Giovedì 20 Febbraio 2020
   
Text Size

Vitto contro Emiliano su Costa Ripagnola

vitto ripagnola

“Non lasceremo che la nostra comunità venga offesa…”

Non si è fatta attendere la posizione del comune di Polignano a mare sul parco di Ripagnola, dopo che la Regione Puglia, in primis il presidente Michele Emiliano ha ascoltato e incontrato tutti gli attori del progetto e dal quale è venuto fuori un dato che ha lasciato quasi tutti sbigottiti. Il presidente non era a conoscenza del procedimento intrapreso dagli uffici Regionali. Cosa che ha fatto allarmare l’associazione “I pastori della costa” ma anche lo stesso Sindaco Vitto che attraverso un comunicato ribadisce la volontà dell’amministrazione di Polignano. Il Comune di Polignano a Mare conferma la volontà di voler istituire l’Area Naturale Protetta, ma esprime perplessità sul modus operandi che ne sta contraddistinguendo l’iter, perché attivato per interferire con norme urbanistiche che regolano lo sviluppo del territorio, garantendo la certezza del diritto ai cittadini.

“Infatti va precisato che mai nessun tipo di dibattito politico - pur se condivisibile - può orientare o condizionare procedimenti amministrativi che riguardano la ristrutturazione dei trulli in zona Costa Ripagnola – dicono dal palazzo - consentita sulla base di un preciso iter tecnico nel rispetto delle norme di PRG e degli enti sovraordinati (sovrintendenza archeologica, sovrintendenza beni culturali, Asl, Sezione tutela e valorizzazione del paesaggio della Regione Puglia, Settore Ecologia della Regione Puglia). Va chiarito che i due interventi seguono procedimenti separati e naturalmente compatibili.”

vitto ripagnola (2)L’Amministrazione aveva già intrapreso un percorso di tutela e valorizzazione del tratto costiero dando seguito alle previsioni del PRG vigente compatibilmente con le norme di tutela paesaggistica, archeologica e ambientale, garantendone inoltre la pubblica fruibilità. A supporto di quanto detto, il Comune di Polignano di concerto con l’Assessorato Regionale competente, ha istituito da tempo un dialogo costruttivo, approdato alla costituzione di un tavolo tecnico che sta producendo risultati concreti e positivi verso l’istituzione dell’Area Naturale Protetta nel pieno rispetto dello sviluppo del territorio.

“Non si comprende l’atteggiamento del Presidente della Regione Emiliano – commentano da palazzo di Città - che, senza tenere conto di quanto gli uffici regionali stavano producendo in piena comunione d’intenti con il Comune di Polignano a Mare, convocava unilateralmente la conferenza di servizi, umiliando la nostra collettività ed in spregio a qualunque forma di dialogo. La nostra Amministrazione ribadisce la volontà di collaborare con gli organi regionali e con quanti hanno il diritto di esprimere la propria opinione, affinché si addivenga ad un piano condiviso nel pieno rispetto della volontà di tutti. Non lasceremo che la nostra comunità – conclude la nota - venga offesa da atteggiamenti che nulla hanno a che fare con il diritto, la civiltà e la democrazia.”

E’ un fiume in piena il Sindaco Vitto durante la conferenza stampa indetto per esprime il parere dell’amministrazione in base alle ultime decisioni prese dal presidente Michele Emiliano.

“In tutta questa storia stanno cercando di buttar dentro la mia amministrazione ma voglio sottolineare che noi, poco e niente abbiamo voci in merito. Questa è stata una decisione degli uffici regionali – continua Vitto – e la politica c’entra poco. Non capisco perche Michele Emiliano ha parlato con tutti, tranne che con noi.”

In effetti il Presidente ha iniziato a ripondere alle domande sul progetto di Ripagnola durante il festival del libro possibile, nel quale una delegazione dell’associazione “i pastori della costa” ha fatto sentire la propria voce. Da quel momento Emiliano ha cambiato il modo di pensare.

“Lo scorso 4 Luglio ho chiesto io stesso – continua il Sindaco – un incontro con tutti i vertici di Regione per capire bene quale direzione intraprendere. Alla mia richiesta non è seguita nessuna risposta e noto questa accelerata da parte della Regione nel comunicare la conferenza di servizi per lunedì 29 Luglio. Alla quale saremo presenti e faremo sentire la nostra voce.”

Durante la conferenza Vitto a ribadito più volte la volontà di aderire al progetto del parco Naturale, ma bisogna capire il motivo di tale decisione da parte della Regione, inoltre la legge parla chiaro e qui ci troviamo di fronte ad un vero e proprio abuso che porterebbe ad un contenzioso che non farà bene al paese. La Regione Puglia deve rispettare il piano regolatore e tutto quello che ne consegue. Più volte Vitto ha fatto riferimento anche all’accordo proprio con Emiliano sul coinvolgimento totale dei comuni sulle decisioni della Regione, accordo che in questo momento il presidente sembrerebbe aver dimenticato.

Dello stesso parere dell’amministrazione anche le associazioni di categoria di Polignano che si stringono intorno al Sindaco e chiedono maggiore partecipazione e coinvolgimento da parte della Regione Puglia e del presidente Michele Emiliano.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI