Lunedì 24 Febbraio 2020
   
Text Size

Consiglio comunale, respinte le due mozioni di Forza Italia

forza italia

Riceviamo e pubblichiamo la nota del gruppo di forza Italia e forza Polignano riguardo le due mozioni presentate dai gruppi di opposizione e bocciati in sede di consiglio comunale.

“Le due mozioni presentate da Forza Italia e Forza Polignano sul Regolamento per il ripristino del manto stradale dopo l’intervento dei lavori pubblici, e sul Protocollo Itaca sono state bocciate dalla maggioranza nel corso dell’ultimo consiglio comunale, che si è svolto nella mattinata di giovedì 18 aprile.

La prima mozione presentata riguarda l’adozione del Regolamento per il ripristino del manto stradale dopo intervento per lavori pubblici. Con questo nuovo strumento, le aziende che ad esempio fanno interventi per la fogna, telefonia, corrente o per tubature per il gas, hanno il dovere di ripristinare il suolo stradale al termine dei lavori, nel rispetto dei luoghi e dello stato precedente all’intervento stesso. Un regolamento indispensabile, perché il manto stradale risulta compromesso non soltanto a causa delle piogge, ma anche per i lavori di scavo al suolo stradale, non più ripristinato dalla ditta come dovrebbe. La proposta di questo Regolamento nasce da tutte le segnalazioni raccolte dal consigliere Pellegrini rispetto a strade danneggiate o riparate male dopo alcuni lavori di scavo.

“Ci dispiace che l’Amministrazione non abbia voluto impegnarsi ufficialmente con noi in questo progetto – spiega il consigliere comunale Domenico Pellegrini di Forza Italia – votando favorevolmente alla nostra mozione in Consiglio avrebbero preso un impegno serio con i cittadini. Invece la maggioranza ha voluto glissare, affermando di avere già una bozza del regolamento da portare in commissione. Anche noi abbiamo una bozza di Regolamento che avremmo voluto discutere già oggi in aula. Ma non hanno voluto ascoltarci, e tutto è stato rimandato in Commissione. Speriamo di non perdere ulteriore tempo”.

Respinta anche anche la seconda mozione presentata da Forza Italia e Forza Polignano sul Protocollo Itaca, già introdotta dalla Giunta della Regione Puglia tramite la delibera n. 1147 dell’11 luglio 2017.

Il Protocollo Itaca è uno strumento di valutazione del livello di sostenibilità energetica e ambientale degli edifici, e permette di verificare le prestazioni di un edificio in riferimento ai consumi dell’edificio, all’efficienza energetica, all’impatto sull’ambiente, all’impatto salute dell’uomo. La finalità è quella di favorire la realizzazione di edifici sempre più innovativi, a energia zero, a ridotti consumi di acqua, nonché materiali che nella loro produzione comportino bassi consumi energetici e nello stesso tempo garantiscano un elevato comfort. Il Protocollo garantisce inoltre l’oggettività della valutazione attraverso l’impiego di indicatori e metodi di verifica conformi alle norme tecniche e leggi nazionali di riferimento. Il Protocollo Itaca è nato alcuni anni fa dall’esigenza delle Regioni di dotarsi di strumenti validi per supportare politiche territoriali di promozione della sostenibilità ambientale nel settore delle costruzioni.

“Il Protocollo Itaca è stato già adottato e recepito da molte amministrazioni comunali – spiega sempre il consigliere Pellegrini di Forza Italia – tranne che dalla nostra. Come sempre siamo sempre in ritardo. Anche su questo punto avremmo voluto trovare la collaborazione dell’Amministrazione Vitto, ma invece hanno preferito tirare dritto, come se questo protocollo avesse un colore politico. Si poteva procedere all’approvazione della mozione, anche perché, alla nostra mozione abbiamo trovato in allegato il parere favorevole all’approvazione dell’assessore all’urbanistica e del dirigente del settore. Il protocollo Itaca ci è stato chiesto da tanti professionisti, artigiani e tecnici del settore perché rappresenta sia una buona occasione per ammodernare e rendere più sostenibili gli edifici polignanesi, sia un’occasione per stimolare l’economia e generare reddito. Si tratta di un protocollo importante per rimettere in moto l’economia cittadina e per tutto il settore dei tecnici e degli artigiani, che rivestono un ruolo importante di ponte con il resto della collettività. Il voto alla mozione avrebbe significato prendere un impegno istituzionale con i cittadini. Anche questo sarà portato in Commissione. Il nostro auspicio è che non si perda ulteriore tempo”.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI