Giovedì 21 Marzo 2019
   
Text Size

DI GIORGIO CANDIDATO ALLE REGIONALI

digiorgiomazzone

ESCLUSIVO

L'INCONTRO A ROMA DI QUESTA SERA

Altra fumata bianca, da Roma, per Simone Di Giorgio. Ora manca solo qualche passaggio prima della nomina ufficiale. La candidatura alle regionali, di fatto, non è mai stata confermata dallo stesso, come invece - toppando per l'ennesima volta - ha scritto Fax.

L’ex sindaco, di ritorno dalla stanza dei bottoni, dove qualche ora fa ha partecipato a un incontro riservato con i vertici di partito, appare raggiante. Contattato telefonicamente, trattiene appena il fiato per la gioia: “In verità sono un po’ preoccupato - si contiene - può sembrare una cosa bella, perché non facile e attesa da molto tempo, tuttavia vi sono delle candidature decisamente fuori dalla mia portata, sia economica che in termini di consenso”. Colpi di scena permettendo, Di Giorgio infatti, dovrà vedersela con De Gennaro, il fratello di Michele Emiliano, sindaco di Bari, Guglielmo Minervini, assessore regionale uscente. Una bella gatta da pelare all’interno delle diverse correnti di partito, sia locali che provinciali.

“Al confronto di questi candidati, mi sembra di essere otre in terracotta” - scherza Di Giorgio, un po’ severo con sé stesso e con le sue reali potenzialità, in fondo convinto di poter riassaporare quel gusto retrò vincente degli anni ’90, quando il dottore segnava riscontri plebiscitari alle urne. Il suo è un commento a caldo: “Devo essere consapevole - ammette - che non si può scendere sotto i diecimila voti, ma sono soddisfatto perché, per me, questa è la conclusione di un progetto politico. Adesso sono ancora un po’ frastornato, nei prossimi giorni la notizia prenderà corpo nella mia mente. Discuteremo nel Pd di Polignano, mi confronterò con Vitto e l’intero gruppo, faremo le valutazioni del caso. Non ci si può accontentare, in genere si corre alle regionali per vincere.”.

A Roma, Enrico Letta ha rinnovato il suo pieno appoggio a Simone Di Giorgio. Francesco Boccia ha lasciato discrezionalità e libertà di manovra. Arcangelo Sannicandro, consigliere regionale, stasera gli ha candidamente lasciato il posto. Null’altro sembra che possa ostacolare la corsa di Di Giorgio alle regionali. “Giovedì mattina incontrerò Boccia, domenica abbiamo l’appuntamento conclusivo allo Sheraton di Bari, resta il tavolo regionale di lunedì prossimo con la chiusura definitiva delle candidature. Se il tavolo non si rompe…è fatta”.

_________

VEDI LE INDISCREZIONI NEL NOVEMBRE 2009

VEDI ANCHE LA NOTIZIA DELLE DIMISSIONI

Commenti  

 
#24 Geppetto 2010-02-23 23:00
@Neos 5 ,non metto in dubbio la tua buona fede e la tua ricchezza culturale,ma proprio questo atteggiamento saccente e da primi della classe come il tuo ha messo all'angolo una forza mai nata il PD, confondendola con la storia del PCI.Forse quelli che critichi sono la realtà verso la quale il PD dovrebbe saper dialogare. Un briciolo di umiltà non farebbe male.......
 
 
#23 neos 5 2010-02-23 02:24
Ma come fate ad interpretare così la politica. Mi riferisco alla pochezza culturale di "nevi...ecc..." e "radius". Abbiate un pò più di rispetto per gente come me che vota P.D ed ha speso tutta una vita per una politica che fosse sempre al sevizio del progresso socio-economico ma soprattutto di quello culturale scevro dai giochini di cui vi nutrite solo x fare GOSSIP. Se x voi la politica è solo tarallucci e vino e giochi sotto banco, capisco perchè vi esprimiate così.Interpretate a pieno quello che è lo spirito dominante che pervade l'Italia : " Il pensiero unico qualunquistico!"
 
 
#22 Geppetto 2010-02-23 00:48
Siete proprio sicuri che non ci sarà un'altra candidatura?
Credo che a giorni sarà annunciata !
 
 
#21 radius 2010-02-22 22:22
Palese, Torres? non per far campagna elettorale per conto terzi ma mi permetto ricordarvi che potremmo votare per Luigi Scagliusi. Il voto disgiunto ci permette di puntare su Vendola come Presidente e di un candidato polignanese come consigliere. Rispetto a Torres, Luigi Scagliusi mi pare quello più idoneo e vicino ai nostri problemi senza avere gruppi sanitari alle spalle
 
 
#20 roby 2010-02-22 16:17
Se ne sono viste di tutti i colori.
Qualcuno cha HA PAL DI PANCIA nel PD non esiterà a far vorate TORRES e PALESE.
Sopratutto chi alle primarie sosteneva Boccia.
Bocciati...............
 
 
#19 roby 2010-02-22 16:15
Ora il PD a chi darà i voti ?
Forse a TORRES ?
Io Non mi stupirei più di tanto..........
 
 
#18 Mr. Polignano 2010-02-21 20:18
ultim'ora........Di Giorgio, non e' più Candidato nella Lista del PD.
Alla corrente interna del PD, legata a Boccia è stata concessa una sola candidatura, e se la è riservata per a sua persona;-);-);-);-);-)
 
 
#17 fotonik 2010-02-21 16:26
Basta con questi politici, non hanno fatto niente da sindaci figuriamoci alle regionali, si vede lontano un miglio che sono in cerca di poltrone e di doppi stipendi perche dopo tutto di questo si tratta, prendete esempio di LOMELO cosa ha fatto per il paese? Meditate gente perchè alla fine chi paga siamo noi.
 
 
#16 Fortemente 2010-02-06 19:40
...il nuovo che avanza: Di Giorgio, O. Torres, Scagliusi, e si si Polignano si conferma sempre il paese del vecchiume che continua nei secoli...
 
 
#15 amala 2010-02-06 12:17
per polignanonelcuore..
grazie se ti sei scomodato a rispondermi........mi dispiace per te se non sei stato accontentato...poco parole a buon intenditore.grazie
 
 
#14 Mr. Polignano 2010-02-04 22:07
Amici del PD...State dimostramdo ancora una volta......che non avete nè testa e nè coda.
;-);-);-)
 
 
#13 visitatore 2010-02-04 19:31
AMALA, noto che in questo sito ti rispondono parecchi poeti lasciali sfogare.
Ricorda la paura e l'insicurezza sono segnali di debolezza.
 
 
#12 passione 2010-02-04 01:51
parole....parole...soltanto parole.....:D:D:D
 
 
#11 Polignanonelcuore 2010-02-03 19:29
Sig. Amala, mi scomodo a risponderLe soltanto per rammentarle qualora le interessasse che quello che lei definisce "il ns partito" è anche il MIO Partito e mi permetterà di ricordarle anche che se ABBIAMO ottenuto i maggiori consensi a Polignano è dovuto anche a NOI. E' bene che lei lo sappia e se ne faccia una ragione.
La saluto caramente, non prima di averle suggerito di documentarsi sul significato intrinseco di "Partito" che evidentemente non è assimilato ad una squadra di calcio da sostenere, ma fonda le sue radici etimologiche su valori umani e storico-culturali. Dia retta a me vada allo stadio, riuscirà senz'altro meglio a soddisfare le sue esuberanze. La politica è ben altra cosa.
 
 
#10 X AMALA 2010-02-03 19:14
POLIGNANONEL CUORE HA RAGIONE INVECE. IO CREDO CHE TI SBAGLI AMALA. VISTO CHE TI LAVI TANTO DI BOCCA CON 6225 VOTI MI SPIEGHI COME MAI BOCCIA A POLIGNANO HA PRESO SOLO 870 VOTI E SOLTANTO 30 VOTI IN PIU DI VENDOLA? E AGGIUNGO CHE PERSONALMENTE HO RICEVUTO PROPAGANDA ELETTORALE PER VENDOLA DA PARTE DI PERSONE VICINE A VITTO. ALLA FACCIA DI TUTTI UNITI.
 
 
#9 amala 2010-02-03 15:58
risposta per molto critico
per me hai pienamente ragione.......anche se la candidatura del dott. di giorgio si è capito dalle sue dimissioni dal consiglio polignanese........noi del pd sapevamo che alle regionali il candidato era di giorgio e non vitto...tutti uniti per vincere questa battaglia
 
 
#8 amala 2010-02-03 15:54
risposta per Polignanonelcuore
Prima di scrivere certe c..... devi informati bene sui fatti:noi sostenitori del PD e sopratutto di Domenico Vitto abbiamo votate alle primarie Boccia e non Vendola...e dopo ti ricordo che la sua presunzione (vitto) a portato al ns partito 6225 voti... peccato che sia presuntoso altrimenti lo candidavo come presidente della regione.......mi dispiace per te ma non ci riuscirai a distrggere il ns partito.....partito che fino ad oggi ha più consensi a polignano.grazie
 
 
#7 anonimo 2010-02-03 14:53
rispondo a molto critico: la scelta su di giorgio è dettata dal fatto che vitto fra 2 anni si presenterà alle elezioni comunali come candidato sindaco,inoltre il pd si è sgretolato,ognuno tira l'acqua al proprio mulino.
conclusione?ormai l'hanno capito tutti o quasi che questi si fanno sentire solo quando vogliono il voto quindi nn cantassero presto vittoria,poichè nn ce ne sarà ne x digiorgio alle regionali, ne x vitto quando si candiderà sindaco.hanno stufato entrambi e ricordate che il ruolo di oppositori all'interno del consiglio comunale loro nn lo hanno espletato neanche unpo'...come si dice l'importante è scaldare la sedia.
 
 
#6 molto critico 2010-02-03 01:15
devo dire che qualcosa non mi torna...
la candidatura alle regionali non si ottiene molto facilmente e sopratutto non si ottiene da un giorno all'altro, anzi occorre coinvolgere la base del partito e cercare di "spuntare" il candidato. Da come è scritto l'articolo, mi sembra di capire che Vitto e gli altri del partito di polignano siano quasi all'oscuro della faccenda, o meglio se non all'oscuro sembra che non l'abbiano gestita per nulla. Se così fosse mi sembra proprio strano che una persona come Domenico Vitto, che cmq ha totalizzato un buon risultato alle provinciali non sia stato attore principale in questa ricerca di candidatura.
Un PD unito avrebbe richiesto che Vitto (pezzo forte del PD forse in intero ambito regionale)e il gruppo per primi dovevano perorare la causa di Digiorgio...oppure semplicemente siamo di fronte ad una vera conclusione del progetto politico, nel senso che la squadra del centro-sinistra non esiste per nulla ma il PD è un insieme di individualismi ed un progetto vero e proprio non esiste?
 
 
#5 Mr. Polignano 2010-02-02 22:59
ma non si parlava di ricambio generazionale...dopo la lunga maratona delle Comunali, durata per circa ventanni di continua sofferenza, per un combattuto dualismo fra le parti....Oggi li vediamo ripresentarsi ai nastri di partenza per...... nuovamente ripartire.
Mentre noi continueremo a sognare l'approccio/do.........al Porto Turistico, che loro... avevano sqisitamente garantito alla nostra Cittadina.
.....In Bocca al Lupo
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI