Venerdì 20 Settembre 2019
   
Text Size

Agricoltura, Domenico Pellegrini: “Xylella e danni dovuti al maltempo, cosa altro bisogna aspettare?”

ufficio agricoltura

“A febbraio del 2019, il consiglio comunale di Polignano aveva finalmente deliberato sull’istituzione dell’ufficio agricoltura. Da tempo chiesto e invocato dall’opposizione, l’ufficio agricoltura sembrava quasi una realtà alla portata di mano. Eppure sono passati alcuni mesi, ma dell’ufficio agricoltura non vi è alcuna traccia, se non l’unica contenuta nel verbale del consiglio comunale di febbraio. Nonostante la xylella che avanza, o i danni causati dal maltempo in tutto il comparto agricolo, L’ufficio agricoltura resta ancora un obiettivo da raggiungere.

“Abbiamo chiesto e ottenuto l’istituzione dell’Ufficio Agricoltura, – spiega il consigliere comunale Domenico Pellegrini di Forza Italia – era oggetto delle nostre richieste da anni perché l’economia polignanese è ancora caratterizzata dal settore agricolo. Un ufficio di questo tipo è fondamentale per la popolazione. Anche altri comuni hanno un proprio ufficio agricoltura, tranne il nostro. Eppure la Xylella alle porte e i continui danni causati costantemente dalle forti piogge o dalle gelate dovrebbero portare un’amministrazione responsabile a dotarsi di uno sportello dedicato agli agricoltori. Evidentemente, la nostra Amministrazione non ha a cuore l’interesse degli agricoltori polignanesi”.

L’Ufficio Agricoltura è una realtà negli altri comuni. Sono molte infatti le Amministrazioni che se ne sono dotate, attrezzando questo sportello con personale informato su bandi e problemi connessi al mondo dell’agricoltura. A Polignano invece la storia è ben diversa perché non abbiamo neanche un Assessore all’Agricoltura. “Come gruppo comunale d’opposizione consiliare, noi di Forza Italia riteniamo indispensabile l’attivazione in tempi rapidi dell’ufficio Agricoltura – spiega il consigliere di FI Domenico Pellegrini – perché l’agricoltura rappresenta un settore strategico ed economico importante per il nostro paese”.

Negli altri comuni, l’ufficio agricoltura si occupa di attività promozionale per favorire nuove iniziative nel settore agricolo, di corsi di formazione, della diffusione di bandi regionali ed europei dedicati agli agricoltori, di far fronte agli adempimenti previsti da normative comunitarie Nazionali e Regionali nel settore agricolo. Non solo, all’Ufficio Agricoltura spettano i compiti di rilascio e ritiro tesserini venatori, della tenuta ed aggiornamento dello schedario dei cacciatori residenti, della richiesta di iscrizione nelle attività agrituristiche, del rilascio degli attestati ai coltivatori diretti, della promozione di attività imprenditoriali nel settore dell’agroalimentare. In un momento delicato come quello che sta vivendo il settore dell’olivocultura, con lo spettro della Xylella, l’Ufficio Agricoltura acquisisce una importanza vitale perché funge da cabina di regia tra agricoltori, esperti, operatori e norme nazionali ed europee. Inoltre, è fondamentale avere un ufficio dedicato interamente all’agricoltura perché a questo sportello fanno capo le istruttorie delle denunce dei danni causati dalle avversità atmosferiche, che sempre più frequente mettono in ginocchio i nostri agricoltori.

“Sembra che l’Amministrazione non abbia a cuore il mondo dell’agricoltura polignanese. – continua Pellegrini – Nel bilancio di previsione non è stato previsto nulla per l’Ufficio agricoltura. Nel capitolo dedicato a questo settore economico sono stati stanziati soltanto 5mila euro, una cifra davvero irrisoria. E’ inutile ribadire quanto i nostri agricoltori si sentono sempre più abbandonati, perché penalizzati dall’assenza di un ufficio, ma anche di un assessore all’agricoltura”.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI