Venerdì 15 Novembre 2019
   
Text Size

BACCO IN BARCA A VELA OMAGGIA MODUGNO

Foto_Bacco_copertina

BACCO IN BARCA A VELA HA FATTO VISITA A POLIGNANO PER UN OMAGGIO A DOMENICO MODUGNO.

Nella splendida foto di copertina di Pasquale Raimondo, sullo sfondo lo Scoglio dell'Eremita.

Bacco in barca a vela” è un singolare tributo al mare e al vino di Puglia e non solo. La quinta edizione della manifestazione, infatti, ha visto ben oltre 15 imbarcazioni - messe a disposizione dalla Lega Navale Italiana – prendere il largo nel segno di Bacco, grazie all’impegno verso il nostro patrimonio culturale ed enologico dell’enogiornalista e sommelier Eustachio Cazzorla.

IL PERCORSO - Bacco - in barca a vela – è salpato da Cala Curatori lo scorso sabato, con la prua diretta verso Nord, Polignano, per un omaggio al largo al grande Domenico Modugno e un altro pugliese mai dimenticato dal mondo dell’enogastronomia, Vincenzo Buonassisi. (vedi galleria fotografica a fine articolo).

Il vino è un prodotto della terra – ha dichiarato Antonio Stoja, Presidente della sezione monopolitana della Lega navalema va sempre valorizzato anche con iniziative sul mare, capaci di rilanciare un turismo innovativo, proteso verso una nuova cultura del mare, del territorio e del bere bene”.

Bacco in barca a vela – ci spiega l’assessore al Turismo Domenico Albaè uno dei primi eventi che ha riportato in auge l’attenzione della città verso il suo mare, non più inteso solo come fonte di sostentamento, ma spazio ludico dove trascorrere in spensieratezza momenti di vacanza con l’attenzione all’enogastronomia, incredibile risorsa di questo territorio ed ormai apprezzata anche fuori dai confini regionali”.

ENO-SPORT ECOLOGICO - A far da sfondo, oltre la splendida falesia fra Monopoli e Polignano, ben diciassette cantine in lizza ospitate da altrettante imbarcazioni  con i vini esclusivi di Albea, Botromagno, Due Palme, San Martino, Coppi, Feudi di San Marzano, Leone de Castris (con le nuove etichette del “Five roses”), Lomazzi & Sarli, Paolo Leo, Segmento Salento e Teanum

Presente una novità in assoluta per il Sud Italia, il “W!” di Caldirola, la prima bottiglia di vino ecologica in alluminio, totalmente ecocompatibile, leggero, resistente agli urti e alla corrosione, eccellente conduttore termico, riutilizzabile ma soprattutto riciclabile al 100% e all’infinito, senza apprezzabili penalizzazioni qualitative. La famosa “Ricicletta”, la bicicletta ideata e realizzata dal Cial, Consorzio imballaggi alluminio, è fatta proprio da 800 bottiglie di W.

Cazzorla ha poi annunciato il “Preludio bacchico”, degustazioni certificate e gratuite su prenotazione, per il prossimo 25 agosto dalle 20 in poi nella chiesa di San Pietro nel centro storico di Monopoli (Ba), un’iniziativa legata alla cultura del bere bene nell’ambito del progetto “Cantiere Cultura” dell’assessorato alla Cultura diretto da Elio Orciuolo.

http://picasaweb.google.it/redazionepolignanoweb/Anno2009?authkey=Gv1sRgCJitzJjkz4Thag&feat=directlink
baccoinvele

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI