Martedì 19 Novembre 2019
   
Text Size

AI ROSSOVERDE IL GRANDE IMPEGNO NON BASTA

dinamismo

Non basta la grinta ed il carattere messo in campo dalla giovanissima squadra rossoverde per ottenere un risultato positivo contro il forte San Paolo Bari rinforzatosi adeguatamente negli ultimi giorni.

La squadra di Muserra priva ormai di quasi tutti i giocatori della vecchia guardia,deve fare a meno dell’infortunato Di Bello e schiera in campo solo Frappampina e Merolla come senior e tantissimi giovani di belle speranze.

Il San Paolo dal canto suo con una prova oculata e con grande esperienza è riuscito ad ottenere la vittoria,forse non totalmente meritata.

L’impegno dei polignanesi è stato massimo ma ciò non è bastato anche per alcune decisioni arbitrali che hanno penalizzato i giovani rossoverdi.

Il primo gol del San Paolo,segnato in netta posizione di fuorigioco da Azzariti su un cross effettuato dalla destra da Palasciano ha messo subito in salita la gara. Ma i polignanesi non si sono dati per vinti ed hanno cercato in più occasioni sfiorato il pareggio per due volte con Patti e Mastrangelo che per poco non hanno battuto il portiere Portoghese.

Sul finire del tempo si fa male anche Merolla che con difficoltà finisce in campo il primo tempo,infatti dopo pochissimi minuti del secondo tempo,Merolla non riesce a rimanere in campo e viene sostituito.

La Polimnia cerca ancora il pareggio,ma con l’espulsione del portiere Frappampina,avvenuta per un fallo di mano fuori aria,costringe i rossoverdi in 10 uomini e alla sostituzione obbligata del 2° portiere Mastronardo per il giovanissimo Borracci.

Nonostante ciò il Polignano continua ad attaccare ,ma su un’azione di contropiede il San Paolo trova il gol con Pellegrini che chiude l’incontro.

Una vera beffa che non abbatte la giovane squadra polignanese che pur in inferiorità numerica sfiora la rete della bandiera.

Una Polimnia quindi esce dal campo a testa alta con tanti giovani che hanno dimostrato l’attaccamento alla maglia e che lasciano ben sperare per il futuro.

In settimana sicuramente si risolverà la crisi societaria viste le dimissioni della presidentessa Ornella Braghenti e si potranno vedere nuovi giocatori che servono urgentemente per ridare il giusto equilibrio tra anziani e giovani dei belle speranze per ottenere la sospirata salvezza.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI