VERSO IL PDL: COLAZIONE DA SCAGLIUSI

eugenioscagliusi_fine_2009

EUGENIO SCAGLIUSI: POLIGNANO A MARE UN INCONTRO MOLTO POSITIVO

Verso il Popolo della Libertà. Domenica 10 Gennaio, si è tenuto a Polignano un incontro informale con alcuni vertici di spicco del nascente PDL pugliese, anche in vista delle prossime regionali. Domi Lanzilotta e Antonio Distaso, vice-coordinatore in Puglia, hanno incontrato simpatizzanti e militanti di partito per una colazione domenicale. A fare gli onori di casa Eugenio Scagliusi, presidente del consiglio comunale che ha organizzato il rendez-vous ad horam, mobilitando la rete e gli amici di facebook.

L’ultima volta, anche se gli ospiti e il contesto non erano gli stessi, accadde nell’aula consiliare il 19 novembre scorso. Scagliusi invitò sindaci dei comuni limitrofi, tutti ex An e compagni d'avventura, per lanciare una provocazione che suonava così: “Pdl? Il difficile percorso dei giovani della destra”. Ne venne fuori un interessante e stimolante dibattito, con posizioni emergenti non proprio scontate. Si disse allora che la nascita del Pdl sarebbe stata un parto lento e complesso. Domenica invece, si è rotto definitivamente il tabù elettorale; si è andati ben oltre e nel frattempo, si pensa già al post-partum, al dopo elezioni regionali.

In esclusiva, sui taccuini di Polignanoweb, il promotore dell’incontro si dice soddisfatto: “E’ stato positivo, sereno e informale!”.

Tutto qua? A che punto è il laboratorio del PDL pugliese?

“Proprio in questi giorni è giunta una circolare dalla dirigenza nazionale la quale sottolinea la incompatibilità fra i candidati alla regione e gli organi di direzione del partito. Possiamo ipotizzare uno scenario post elezioni Regionali: si procederà rapidi verso la costruzione e gli assestamenti del partito. Poi, se dovesse candidarsi il nuovo coordinatore regionale, così come pare certo, sarà costretto a dimettersi dall’incarico. Tutto sembra grossomodo posticipato ad aprile; in tal senso la tornata elettorale di marzo sarà un indicatore importante”.

Il dialogo fra le componenti del PDL, dal livello nazionale a quello locale, ha cadenzato dei toni piuttosto caldi e dei passaggi sofferenti. Com’è andata la colazione? Qualche cornetto indigesto?

Nessuna tensione. Anzi, si è parlato di politica con grande cordialità ed è stata l’occasione per un rapido confronto sulle regionali”.

Come valuta e cosa pensa della candidatura di Onofrio Torres?

“ Gli faccio i miei migliori auguri. Più voti prenderà e meglio sarà per l’obiettivo finale, vale a dire vincere le elezioni. E’ un suo percorso, il PDL è un’altra cosa…”.

La ringrazio del tempo e buon lavoro.

“Grazie a voi!”.

____________________

VEDI ANCHE PDL: IL DIFFICILE PERCORSO DEI GIOVANI DELLA DESTRA

AN METTE I PUNTINI: UN ANNO DI GIUNTA

AN POLIGNANO SU REGIONALI E PDL: OTTOBRE 2009