Martedì 28 Gennaio 2020
   
Text Size

Cimitero, a gennaio parte la commissione d’inchiesta

cimitero polignano (2)

Il gruppo di Forza Italia è al lavoro per far partire presto la Commissione d’Inchiesta sul Cimitero. Infatti, tutta la squadra del gruppo polignanese di Forza Italia, con la supervisione del vice segretario Onofrio Torres, ha già fatto alcuni sopralluoghi al cimitero, raccogliendo tutte le istanze e le problematiche presentate dai cittadini che frequentano il luogo di culto. Il consigliere comunale Domenico Pellegrini di Forza Italia, nominato coordinatore della Commissione durante il corso del consiglio di giovedì 28 novembre, ha assicurato che i lavori della Commissione partiranno dopo le festività, precisamente per giovedì 9 gennaio. Intanto però, il gruppo di Forza Italia ha cominciato a lavorare in anticipo e in autonomia.

“Ho già preso in carico la situazione – afferma Pellegrini – dopo tanti anni, presto saremo in grado di fornire tutte le risposte che i cittadini aspettano. Il lavoro della Commissione, che sarà da me convocata il 9 gennaio, sarà lungo e difficile, ma noi non faremo mancare il nostro impegno come sempre abbiamo fatto. Tutto il gruppo di Forza Italia ha dato il proprio sostegno, in quanto la questione del cimitero rappresenta per i polignanesi un problema che va risolto. La mia squadra, che ringrazio per il lavoro fin qui svolto, ha raccolto delle prime indicazioni e segnalazioni. Tutto il lavoro preliminare dei miei amici di Forza Italia sarà messo a disposizione della Commissione, dove sono sicuro che anche gli altri componenti di maggioranza e minoranza daranno il loro prezioso contributo, in nome della collegialità che questo organo rappresenta. Avremo una prima documentazione preliminare, ma tutti i componenti della Commissione non faranno mancare il proprio contributo. E’ nostra intenzione muoverci in sintonia con quello che viene affermato nel Regolamento della Polizia Mortuaria. I cittadini possono contare sulla mia massima volontà di portare a termine i lavori che ancora non sono stati completati o mai partiti, inoltre, farò di tutto affinché vengano accertate tutte le responsabilità che, con il passare degli anni, hanno contribuito a raggiungere questo stato delle cose. A tal proposito ho già cominciato a lavorare ad un excursus che parte dall’inizio del project financing ed arriva ai giorni nostri. Nel lavoro della commissione saranno ascoltati e coinvolti tutti coloro che hanno fatto parte di questa storia, compresi tutti i politici e gli assessori delle passate amministrazioni, i tecnici, i dirigenti, gli imprenditori, per capire cosa è stato fatto, ma soprattutto cosa non è stato fatto. Se ci sono delle responsabilità, queste vanno accertate”.

Dopo il fallimento della Fimco, il Sindaco Vitto ha accolto la proposta delle opposizioni consiliari di istituire la commissione di inchiesta sul porto e sul cimitero. La decisione è avvenuta nel corso del consiglio comunale di lunedì 30 settembre. “In realtà, le due commissioni sul porto e sul cimitero sono state chieste per la prima volta dalle opposizioni consiliari più di un anno fa – spiega Pellegrini - ma l’Amministrazione Vitto ha sempre fatto finta di nulla, fino agli ultimi avvenimenti che hanno coinvolto la Fimco Spa. A distanza di anni, la situazione del cimitero non è cambiata: il cimitero è un cantiere fermo, tra degrado e abbandono. Non basta il degrado e lo stato di abbandono che regna incontrastato in questo luogo spirituale, molti cittadini si sentono beffati per aver versato un anticipo per un loculo che non si sa quando sarà consegnato. Nulla è stato fatto per completare il parcheggio. Nel progetto era prevista anche la costruzione di una piccola cappella, ma ad oggi non c’è traccia. L’Amministrazione avrebbe dovuto mostrare più attenzione a questo luogo – conclude Pellegrini – Forse, con una presa di posizione più forte e decisa nei confronti dell’azienda, negli ultimi anni, si sarebbe potuto fare molto. Come gruppo consiliare, non faremo mancare il nostro massimo sostegno anche all’interno della Commissione d’Inchiesta per il porto”.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI