Consiglio comunale, Forza Italia abbandona l’aula

Domenico Pelelgrini

Nella mattinata di giovedì 18 aprile, presso la sala consiliare Domenico Modugno del Comune di Polignano si è svolto il consiglio comunale. All’ordine del giorno 5 punti, tra i quali l’approvazione del Piano delle alienazioni e valorizzazioni degli immobili comunali, da allegare al Bilancio di Previsione dell’anno 2019, e l’approvazione della nota di aggiornamento del DUP e del bilancio di previsione finanziario 2019-2021.

I consiglieri di opposizione di Forza Italia, con coerenza, hanno abbandonato l’aula, nel momento in cui l’assise cittadina stava per trattare e votare i punti attinenti il Bilancio di previsione.

Il consigliere Pellegrini ha voluto ribadire all’aula e a tutti i consiglieri la motivazione che ha portato a questa decisione: “La sequenza di atti deliberativi, tutti disciplinati dalla legge, che procedono ed accompagnano l’approvazione del bilancio deve svolgersi necessariamente nel rigoroso rispetto delle norme che disciplinano l’esercizio della rappresentativa di ogni singolo componente del Consiglio Comunale. – ha spiegato Pellegrini – La manovra di bilancio costituisce, infatti l’impegno più importante dell’assemblea e la prerogativa di maggiore rilievo dei suoi component, rappresentanti della comunità. Al cospetto di evidenti violazioni del procedimento, che minano ogni singolo atto per illegittimità diretta o derivata, è svuotata di significato la presenza dei consiglieri di minoranza all’esame dei punto all’o.d.g. collegati al bilancio”. Per coerenza quindi, i consiglieri di minoranza hanno abbandonato l’aula consiliare in segno di rispetto alle regole della democrazia cittadina.

Pellegrini è certo che i cittadini comprenderanno la coerenza e l’attenta osservanza alla legge e alle norme. Forza Italia ha abbandonato l’aula prima di discutere i punti attinenti al bilancio perché questi fanno riferimento alle decisioni prese dalla maggioranza nel consiglio comunale di fine marzo. “Un teatrino – ha detto il consigliere Pellegrini – quando la maggioranza ha cercato di liquidare come refuso la violazione al regolamento comunale”.

“In ogni caso, noi di Forza Italia comunque abbiamo studiato le carte – dice ancora Pellegrini – e vorremmo che l’Amministrazione ponesse massima attenzione sulla verifica dei residui attivi e passivi perché la mancata riscossione dei crediti a lungo e medio termine può generare criticità sulla disponibilità di cassa e sull’attività finanziaria corrente. Inoltre, abbiamo notato un notevole incremento del fondo crediti di dubbia esigibilità”.