Sabato 23 Marzo 2019
   
Text Size

MAGGIORANZA RISICATA

Consiglio comunale

M. Abbatepaolo e P. Mazzone assenti in-giustificati

Si è concluso il consiglio comunale e quello che gira per il paese lo abbiamo verificato personalmente. Più di qualcuno ha notato la mancanza costante tra i banchi della maggioranza dei due pilastri importanti che hanno composto da sempre la nuova giunta Vitto del secondo mandato. L’impressione che abbiamo avuto è di una maggioranza in affanno, costretta a contarsi ogni volta si trovasse di fronte a delle decisione, anzi qualcuno lamenta la difficoltà di assentarsi anche per motivi personali.

Qualche dubbio lo avevamo avuto quando dalla pagina ufficiale di facebook di Paolo Mazzone, presente solo per la prima parte del consiglio, ci avevano segnalato una lettera aperta, quasi una confessione “è arrivato il momento di ripartire” si legge. Ed è inevitabile riscontrare tutto con i fatti.

“Per fare Politica non serve avere necessariamente una "carica"; è il momento di tracciare un percorso, rimettersi in gioco e ripartire, e di farlo prima di tutto da "cittadino", e da innamorato di una Politica che si fa servizio. Con chi? Con chi ci sta”.

Ecco appunto, con chi? Pur di accettare la poltrona in maggioranza, Mazzone fu costretto a litigare con il suo partito di appartenenza. Candidato con “Sinistra per Polignano” che in un secondo momento prese le distanze dal Sindaco Vitto lasciando autonomi proprio Mazzone e Chiara Pepe, entrambi rimasti in maggioranza.

Ora sia chiaro non vogliamo dare niente per certo, ma facendo coincidere i fatti possiamo dedurre che ci troviamo al primo giro di boa del secondo mandato dell’amministrazione Vitto e sentendo l’umore di qualche membro della maggioranza capiamo che qualcosa effettivamente non va. Ci risulta anche che più di qualche consigliere di maggioranza ha invitato il Sindaco a prendere una decisione.

Altrettanto non chiara anche la situazione di Marilena Abbatepaolo, altro pilastro portante dell’amministrazione Vitto, almeno nel primo mandato con l’incarico di assessore alla cultura svolto positivamente. E ora? Secondo il regolamento comunale la Preside ha superato di gran lunga le assenze consentite e che quindi dovrebbe lasciare il posto al primo dei non eletti del Pd. Nel consiglio comunale questa volta è arrivata una lettera di impedimento a partecipare per motivi lavorativi. Bene, abbiamo saputo il motivo ma rimane però il discorso che si è superato il limite di assenze consentite.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI