Sabato 23 Marzo 2019
   
Text Size

Forza Italia: “Polignano è un paese per le biciclette?”

pellegrini

La Giunta Vitto ha deciso di aderire all’iniziativa “Comuni Ciclabili”, il progetto promosso da Fiab Onlus, Federazione Italiana Amici della Bicicletta, l’associazione ciclo ambientalista italiana che promuove l’uso della bicicletta per la mobilità urbana e il turismo sostenibile, con azioni di sensibilizzazione e proposte rivolte ai cittadini e alle istituzioni, a livello locale, nazionale ed europeo. FIAB ha promosso la seconda edizione del premio “Comuni Ciclabili” per permettere alle amministrazioni di “misurare” le azioni intraprese volte a migliorare la ciclabilità dei loro territori. Questo progetto non è una semplice raccolta di dati, ma una sorta di gara virtuosa che individua le città più a misura di ciclista, sia per la mobilità quotidiana, sia per l’esperienza turistica, sull’esempio di molte città europee che già adottano standard avanzati. Ai Comuni che chiedono a FIAB il riconoscimento di “Comune Ciclabile” e che dimostrano di averne i requisiti, viene dato risalto con l’assegnazione di un numero di “Bike Smile” che va da uno a cinque, sulla base dei punteggi ottenuti; tutte le Amministrazioni partecipanti riceveranno l’attestato e una bandiera da esporre con l’indicazione dei “bike smile conquistati”.

La FIAB svolgerà il compito di valutare le domande di adesione dei Comuni richiedenti e richiede agli enti di sostenere un costo complessivo di 800euro.

“Polignano ha davvero tanta strada da fare per poter essere un ‘Comune Ciclabile’ – spiega il consigliere comunale Domenico Pellegrini di Forza Italia – la popolazione attende da anni le biciclette delle postazioni SAC dedicate al bike sharing, ma ancor di più attende il collaudo della pista ciclabile, che rappresenta un enorme spreco di denaro pubblico. Ribadisco che la pista ciclabile sulla strada per San Vito non è mai stata collaudata. Intanto, nel comune di Monopoli si mettono in atto progetti molto più interessanti”.

Presso la Presidenza della Regione Puglia, nei giorni scorsi, l’Amministrazione di Monopoli ha sottoscritto l'Accordo di collaborazione relativo alla progettazione e alla realizzazione di un tratto particolarmente pregevole e suggestivo della "ciclovia nazionale Adriatica". L’Accordo è stato siglato fra Regione Puglia, ASSET (Agenzia regionale Strategica per lo Sviluppo Ecosostenibile del Territorio), Ministero dei Beni e delle attività culturali (Segretariato Regionale per la Puglia, Soprintendenza archeologia belle arti e paesaggio per la città metropolitana di Bari e Soprintendenza archeologia belle arti e paesaggio per le province di Brindisi, Lecce e Taranto) e fra i comuni di Monopoli e Fasano. Il progetto ha l’obiettivo, attraverso interventi infrastrutturali e di messa in sicurezza della viabilità interessata, di rendere ciclabile e pedonale un percorso lungo circa 20 km che seguirà il tracciato dell’antica Via Appia Traiana, passando per il sito archeologico di Egnazia, per giungere sino alla frazione costiera di Torre Canne nel territorio di Fasano. Il percorso coincide con il tratto regionale della Ciclovia Adriatica. “Mentre il Comune di Polignano punta alle bandiere da esporre – conclude il consigliere Pellegrini – in altri comuni, anche a noi vicini, si realizzano progetti in grado di valorizzare il territorio e il proprio patrimonio. Secondo il mio avviso, l’amministrazione polignanese dovrebbe puntare a progetti di questo tipo”.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI