Mercoledì 23 Gennaio 2019
   
Text Size

PRIMARIE DOMENICA 24: APPELLO DEL SEGRETARIO

pd-boccia_320_x_150

Si svolgeranno domenica 24 gennaio 2010 le primarie per la designazione del candidato presidente della Regione Puglia per la coalizione di centrosinistra. Ancora una volta il Partito Democratico chiama i propri elettori ad esprimersi e, così facendo, scegliere colui che sarà ritenuto più idoneo ad evitare che anche la Regione vada in mano alla destra. Per questo motivo gli elettori saranno chiamati a scegliere tra Francesco Boccia, candidato del Partito Democratico, e l’attuale governatore Nichi Vendola, presidente del movimento politico Sinistra e Libertà.

Il partito democratico ha designato infatti all’unanimità l’On.le Francesco Boccia, già assessore al Comune di Bari, successivamente commissario straordinario su incarico dell’allora presidente del Consiglio Prodi al comune di Taranto allorquando lo stesso dichiarò lo stato di dissesto e, attualmente, in esito al congresso del partito che ha portato alla elezione del segretario nazionale Pierluigi Bersani, responsabile per le politiche economiche dei deputati del partito democratico.

Solidità, responsabilità, capacità riformista sono gli obiettivi che animano il progetto politico che sostiene la candidatura di Francesco Boccia, approvata all’unanimità da tutto il partito democratico. Solidità nella costruzione di un sistema di alleanze forte e trasparente in grado di consentire al centrosinistra di tornare a vincere in Puglia in un quadro politico profondamente cambiato rispetto al 2005. In caso di vittoria alle primarie, infatti, il partito democratico intende proporre agli elettori, per le regionali, una nuova coalizione, Alleanza per la Puglia e per il Sud, costruita sull’unità delle forze politiche dell’opposizione parlamentare PD, IDV e UDC con il sostegno dei partiti tradizionalmente vicini al PD, come PdCI, Verdi, Socialisti, Radicali, Repubblicani, Alleanza per l’Italia, la Primavera Pugliese e Sinistra Ecologia e Libertà.

Questa coalizione ci sembra quella più in grado di conquistare contemporaneamente la fiducia dell’elettorato moderato e di quello progressista e di isolare il populismo arrogante della destra. La Puglia non può permettersi di tornare indietro e di finire anch’essa ostaggio di una maggioranza di governo schiacciata sui personalismi del proprio leader e sugli eccessi antimeridionalisti della Lega Nord. Responsabilità nell’esercizio delle funzioni pubbliche, sobrietà nei comportamenti, rigore nell’elaborazione delle politiche. Siamo convinti che la qualità delle democrazia e le capacità amministrative si misurino prima di tutto attraverso l’etica, l’esempio, lo spirito di servizio pubblico. Capacità riformista per cambiare la Puglia, per correggere tutto quello che ancora non funziona, per valorizzare i nostri infiniti talenti.

Occorrono competenze, coraggio, creatività. Occorre la forza di lasciarsi alle spalle nuovi timori e vecchi retaggi ideologici per imboccare la strada della costruzione paziente del futuro. Il Partito Democratico è pronto a testare in Puglia una nuova grande coalizione che sappia sconfiggere, nel 2013, la destra e a contribuire alla definizione di un programma di governo condiviso da tutto il centrosinistra da presentare agli elettori a marzo, chiunque vinca le primarie del 24 gennaio.

Non si tratta, infatti, di primarie contro Vendola ma di intraprendere una nuova strada che possa verosimilmente trovare il gradimento di quella parte, tutt’altro che cospicua, che ormai ritiene superato un modello che parte dall’estrema sinistra e lascia fuori, e pertanto facile preda della destra, quei partiti e movimenti politici moderati che trovano, come il partito democratico, lontano dai concreti bisogni della gente occuparsi dei problemi personali di Silvio Berlusconi.

Possono votare tutti elettori, che quindi abbiano 18 anni e siano muniti di documenti di identità o certificato elettorale, domenica 24 gennaio 2010 nei locali di via Mazzini nn. 146-148 (già sede del Comando della Polizia Municipale) dalle 8 alle 21.

Il Segretario del Partito Democratico

Antonello Matarrese

Commenti  

 
#2 passione 2010-01-25 21:12
l'Oste ha fatto i conti...;-)
 
 
#1 passione 2010-01-21 19:43
non fate mai i conti senza l'Oste.....
solo domenica sera....lui presenterà il suo conto,e solo allora sentiremo il prezzo del minestrone:D:D;-);-);-);-) con o senza Vendola;-);-)
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI