Lunedì 24 Febbraio 2020
   
Text Size

Bilancio consolidato, le perplessità di Forza Italia

domenico pellegrini

Forza Italia: “Un’approvazione in Consiglio comunale senza il bilancio della Calaponte spa”

Approvazione del Bilancio Consolidato dell’esercizio 2018 ai sensi dell’art. 11-bis del D.Lgs.vo 118/2011. E’ stato questo il primo punto all’ordine del giorno del Consiglio Comunale di lunedì scorso e che subito ha attirato l’attenzione dell’opposizione consigliare di Forza Italia. La consigliera comunale Gabriella Ruggiero ha scoperto alcuni punti che hanno portato tutta l’opposizione di Forza Italia a votare contro il provvedimento.

“Il Bilancio Consolidato dell’esercizio 2018 approvato dalla maggioranza e al quale noi abbiamo votato contro non conteneva i dati dei conti della società partecipata Cala Ponte Spa. – spiega il consigliere comunale Domenico Pellegrini di Forza Italia – Una grave mancanza, soprattutto in virtù del fallimento del Gruppo Fusillo. Questa mancanza è stata anche evidenziata nella relazione del Collegio dei Revisori. La maggioranza ha comunque approvato il Bilancio Consolidato per l’esercizio 2018, nonostante mancasse appunto quello della partecipata della Cala Ponte Spa. Eppure, la deliberazione 18/2019 del 27 luglio 2019 della Sezione Autonomie della Corte dei Conti chiarisce che il Bilancio Consolidato non può essere approvato senza i conti delle società partecipate”.

Infatti, secondo la deliberazione citata, la mancata o tardiva approvazione del bilancio di esercizio nei termini di legge da parte di una partecipata non legittima l’ente locale ad escluderla dal proprio bilancio consolidato. Il documento della Sezione Autonomie della Corte dei Conti si rivolge in prima battuta agli organi di revisione economico finanziaria, ma come al solito contiene indicazioni molto utili anche per gli uffici finanziari.

“A tutto questo va aggiunto anche il fatto che il Comune di Polignano non dispone del bilancio della partecipata dell’anno scorso – afferma ancora Pellegrini – e addirittura dalla documentazione preliminare, che ci è stata fornita per trattare il punto all’ordine del giorno, emerge chiaramente che il comune di Polignano non ha redatto e approvato il Bilancio Consolidato del 2017. In questa circostanza, la legge dice che in caso di tardiva approvazione del Bilancio Consolidato si applica la sanzione della sospensione della facoltà di assumere personale. Quindi, in altri termini, le assunzioni che ci sono state quest’anno potrebbero essere considerate nulle”.

Per poter approvare il bilancio consolidato, l’Amministrazione deve inserire i conti delle società partecipate che superano un determinato fatturato. Per il caso di Polignano, vanno considerati i bilanci delle società partecipate quali quello della Fondazione Pino Pascali, e quello della Cala Ponte Spa. Mentre il primo è stato inserito nel Bilancio Consolidato del 2018, del secondo invece non c’è traccia. “Il nostro senso di responsabilità ci ha portato a votare contro l’approvazione del Bilancio Consolidato per l’esercizio del 2018. – spiega la consigliera comunale Gabriella Ruggiero di Forza Italia – Al contrario della maggioranza guidata da Vitto, che ha approvato il documento del Bilancio Consolidato senza aver mai ricevuto il bilancio dalla Cala Ponte SpA. Noi siamo per l’osservanza della legge e delle normative, pertanto riteniamo che sia stato approvato un Bilancio Consolidato senza che ce ne fossero i requisiti. Quali saranno le conseguenze? – si chiede la consigliera Ruggiero – Pertanto, assumendo uno spirito collaborativo ma con grande senso di responsabilità, abbiamo votato contro l’approvazione del Bilancio Consolidato per l’esercizio del 2018”.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI