Mercoledì 18 Settembre 2019
   
Text Size

Liquidati circa 37mila euro di premi per i dirigenti comunali

domenico pellegrini

Pellegrini: “Non sappiamo quali sono gli obiettivi”

Sull’albo pretorio del comune di Polignano è stata pubblicata la determina con la quale sono state liquidate le retribuzioni di risultato, relativi all’anno 2018, ai dirigenti comunali. Il Nucleo di Valutazione del Comune di Polignano a Mare, l’organo collegiale composto dalla Dott.ssa Marta Basile (presidente), dal dott. Maurizio Frugis e dal dott. Antonio Manfredi (in in qualità di componenti) ha trasmesso, il 23 agosto al Sindaco Vitto, le schede riportanti l’ipotesi valutativa dell’attività di dirigenti e responsabili di servizio per l’esercizio 2018.

Il compenso aggiuntivo per i dirigenti avviene solo in presenza di determinati presupposti, ovvero solo in seguito al raggiungimento di specifici obiettivi, precedentemente fissati. Il compenso complessivo è di 27mila e 764 euro, ai quali vanno aggiunti gli oneri di 6mila e 607euro e l’IRAP, di 2mila e 359euro, per un totale di 37mila e 789,96 euro.

“La determina è stata pubblicata sull’albo pretorio – spiega il consigliere comunale Domenico Pellegrini di Forza Italia – ma da questo documento ufficiale non sappiamo né chi sono i dirigenti che hanno ottenuto i premi per gli obiettivi raggiunti, né quali sono questi stessi obiettivi prefissati. Sull’albo pretorio è stata pubblicata una determina molto generica, che non fornisce alcuna informazione utile.

Alla faccia della trasparenza! – commenta sempre Pellegrini – I dirigenti che per Vitto, sui palchi elettorali rappresentavano uno spreco enorme di denaro pubblico, adesso vengono premiati senza neanche avere più l’accortezza di indicare per quali meriti. L’attività del dirigente deve essere valutata in relazione agli obiettivi assegnati, che devono essere specifici e predeterminati rispetto al periodo di valutazione. Quali erano questi obiettivi e chi sono i dirigenti che hanno avuto questo compenso? – si chiede ancora Pellegrini, che conclude – Per l’amministrazione Vitto, la trasparenza è soltanto una parola che è rimasta affissa sui manifesti elettorali”.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI