Giovedì 24 Gennaio 2019
   
Text Size

LO SFOGO DI LASELVA CONTRO UDC E SCAGLIUSI

mimmo_laselva

Al dibattito di ieri sera Mimmo Laselva contro tutti: "L'Udc a Polignano l'abbiamo fondata io e Amodio"

 

Dai contenuti alle polemiche: un incontro dibattito carico di tensione. Ieri sera, il salotto di Focarelli è finito in caciara, stile porta a porta.

Dopo un’ora di argomentazioni inanellate dagli ospiti - nella discussione delle quali si sono avvicendati i componenti dell’Udc locale, da Luigi Scagliusi a Lorenzo Lamanna, dal segretario Franco Allegro ad Angela Lomele, in forza pure lei al partito scudocrociato - ha preso la parola Mimmo Laselva, assessore allo Sport, per rivendicare nuovamente la sua appartenenza all’Udc.

HO INVENTATO IO L'UDC - “In questa amministrazione comunale della quale faccio parte l’Udc c’è. Noi ci siamo dissociati da Polignano e da Bari, ma a livello nazionale non c’ha cacciati nessuno. Io sono regolarmente tesserato con l’Udc e il 31 gennaio rinnoverò la tessera. Noi - intendendo Laselva anche i consiglieri tesserati Udc - non possiamo sottostare a una decisione che prende il segretario provinciale, Barattolo, che loro stimano, però conoscendolo bene non ha bisogno di presentazioni”. Ce n’è per tutti, l’assessore torna ad attaccare, prima dalle nostre pagine, ieri pubblicamente con astio e ironia, Barattolo. Più frontale lo scontro con Luigi Scagliusi, non corrisposto, e con Allegro e Lamanna che invece lo bacchettano.

“Io e Donato Amodio - precisa Mimmo Laselva - con il beneplacito di Tato Greco che posso chiamare per dimostrare, abbiamo fondato nel mio bar il partito dell’Udc a Polignano, e da sempre mi riconosco nei valori e principi fondamentali della DC.”. Laselva scalderà ulteriormente i toni del corso del dibattito: “Aspettiamo il congresso di maggio, nel 2010. Solo lì i vertici potranno decidere se possiamo restare o meno nell’Udc. Non permetto a nessuno di usare il termine cacciati, nessuno ha il diritto di cacciarci dall’Udc!”.

A Luigi Scagliusi, che preferisce non entrare in polemica, Mimmo Laselva lancia una sfilza di bordate, pesantissime e provocatorie: “Dimentica che ha fatto l’assessore con Bovino. Dimenticare tutto quello che lui ha fatto in questa amministrazione mi lascia perplesso. Capisco le delusioni e il rammarico...con l’assessore Scagliusi non ho mai avuto un dialogo perché fuggiva dai problemi”. All’uscita dal pub, Laselva metterà addirittura in guardia parte del direttivo dell’Udc dalla presenza di Scagliusi.

"L'UDC E' FUORI DALLA MAGGIORANZA" - “Laselva ha fatto un discorso di potere, quello che sono abituati a fare in maggioranza. L’Udc ormai è fuori da questa amministrazione, anzi il partito non è mai entrato in questa amministrazione, perché non gli è mai stata concessa possibilità di fare proposte e veder realizzare qualcosa di suo.”. Francesco Allegro difende a spada tratta le scelte del direttivo di partito: “Volete l’Udc, prendetela pure…noi faremo un altro gruppo. Non è stato Barattolo a mandarvi via. Noi non abbiamo cacciato nessuno, abbiamo solamente tolto il simbolo del partito dalla maggioranza”.

Lorenzo Lamanna rinfaccia a Laselva e ai consiglieri Udc di non aver votato alle provinciali per il partito, ma di aver scelto il sindaco Bovino: “Quando l’assessore Laselva dice che Barattolo è stato commissariato, vorrei precisare che in tutta Italia i segretari sono stati commissariati, in attesa del congresso dopo il voto alle regionali”.

"Da consigliere comunale sono stato sempre leale e ho fatto opposizione anche all’interno della maggioranza quando c’era da fare. Il problema è che voi attaccate la persona” - conclude Mimmo Laselva.

VEDI ANCHE I CONTENUTI DEL DIBATTITO UDC ALLO SHERWOOD

Commenti  

 
#7 un ulteriore amico 2009-11-19 21:26
complimenti a Dylan..che ha saputo ricostruire degnamente, tutte le "magagne" che si son create e costruite, pur di rimanere in vita in qualità di Personaggi Pseudo Politici.
Ragazzi dell'U D C non lasciatevi intimorire da false allusioni e coninuate ancora sulla scomoda strada da Voi intrapresa. Ed io sono certo che la Vostra testardaggine sarà degnamente riconosciuta da.. moltissimi amici.
 
 
#6 Barrister 2009-11-19 20:37
Ovviamente il riferimento ai botegai che non pagano il canone di locazione non riguarda certamente Mimmo Laselva, ma è rivolto ad altro ben noto cittadino
 
 
#5 Barrister 2009-11-19 20:22
Certo se Laselva crede di poter accampare diritti nei confronti di un partito politico di cui critica non soltanto il segretario cittadino quanto, soprattutto, quello provinciale, credo che abbia deciso d'inguaiarsi con le sue stesse mani. Probabilmente si tratta solo del cane che abbaia e non morde inviato da qualcuno all'incontro dello Sherwood per tentare (senza riuscirci) seminar zizzagna in casa d'altri. Probabilmente la maggioranza dovrebbe scegliere un rappresentante di più alto livello dal momento che la mancata reazione dei presenti dimostra la volontà dei padroni di casa del PD e degli ospiti dell'UDC (quelli veri e non i "fondatori")di alzare il livello del dibattito politico cittadino abbandonando gazzarre da bar (con tutto il rispetto per gli altri commercialnti del settore) o da botteghe di sfrattati (con tutto il rispetto per i commecialnti che pagano regolarmente il canone di locazione).
Rialzati Polignano!!!
 
 
#4 diaboliko 2009-11-19 18:34
Mi tocca raccontarvi una storiella. C'è un partito che sta nascendo (Rutelli) sul quale gli ex UDC, sindaco e qualche altro amico del sindaco (che attualmente, giova ricordarlo, è senza casa politica)si volevano subito intrufolare. Senonchè Pisicchio ha lasciato la Idv ed è andato con Rutelli. Su Polignano questa situazione vedrebbe Colella alleato del Sindaco, degli ex UDC e nuovamente el Sindaco. Fin qua ci potrebbe stare, ma qual'è il problema? Il problema sono gli amici del Sindaco anch'essi in cerca di casa e che con Colella (e viceversa), come dire, non fanno cozza. Allora il Sindaco ha cambiato pianoe ridato il fiato a Laselva per l'ennesima riconquista della UDC, tanto prima o poi si voterà ed allora sono certi di vincere.
Tieni duro Allegro.
 
 
#3 ulteriore amico 2009-11-19 12:52
mi dispiace...che un bravissimo ragazzo, sia caduto a dei livelli cosi bassi.
Il tomo polemico, oltre a servire poco non fa altro che scredidarti, sopratutto quando si usano frasi, ricche di appellativi, di difesa di vaori e di principi, di chiarezza e di coerenza politica ed umana. Io da tuo caro amico, non posso altro che suggerirti, di non aggrapparti in futili invenzioni, frutto esclusivo della immaginazione costruite ed oggi denunciate solo per potersi difendere...ma da chi? dal Direttivo dell'U D C che, hanno avuto la Volontà di aver fatto una scelta polita, consona al proprio modo di pensare.
Quale ?.... di non avere 1 piede in 3/4 scarpe.:sad::sad:
 
 
#2 diaboliko 2009-11-19 10:58
Certo, Laselva ha fondato a Polignano la UDC, il partito di Giovanardi, ha fatto parte della Puglia Prima di tutto...si, è molto amico di Amodio...si vede. Mi è piaciuta la risposta di Allegro..del resto chi fa così la politica mi auguro abbia i giorni contati.
 
 
#1 centomani 2009-11-19 04:27
Commenti (0)
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI