Domenica 17 Novembre 2019
   
Text Size

Marilù Callea in attesa dell’ufficialità per entrare in maggioranza

Consiglio comunale + interrogativo

Vitto prende tempo e non lascia dichiarazioni. Alla finestra c’è Di Giorgio

Quello che non si sperava, alla fine è successo. O meglio, che l’amministrazione Vitto fosse arrivata al giro di boa lo dicono i numeri, nel senso che è arrivato il momento del classico rimpasto di giunta. Ma come si dice in questi momenti, squadra che vince non si tocca. Anche perche nessuno della maggioranza dimostrava sintomi particolari. Qualcuno ogni tanto avvertiva mal di pancia, ma bastava una visita del Sindaco che tu tutto tornasse alla normalità.

Merito anche del primo cittadino che è riuscito a tenere tutti sottocontrollo e a saper accontentare nel momento giusto. Quindi quello che poteva sembrare un problema imminente tanto da compromettere la pausa amministrativa estiva, sembrava una decisione da prendere a mente serena, con tutto il tempo necessario e disponibile, aspettando magari qualche mosse di consiglieri “malati”.

E invece no. La notizia che ha scosso l’amministrazione è stata le dimissioni del consigliere Marilena Abbatepaolo dal consiglio comunale. Notizia che circolava tra le viuzze del paese già da tempo, qualcuno lamentava il fatto che Marilena fosse molto assente dalla vita amministrativa e che quindi era necessario sostituirla con chi avesse più tempo e voglia da dedicare alla vita Politica. Questa decisione però comportava l’ingresso in maggioranza di Marilù Callea, la prima dei non eletti durante le votazioni del 2017 tra le file del Pd, e che il Sindaco Vitto pare non avrebbe voluto al suo fianco sin da subito. Decisione pero sempre smentita sia dal Sindaco che dalla stessa Marilù, anche se qualche perplessità c’era.

Ci ha pensato l’ex Assessore alla cultura Marilena Abbatepaolo a dare nuova linfa a questa amministrazione, presentando le dimissioni per motivi lavorativi che la vedranno spostarsi nel territorio romano. Ed ecco che ritorna “di moda” Marilù Callea che per diritto acquisito sostituirà la consigliera.

“E’ un’esperienza che vorrei fare – ci ha confessato la Callea – non per altro darebbe un senso alla campagna elettorale che ho messo in piedi qualche anno fa. Ora aspetto l’ufficialità che sinceramente nessuno mi ha comunicato. Apprendo dai giornali quello che sta succedendo – conclude Marilu – ma della situazione nessuno mi ha riportato nulla.”

Dunque lo scenario diventerà ufficiale a settembre, quando L’ex assessore alla cultura si sarà trasferita saldamente e all’amministrazione Vitto servirà sostituire il consigliere, per una questione di numeri e di voti in assise. Quindi Vitto dovrà necessariamente parlare con la Callea, tranne se è pronto ad entrare in maggioranza Antonello Di Giorgio, come vi abbiamo raccontato nelle scorse edizioni. Scelta però che non piace al vicesindaco e a Lucia Brescia e che quindi sarebbero pronti a lasciare la maggioranza.

Certo, quello che vi abbiamo raccontato è frutto di una fantapolitica che prende spunto da umori e battute da bar. Vedremo quello che accadrà, gia dalla prossima settimana Marilu Callea potrebbe essere inviata a palazzo di Città, poi spetterà a lei la scelta.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI