Domenica 25 Agosto 2019
   
Text Size

MARATONA NY: OTTIMO ANTONACCI

ignazioantonacci_maratona_410_x_200

42 km e di poco sopra il muro delle 3 ore. Vanno meglio di Beppe Bergomi e altri "vip" del mondo dello sport.

IGNAZIO ANTONACCI, DOMENICO BACCARO E GIUSEPPE TEOFILO: IMPRESA A NEW YORK

Eugenio Scagliusi: "Loro non sono soddisfatti...non si sono mai arresi!"

Grande prova di determinazione per i polignanesi alla Maratona di New York: i polignanesi Ignazio Antonacci (nella foto) e Domenico Baccaro hanno tagliato il traguardo superando di poco le tre ore. In particolare, Antonacci ha conquistato un sorprendente piazzamento: 1316° posto su oltre 40mila concorrenti. Nella spedizione della grande mela, il 36enne ha percorso 42km e 195metri quando il cronometro ha segnato 3h:04m.23s, a solo un’ora di distacco da Mebrathon Keflezighi che riporta dopo 27 anni la vittoria alla bandiera a stelle e strisce con un tempo standard di 2h:09m.14s, dopo aver bruciato nel finale Robert Cheriuot e Jouad Gharib, rispettivamente al secondo e terzo posto.

MEGLIO DI BERGOMI - Ignazio Antonacci, Domenico Baccaro (3h04’23’’) e Giuseppe Teofilo (3h25’00’’) sono andati meglio dei “vip” italiani che hanno preso parte alla gara; tanto per citare qualche nome: il famoso conduttore radiofonico Linus (3h34'13"), Davide Caparini della Lega Nord (3h29'51"), il vice-presidente della Camera Maurizio Lupi (3h48'12") e Paolo Fadda del PD (3h49'04").

Antonacci è andato meglio anche rispetto a ex atleti, come l'olimpionico Alberto Cova (3h45'54") e l'ex capitano storico dell'Inter Beppe Bergomi (3h59'35").

“NON SI SONO MAI ARRESI” - Entusiasta il presidente del consiglio Eugenio Scagliusi, nonché maratoneta, per l’impresa dell’Atletica Polignano: “Ho saputo che Ignazio Antonacci e Domenico Baccaro non sono soddisfatti - fa sapere Scagliusi, raggiunto telefonicamente dalla nostra redazione - perché volevano abbattere il muro delle tre ore, ma bisogna considerare che la gara è difficilissima. I nostri atleti hanno dato grande prova di determinazione, forza fisica, caparbietà. C’hanno creduto fino in fondo e i risultati si vedono, i tempi sono straordinari. Carmela Pellegrini, nonostante il fatto che abbia partecipato senza pretese e con scarso allenamento, non ha mai abbandonato la marcia, neanche nei momenti di difficoltà, quando la fatica e i dolori sembrano prendere il sopravvento. Non si sono mai arresi. Può sembrare facile per qualcuno, ma non è così. Molti abbandonano la gara, bisogna combattere duramente.”.

I polignanesi in ordine d'arrivo:

1316° IGNAZIO ANTONACCI in 03h04:23

1333° DOMENICO BACCARO in 03h04:32

4027° GIUSEPPE TEOFILO in 03h25:00

40727° CARMELA TIZIANA PELLEGRINI in 05h52:40

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI