Lunedì 25 Marzo 2019
   
Text Size

NUOVO PARTITO SINISTRA: SCOPRI LOGO E IDEE

progettosinistraunita_640_x_300

E’ nato “SU” (progetto Sinistra Unita), il nuovo soggetto politico. L’avevamo anticipato la settimana scorsa. Giovedì sera, alla presentazione del logo c’erano tutti. I giovani, soprattutto loro, tanti. Accompagnati dalla speranza di poter ancora credere in una politica migliore, giusta: lavoro, ambiente, cultura, solidarietà, giustizia sociale. Sono questi i cardini del progetto politico.

L'INCONTRO DEI VERDI - E mentre il nuovo gruppo illustrava al Begula la “nuova idea politica”, quasi in contemporanea, alla stessa ora, i vecchi amici Verdi con Mimmo Lomelo e Giampiero Mancini, a pochi metri di distanza, al civico 8 di piazza Aldo Moro, hanno organizzato un dibattito aperto su tematiche della politica locale. Sarà stato un caso? Coincidenza? L’avranno mica fatto apposta, si è domandato più di qualcuno. Sarà, ma dai microfoni di polignanoweb Mancini manda i saluti e gli auguri a Modesto De Girardis per questa nuova esperienza politica, “…anche se - tuona sul finale d’intervista - non capisco, non ho capito perché Modesto si è allontanato!”. Vero è che, sempre in contemporanea ai due eventi politici, si consumava uno dei più discutibili consigli comunali degli ultimi anni. E ne sentiremo ancora parlare.

NUOVA CLASSE DIRIGENTE - Ospitiamo alcune considerazioni di Paolo Mazzone sulle idee e progetti del nuovo soggetto politico. “Quando abbiamo iniziato questo percorso molti dei paolo_mazzone_fotonostri pensieri erano solo idee, man mano incontrandoci - ricorda Mazzone - le idee individuali sono diventate idee e progetti di gruppo. La nostra idea di politica nasce e si sviluppa dal basso, da un gruppo di amici, da una comunità. Non è dunque un’idea di politica individuale, ma condivisione di un progetto che per potersi affermare deve avere necessariamente delle radici comuni. L’idea base che ci vede impegnati è quella di realizzare un grande progetto di Sinistra intendendo creare una famiglia che decida di costruire insieme il più grande contenitore politico del nostro paese che non abbia apparati e concezioni di partito tradizionale. Un contenitore che abbia l’ambizione di voler essere classe dirigente di questo paese in una visione completamente nuova: coniugare i volti di donne e uomini, le storie di ciascuno con i valori e le idee, per poter essere specchio per chi guarda; un luogo di incontro aperto e solidale. Insomma vogliamo costruire una casa di pace, cordialità, rispetto per le idee e per le persone, equità; una casa dove dimori la legalità, il non giudicare e il proporre”.

BASTA AI SOPRUSI E ALL’ILLEGALITA’ - Un gruppo aperto e sensibile culturalmente, dove non ci sia nessuna forma di leadership. Così lo intende Paolo Mazzone: “Dobbiamo avere la capacità di far nascere un gruppo che non abbia paura di esprimersi, che non abbia paura di affrontare le problematiche e di confrontarle, che diventi soggetto attivo per la crescita del paese; dobbiamo farci guidare da quello che deve essere un punto fermo: l’amore per il prossimo e per il nostro paese. Dobbiamo avere la capacità di dire “basta” a quella che è la politica degli interessi personali o dei pochi, dobbiamo denunciare i soprusi sui più deboli e sul nostro territorio, dobbiamo dire “basta” ad una politica che punti all’individuo e alla sua presunta capacità  di risolvere da solo tutti i problemi;  noi dobbiamo avere la capacità di far abbracciare la storia individuale di chi sottoscrive questo progetto con i valori che mettiamo in campo”.

E’ troppo facile accusare i nostri politici e la classe dirigente - fa notare Mazzone: “non vogliamo che sia questo il  nostro punto di partenza; pensiamo invece che dobbiamo costruire e parlare di noi stessi, di quello che siamo capaci di  proporre e fare conoscere al paese”.

PERCHE’ SU - “Siamo un gruppo di persone che non vuole più accontentarsi e non vuole più tacere. Ecco quindi Sinistra Unita, le cui iniziali “SU” rappresentano una preposizione piccola ma significativa, che racchiude i nostri intenti di spingerci verso l’alto, a volare alto come canta il nostro compaesano Domenico Modugno;  a non sentirci arrivati, a non accontentarci della mediocrità, a far riemergere le nostre radici. Le radici di un paese che ha sempre posto la parola lavoro, sudore e dignità dinanzi a divertimento, facile guadagno e ozio; un paese volto all’accoglienza, all’apertura culturale e sociale che non sia spento triste e chiuso…una politica che vada “SU” facendo rinascere il proprio paese mettendosi a suo servizio”.

logoSUIL LOGO E I COLORI DEL PARTITO - Il logo vuol’essere simulacro dell’appartenenza, di una Sinistra Unita, aperta, progressista, in grado di proporsi e di proporre, capace di stare con la gente e nelle piazze, che possa presentarsi con una classe dirigente nuova, che diventi punto di riferimento e capace di poter governare questa comunità. Il rosso è il colore principale che segna l’appartenenza alla sinistra, affiancato al verde che è segno di speranza e di ambiente e che insieme sono i colori del nostro paese e con il bianco ad indicare la novità e il pulito.

“A questi colori - spiega Paolo Mazzone - abbiamo voluto associare il ramoscello d’ulivo, sia perché crediamo ad una politica di collaborazione tra le forze dell’area di centro-sinistra e l’ulivo è simbolo di fratellanza e di pace, sia perché l’olio delle olive è simbolo del nostro territorio”.

“C’è tanto da fare - conclude Mazzone - e ci sono tante donne e uomini che aspettano questo momento, per cui stiamo “SU” con “SU” partiamo; ogni aderente si senta coinvolto e impegnato con il proprio essere, con le proprie capacità e incapacità, tenda a dare il meglio di sé, abbia lo spirito di costruire ed andare avanti, si faccia portatore delle esigenze e delle sensibilità che sente sulla propria pelle, si consideri punto di riferimento e abbia la capacità di mettersi in gioco. Non dobbiamo avere paura di sognare in grande, solo così l’utopia di una nuova politica potrà essere realtà e potrà tradursi nel grande progetto di Sinistra Unita”.

 

LEGGI I PRIMI COMMENTI E LA NOTIZIA DEL 19 NOVEMBRE

Commenti  

 
#8 fortemente 2009-12-01 21:37
quali sono i punti fermi di questo nuovo partito? non leggo neanchè un solo concetto
 
 
#7 anonimo 86 2009-12-01 13:51
Il movimento nasce come contenitore unico di tutti quelli che in passato si sono riconosciuti in vario modo nei partiti e/o movimenti di sinistra e di quanti che (pur non avendo mai militato in tali organismi) sentono che "la sinistra" possa rispondere alle loro domande, alle loro aspettative ed a una visione del mondo opposta a quella della destra. Tutte queste persone attualmente non hanno un punto di riferimento e non si sentono rappresentate dal PD. Tra l'altro noi crediamo che a livello nazionale (ma anche locale) sia arrivato il momento che i vari "cespugli" di sinistra abbiano il coraggio di costituire un partito unico alla sinistra del PD. Partito che non deve essere però un agglomerato utile solo per fini elettorali (per poi dividersi nuovamente passate le elezioni !). Attualmente solo Sinistra e Libertà sta tentando qualcosa di simile. Ma il suo disegno non è ancora ben delineato e, per non correre il rischio che anche Sinistra e Libertà sia o diventi un cartello elettorale, si è deciso di aspettare che la nebbia si diradi. Nel frattempo però si sentiva comunque l'esigenza a livello locale di cogliere uno spirito unitario che secondo noi la base di sinistra esprime sempre più forte e, quindi, si è deciso di rompere gli indugi e far nascere questo movimento locale che si spera possa raccogliere queste esigenze. In questo gruppo si sono anche riconosciuti vari esponenti provenienti dai Verdi che (visto l'ultimo congresso nazionale)ritengono finita l'era dei piccoli partiti. Certo adesso..... se son rose fioriranno.....
 
 
#6 politici 2009-11-30 20:09
ma mi sembra una cariatura a chi ha pensato prima di loro di formare un nuovo partito....a polignano....
 
 
#5 antonio pacelli 2009-11-30 14:10
l'unica novità politica......forza ragazzi continuate così. Mi raccomando a non mollare e fatevi subito sentire occupandovi dei problemi della nostra città amplificando le problematiche visto che fino ad oggi qualsiasi cosa sembra "Cosa Nostra"
 
 
#4 antonio-43 2009-11-28 22:32
complimenti a paolo mazzone. Piace il logo, lo spirito del logo e dei colori di polignano, piace il programma, piace tutto perchè ci credete sulla legalità e nella trasparenza dei fatti. Sto meditando, ditemi dove rivolgermi per iscrivermi al Vs. "SU".
 
 
#3 beppe grillo2 2009-11-28 20:02
logo e acronimo sbagliato....meglio un logo tutto verde ed acronimo NSS (Nuova Scissione di Sinistra) ah ah ah
Comunque a parte gli scherzi auguro un in bocca al lupo e un augurio di buon lavoro a tutti gli amici presenti in questa nuova compagine di centrosinista.
 
 
#2 NICO 2009-11-28 19:53
Per cui stiamo "SU" CON "SU".........mai sentito prima uno slogan così......per un nuovo partito politico.Il logo è interessante però.
 
 
#1 Rini 2009-11-28 19:17
Premetto che per mio limite parto già con il pregiudizio e fin qui è un mio problema e soprattutto un mio limite (ripeto e sottolineo) Non so perché ma sento puzza di "Chiesa" e di "cattolico"..... "C’è tanto da fare e ci sono tante donne e uomini che aspettano questo momento, per cui stiamo “SU” con “SU”..... ma che slogan è ???( Su stiamo su andiamo Su mi ricorda Renato Zero) Se sono queste le basi per una nuova politica Polignanese allora stiamo messi proprio bene. Adesso non vorrei essere distruttivo ma le belle paroline lette qui nel articolo sono state dette e ridette, tritate e ri-tritate. Spero veramente per il paese che imbrocchiate la direzione giusta........
Un saluto
Roberto
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI