Lunedì 10 Agosto 2020
   
Text Size

GIUSEPPE VERNI CONCLUDE IL MANDATO: LA LETTERA

lettera

Il Dirigente del II Circolo Didattico ‘Gianni Rodari’ di Polignano, prof. Giuseppe Verni, conclude il suo mandato. Dal primo settembre 2010 dirigerà un nuovo istituto scolastico.

Il Consiglio di Circolo ha inviato una lettera di saluto al Dirigente che pubblichiamo integralmente, qui di seguito. Una lettera di stima e affetto per il triennio scolastico appena concluso "Sempre i docenti - scrivono i componenti del consiglio in un passaggio della lettera - hanno potuto attingere alla Sua grande esperienza in ambito progettuale e i genitori alla Sua disponibilità al dialogo e al confronto. Ma, più di tutti, sono gli alunni, per il tramite delle loro famiglie rappresentate nel Consiglio di Circolo, a ringraziarLa per la bontà della prassi gestionale messa in pratica."

*********

LA LETTERA DI SALUTO AL PROF. VERNI

A conclusione di questo percorso di crescita formativa, quale è stato il mandato del Consiglio di Circolo del triennio scolastico: 2007/2008, 2008/2009, 2009/2010, noi componenti siamo lieti di porgerLe il più sentito ringraziamento per l’operato svolto durante il Suo incarico presso la nostra scuola.

Il nostro gruppo, al suo interno variegato e diversificato per competenze professionali, vuol considerarsi un Suo prezioso compagno di viaggio in questo impegno lavorativo nel II Circolo, ormai giunto al termine.

Siamo orgogliosi di aver sempre discusso con Lei delle pratiche di gestione e di buon funzionamento scolastico nell’ambito delle nostre competenze, facendo tesoro e portando a compimento gli orientamenti pedagogico-didattici del Collegio.

Tante le esperienze e le pratiche che affiorano alla mente in questo momento di “bilancio consuntivo”, sempre effettuate corresponsabilmente e collegialmente.

Riteniamo preziosa e fondamentale la Sua opera di guida e di orientamento in ogni momento decisionale importante per il futuro della “nostra” scuola.

Molti i progetti e le iniziative portati avanti con successo ed intraprendenza da parte Sua: la Sezione Primavera, per esempio, fiore all’occhiello non solo del II Circolo, ma dell’intero territorio polignanese, per l’attenzione rivolta ai bisogni formativi di una fascia di utenza così delicata.

Sempre nella piena affermazione delle pari opportunità, riconosciute agli alunni iscritti al II Circolo, è stata l’innovativa adozione della pratica del sorteggio per la costituzione delle nuove classi/sezioni, nonché l’adozione, condivisa in tutti i contesti collegiali, di oggettivi criteri di assegnazione dei docenti alle stesse.

L’introduzione di tale prassi ha richiesto da parte Sua tanta pazienza ed opera di persuasione per dileguare dubbi e perplessità di tutti coloro – genitori e docenti – che rimanevano ancorati ad un vecchio modello di scuola più chiuso ed autoreferenziale.

Ogni circostanza, ogni situazione, ha avuto come costante punto di riferimento il bambino e i suoi diritti, destinatario di un’azione formativa sempre più completa, tale da incidere in modo significativo sulla costruzione della sua personalità e sulla sua crescita come cittadino adulto, futuro protagonista della società in cui viviamo.

Costanti e frequenti sono stati i momenti di dialogo e di confronto attivati per la scelta di strategie e prassi ispirate a criteri di trasparenza e funzionalità, rispettose delle norme e dei principi di legalità.

Sempre siamo stati da Lei guidati e condotti sulle strade impervie della gestione unitaria e funzionale di un Circolo con più punti di erogazione del servizio, tra cui un plesso rurale a cui ha sempre riconosciuto il diritto di aspirare a pari opportunità formative.

A tal scopo ha sempre sapientemente ripartito le risorse umane e finanziare, nel rispetto delle specificità delle esigenze di ogni contesto territoriale. Particolare è stata l’attenzione rivolta all’ampliamento e alla diversificazione quali-quantitativa dell’offerta formativa, potenziando l’attività curricolare con progetti di natura diversa, finanziati con fondi d’istituto, regionali o comunitari, puntando sulla sperimentazione e sulla qualificazione, per costruire una Scuola sempre più al passo dell’epoca in cui viviamo.

Sempre i docenti hanno potuto attingere alla Sua grande esperienza in ambito progettuale e i genitori alla Sua disponibilità al dialogo e al confronto.

Ma, più di tutti, sono gli alunni, per il tramite delle loro famiglie rappresentate nel Consiglio di Circolo, a ringraziarLa per la bontà della prassi gestionale messa in pratica. Di costoro, infatti, ha sempre cercato di tutelare i diritti e le parità di opportunità accogliendo soprattutto le esigenze dei diversamente abili e delle fasce sociali più deboli.

Al termine di questo Suo percorso nella “nostra” scuola e nel “nostro” territorio, il Consiglio vuole dirLe GRAZIE per l’impegno, la passione e la professionalità manifestata in questi anni, da cui ciascuno ha potuto trarre insegnamenti e spunti di riflessione per la propria crescita personale.

La ringraziamo, inoltre, per essere riuscito a coinvolgere tutti i componenti del Consiglio attraverso la partecipazione attiva a tutti i processi decisionali attivati e messi in campo in questi anni di lavoro insieme.

Pertanto, l’auspicio è che venga assicurata al Circolo Didattico “Gianni Rodari” una guida in grado di garantire la continuità del percorso faticosamente svolto in questo triennio con la Sua gestione.

Grazie per la Sua irruenza e spontaneità che hanno allietato e rallegrato i cuori di tutti noi che siamo orgogliosi di aver scritto con Lei un’importante pagina della storia del II Circolo Didattico di Polignano a Mare.

Inoltre, cogliamo l’occasione per augurarLe un futuro professionale prospero di soddisfazioni e arricchimento sul piano umano e lavorativo,ovunque svolgerà il suo incarico.

Con stima ed affetto,

Il Consiglio di Circolo.

 

 

Commenti  

 
#1 bar 2010-07-23 18:27
a me vien solo da ridere!!
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI