I dieci punti del Consiglio comunale

Consiglio Comunale

Arriva il via libera per alloggi residenziali, pulizia delle lame e bilancio

Si è svolto di pomeriggio lo scorso consiglio comunale, una richiesta che l’opposizione avanzava da sempre per favorire la partecipazione dei cittadini e che questa volta la maggioranza ha voluto accontentare. L’opposizione ringrazia, per i cittadini invece non è cambiato nulla.

Dieci punti all’ordine del giorno, affrontati quasi tutti tranne il punto sul regolamento per l’esecuzione dei lavori di ripristino del manto stradale o altre parti pubbliche interessate da lavori. Alla new entry Marilù Callea le è stato affidato il ruolo di componente della commissione cultura-sport-turismo -Pubblica istruzione. Insomma subito un ruolo per sancire il forte legame che c’è tra la Callea e la maggioranza.

Discussione più animata sui punti del bilancio consolidato di esercizio 2018 e sulla variazione di bilancio di previsione 2019/2021. La manovra è stata necessaria per sopperire ad alcune mancanze attraverso le quali sarebbe stato difficile portare avanti alcuni punti in programma. Inevitabile la discussione sulle manifestazioni natalizie, per l’opposizione è già tardi. Infatti i bandi pubblicati dall’amministrazione per la partecipazione all’organizzazione degli eventi di Natale scadono a fine Ottobre, e dunque rimarrebbe troppo poco tempo per poter organizzare qualcosa fatta per bene, considerando anche l’intervento economico che dovrebbe aggirarsi sui 140mila euro circa. Per l’opposizione troppi i soldi spesi da parte del comune per l’organizzazione del concerto meraviglioso Modugno, per la maggioranza invece c’è l’intervento della regione Puglia che abbatte i costi.

All’interno del bilancio di consolidamento è rientrato il milione e duecento mila euro derivante dall’attività di esercizio del museo Pino Pascali. E’ il risultato derivante dalla gestione 2018, ed è la differenza tra i ricavi di attività, derivanti dall’incasso del contributo della regione Puglia per l’acquisto dell’opera di Pino Pascali i famosi “bachi da setola”, mentre i costi ammontano a circa 650mila euro.

Sempre a proposito di società partecipate da parte del comune, Forza Italia ha sollevato il problema FIMCO, società che detiene in paese il porto turistico con la “Cala Ponte spa” e il cimitero e che nei giorni scorsi è stata dichiarata Fallita, e per le quali la FIMCO non ha mai presentato un bilancio. Per il comune non è arrivata nessuna segnalazione dal curatore fallimentare, pertanto si è in attesa di sapere i risvolti di questa situazione per capire il da farsi.

Tutti d’accordo sul punto della variante di attuazione al PRG, uno strumento importantissimo per lo sviluppo del paese. Altrettanto d’accordo anche per la realizzazione degli alloggi di edilizia residenziale sociale in zona Via Lepore presso l’area a deposito ex Ferrovie dello stato.

Infine approvata la mozione di Maria La Ghezza (M5S) sulle pulizie delle Lame che avverrà attraverso un finanziamento da Parte della Regione Puglia come confermato dal vice Sindaco.