Domenica 21 Luglio 2019
   
Text Size

PD POLIGNANO: AVANTI FRANCESCHINI E MINERVINI

franceschinidario

A POLIGNANO PREVALE LA MOZIONE FRANCESCHINI CON 117 VOTI. ALLA SEGRETERIA REGIONALE AVANTI MINERVINI. In Italia e in Puglia Bersani vince il primo round.

Il 25 ottobre l'elezione del segretario regionale e provinciale. Potranno votare tutti, anche i non iscritti.

Si è svolta nei giorni 25 e 26 settembre l’assemblea di circolo per l’elezione dei delegati alle convenzioni provinciali per l’elezione a segretario Nazionale e Regionale del Partito Democratico.

IL RISULTATO - Riportiamo i dati ufficiali diffusi nella nota del segretario locale Antonello Mataresse. Nella giornata di venerdì 25, dopo la presentazione delle mozioni dei candidati alla segreteria nazionale (Bersani, Franceschini e Marino) e regionale (Blasi, Minervini, Emiliano e Fusco), si è tenuto il dibattito. Nel pomeriggio di sabato 25 gli iscritti hanno votato in percentuale pari al 82,30% (200 su un totale di 243 aventi diritto al voto).

I candidati hanno riportato i seguenti risultati: Franceschini 117, Bersani 80, Marino 3, per quanto riguarda la segreteria nazionale.

Per la segreteria regionale invece lo spoglio è terminato con il seguente risultato: Minervini 114, Blasi 77, Emiliano 7, Fusco 2.

Al circolo di Polignano sono stati attribuiti nove delegati alle convenzioni provinciali per l’elezione a segretario nazionale e regionale, di cui 5 alla mozione Franceschini e 4 alla mozione Bersani, per quanto riguarda la segreteria nazionale, 5 a Minervini e 3 alla mozione Blasi per quella regionale.

IL CONGRESSO DEL 25 OTTOBRE - Prossimo appuntamento la convenzione provinciale, entro il 12 ottobre, ed infine le primarie del 25 ottobre, alle quali saranno ammessi i candidati che avranno riportato almeno il 5% dei voti, ovvero il 15% in almeno un terzo delle province di competenza. Potranno votare, a differenza del congresso, tutti i cittadini e non solo gli iscritti.

IN ITALIA IL PRIMO ROUND A BERSANI - L'ex ministro dello Sviluppo economico si aggiudica 20 punti più del segretario Franceschini. Marino conquista il 7%. Diciassette regioni vanno a Bersani e 3 a Franceschini. L'ex-ministro va bene anche in Puglia, feudo dalemiano, dove ottiene il 67,65%.

Commenti  

 
#1 Lindigeno 2009-10-01 15:04
vi parlo da ex attivista del PD da chi ci ha creduto ed oggi non crede più al partito nato da noi e per noi...
Il PD (a livello nazionale) si è schierato contro lo scudo fiscale...a parole...solo a parole...perchè nei fatti (dal sito beppegrillo.it):
Franceschini ha detto in Parlamento che lo scudo fiscale è: "uno schiaffo in faccia a tutti gli italiani che pagano onestamente le tasse". La cosiddetta opposizione, su proposta dell'Italia dei Valori, ha chiesto il voto alla Camera per l'incostituzionalità dello scudo fiscale. Se i 280 deputati di PD, IDV e UDC fossero stati tutti presenti lo Scudo Tremorti sarebbe stato bocciato. Ma i deputati dell'opposizione erano ovunque, ma non in aula. 59 deputati del PD non c'erano, insieme a otto dell'UDC e due dell'IDV. Del PD erano assenti i due campioni delle Primarie Franceschini e Bersani, insieme a D'Alema. Questa è la "durissima opposizione". Con questi figuranti, sodali e complici non andiamo da nessuna parte.
Come posso accettare le menzogne che ci vengono propinate continuamente...è proprio vero quello che diceva il presidente del consiglio comunale di polignano Eugenio Scagliusi...il governo è lo specchio del popolo!!!
Con triste rassegnazione...mimmo
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI