Martedì 25 Febbraio 2020
   
Text Size

Per Forza Italia il turismo è in calo

spiaggia polignano

“Serve un cambio di rotta urgente”

Forza Italia traccia un primo bilancio sull’estate già inoltrata. Infatti, il gruppo locale, dopo aver ascoltato dei commenti e pareri di alcuni degli operatori del settore, è in grado di disegnare un quadro del periodo estivo al primo giro di boa.

Il consigliere Domenico Pellegrini è convinto che il turismo sia un settore strategico e fondamentale per l’economia cittadina. “Le presenze sono in calo - spiega il consigliere di Forza Italia – e tutta la nostra economia ne sta risentendo e ne risentirà anche prossimamente. Il dato è stato riscontrato in modo oggettivo e molti operatori del settore sono preoccupati del futuro del comparto turistico. Negli ultimi anni, il nostro paese ha viaggiato a due velocità: da una parte i privati che hanno investito tantissimo, e continuano a farlo, anche in modo massiccio. Dall’altra parte, invece, c’è l’intervento pubblico, che è fermo e che non si impegna nella creazione di un sistema, di un paese in grado di offrire attrattive e servizi. A parte il mare, a tratti anche non accessibile, non ci sono aree verdi dedicate, non ci sono proposte culturali. Tutto è fermo al cantante che salirà sul palco del concerto dedicato a Modugno, o ai tuffi della RedBull, come se il turismo riguardasse soltanto i mesi estivi. E’ ormai appurato che abbiamo bisogno di un cambio di rotta. Perché se cala il turismo, tutta l’economia cittadina ne risente. Ormai la nostra economia è verticalizzata sul turismo: quando questo diminuisce, gli effetti si fanno notare anche in altri settori economici. Abbiamo bisogno di un vero assessore al turismo, che si dedichi a tempo pieno, non tra un impegno istituzionale e una vacanza. I servizi che offriamo sono pochi se non del tutto assenti, al contrario dei disagi ai quali sottoponiamo i residenti e i visitatori che vengono a trovarci. Chiunque di noi ha amici che vivono in altri paesi, tutti si lamentano dei parcheggi e del caos. Polignano da quasi l’impressione di essere un paese inospitale”.

La soluzione, per Pellegrini, è un cambio radicale di direzione. “Basta guardare cosa accade d’estate, con la programmazione degli eventi. – afferma il consigliere – E’ la stessa storia trita e ritrita da anni, per di più un programma diffuso soltanto a metà luglio non serve a nessuno. Il programma estivo deve essere noto già a gennaio, solo così si può lavorare con la promozione, anche nel caso in cui gli operatori vogliano proporre pacchetti turistici. Tutto questo modo di fare denota quanto il nostro assessore al turismo non abbia più idee. L’Amministrazione Vitto si dimostra sempre più stanca e inadeguata: ci sono cantieri ovunque, i servizi sono assenti. C’è bisogno di un vero cambio radicale, per rispetto a tutti quei polignanesi che, con grande sacrificio, stanno facendo grossi investimenti. Il turismo va inteso non come una vetrina, ma come un’azienda. E’ giunta l’ora di affidarsi a dei veri esperti del settore, a dei manager di marketing territoriale, seri e competenti, in grado di promuovere tutto il territorio. Chi non ha le competenze, si facesse da parte. Perché occorre anche trasformare il paese, renderlo più appetibile con servizi e attrazioni. Vitto dovrebbe dimettersi da assessore al Turismo. Tutte le sue promesse fatte durante la sua campagna elettorale sono rimaste parole scritte sul libro dei sogni. Basta semplicemente guardare il video spot pre-elettorale per rendersi conto di tutte le promesse che Vitto ha tradito”.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI