Lunedì 13 Luglio 2020
   
Text Size

Forza Italia attacca: “Con le tasse l’Amministrazione premia i dirigenti”

comune polignano

Il Comune di Polignano ha un nuovo Regolamento Incentivi Gestione Entrate. E’ stato approvato dalla Giunta Vitto con l’intento di potenziare le risorse strumentali degli uffici comunali preposti alla gestione delle entrate, ma anche disciplinare le modalità di quantificazione e di erogazione del trattamento accessorio al personale dipendente e dei dirigenti, che saranno quindi premiato al raggiungimento degli obiettivi assegnati al settore entrate. Per tale scopo, è stato istituito un apposito Fondo incentivante.

Ferme restando le facoltà di regolamentazione del tributo – si legge nella delibera di Giunta Comunale - i comuni possono, con proprio regolamento, prevedere che il maggiore gettito accertato e riscosso, relativo agli accertamenti dell’imposta municipale propria e della TARI, nell’esercizio fiscale precedente a quello di riferimento, nella misura massima del 5 per cento, sia destinato al potenziamento delle risorse strumentali degli uffici comunali preposti alla gestione delle entrate, ma anche ai premi dei dipendenti e dei dirigenti impiegati nel raggiungimento degli obiettivi del settore entrate.

“In sostanza, piuttosto che preoccuparsi di abbassare le tasse, l’Amministrazione ha approvato il Regolamento incentivi gestione entrate e istituito un fondo che servirà ad elargire anche i premi ai dirigenti. – spiega il consigliere comunale Domenico Pellegrini di Forza Italia – I fondi derivanti dal maggior gettito accertato e riscosso, relativo agli accertamenti dell’imposta municipale propria e della TARI, nell’esercizio fiscale precedente a quello di riferimento finiranno quindi nei premi. Invece di abbassare le tasse, qui ci si preoccupa di come utilizzare i soldi dei polignanesi derivanti dalle entrate tributarie. In altri termini, i soldi che sono stati pagati in più dai cittadini con le tasse andranno sia a potenziare le risorse strumentali degli uffici comunali preposti alla gestione delle entrate, ma anche a potenziare i premi dei dipendenti e dei dirigenti, i quali riceveranno un bonus semplicemente per aver svolto il proprio lavoro. Tutto questo è assurdo e stride con le parole gridate dai palchi dal sindaco Vitto, che nella sua prima campagna elettorale si è scagliato solo a parole con i “centri di potere” del Comune. Sicuramente, questo regolamento è previsto e contemplato dalle normative, ma una buona amministrazione dovrebbe avere come obiettivo primario quello di ridurre le tasse ai suoi cittadini, di applicare una tassazione giusta ed equa, non di istituire un fondo per i premi dei dirigenti, che magari hanno anche applicato male la tassazione della Tari, facendo pagare di più i polignanesi. Nel caso in cui si verifica un maggiore gettito delle imposte è buona prassi spalmare questo surplus in favore dei cittadini, proprio per ridurre le tasse. Invece l’Amministrazione pensa ai premi per i dirigenti, il cui numero sarà aumentato con il nuovo concorso. Piuttosto che riorganizzare la struttura amministrativa con le posizioni di PO, Vitto vuole un altro dirigente. – conclude Pellegrini – E’ l’ennesima dimostrazione che i fatti stridono completamente con le parole gridate dai palchi dell’attuale sindaco Vitto, che prometteva meno tasse e tagli dei premi per i dirigenti, considerati da lui come veri centri del potere”.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI