Mercoledì 08 Luglio 2020
   
Text Size

Caos Pum, è in vigore oppure no?

pum

L’ira di Forza Italia: “È assurdo, non c’è chiarezza su nulla, una città non si amministra in questo modo”

“Caos Pum, è in vigore oppure è rimandato al 1° luglio come annunciato alla stampa locale dal consigliere comunale Franco Mancini?” È questo l’interrogativo che si pone il gruppo consiliare di Forza Italia, insieme alla stragrande maggioranza dei cittadini di Polignano, che ad oggi, ancora non sanno se il Piano della Mobilità Urbana è in vigore oppure no. Le perplessità nascono dal fatto che alle dichiarazioni rilasciate alla stampa locale dal consigliere di maggioranza non è seguita ordinanza o determina istituzionale. Pertanto, Forza Italia torna a chiedere, una volta per tutte, cosa ne è del Pum.

“Siamo del parere che sul Pum, l’Amministrazione abbia fallito clamorosamente, e che questo piano sia il riflesso del modo di agire di Vitto. – spiega il consigliere comunale Domenico Pellegrini di Forza Italia – L’entrata in vigore è stata rimandata di mese in mese. L’ultimo atto ufficiale stabiliva che il Pum sarebbe effettivamente entrato operativo il 1° giugno. Poi le prime voci di rinvio fino al 15 giugno. Poi ancora le dichiarazioni del consigliere Mancini, che ha affermato che il Pum entrerà nuovamente in funzione a luglio, possibilmente con le modifiche necessarie. Ma ad oggi, dobbiamo prendere atto che non c’è alcun provvedimento ufficiale e istituzionale. Inoltre, è evidente anche il silenzio dell’assessora alla Polizia Municipale Chiara Pepe. Tutti si chiedono se il Pum è attivo oppure no”.

Sul Pum, il gruppo consiliare di Forza Italia è sempre stato attento e partecipe al dibattito, tanto da organizzare una petizione popolare bloccata dall’inizio dell’emergenza sanitaria. Tuttavia, nelle settimane precedenti, il segretario di FI Franco Bianco, il vice segretario di FI Onofrio Torres e il rappresentante del comitato cittadino No Pum Antonio Ritoli hanno protocollato le firme raccolte, con alcuni suggerimenti di modifiche necessarie e la richiesta di un consiglio comunale specifico sul Piano della Mobilità Urbana.

“Non abbiamo ricevuto nessuna comunicazione in merito – dice ancora il consigliere Pellegrini – il nostro intento è solo quello di migliorare questo Piano andando ad eliminare tutte le discriminazioni che ci sono tra i residenti polignanesi, tra periferia, contrade e centro. Noi abbiamo mantenuto le nostre promesse e abbiamo presentato le firme, l’amministrazione faccia lo stesso. Se non è capace di mantenere le proprie promesse, almeno dica con chiarezza e nei tempi giusti se il Pum è attivo oppure no. Questo modo di fare denota tanto pressapochismo. I cittadini sono stanchi di essere presi in giro. Aspettiamo una comunicazione dall’assessore Chiara Pepe – conclude Pellegrini. I cittadini meritano rispetto. Non si può gestire la cosa pubblica in questo modo”.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI