Lunedì 21 Settembre 2020
   
Text Size

L’amministrazione chiede i finanziamenti per riqualificare il polivalente “Gino D’Aprile”

polivalente polignano

Presentato il progetto al bando “Sport e periferie”

L’amministrazione comunale ha presentato la propria candidatura al bando “Sport e Periferie” con la possibilità di realizzare, rigenerare o completare gli impianti sportivi situati in aree svantaggiate e zone periferiche urbane grazie a 10 milioni di euro previsti dal bando.

Le domande di presentazione scadevano a dicembre 2018, prorogato a gennaio 2019 ed erano rivolte alle pubbliche amministrazioni, le istituzioni scolastiche di ogni ordine e grado anche comunali e gli enti no profit.

Le richieste dovranno essere finalizzate a:

- realizzazione e rigenerazione di impianti sportivi finalizzati all'attività agonistica, localizzati nelle aree svantaggiate del Paese e nelle periferie urbane;
- diffusione di attrezzature sportive con l'obiettivo di rimuovere gli squilibri economici e sociali esistenti;
- completamento e adeguamento di impianti sportivi esistenti da destinare all'attività agonistica nazionale e internazionale.

 

Ogni richiesta doveva contenere le informazioni relative alla struttura, tra cui:

- la tipologia di intervento, se si tratta di realizzazione e rigenerazione di impianti sportivi o del completamento e adeguamento di impianti;
- le discipline sportive praticabili nell'impianto, con l’elenco delle discipline sportive praticabili simultaneamente nell'impianto;
-lo stato di avanzamento della progettazione, indicando il livello della progettazione e specificando se si tratta di progetto di fattibilità tecnica economica, progetto definitivo, progetto esecutivo;
- incidenza del contributo richiesto sull'importo complessivo dell'intervento.

L’ente richiedente dovrà, inoltre, dichiarare che l’intervento non è stato già finanziato con altre risorse pubbliche e che non sia stato già assegnatario di finanziamenti a valere sul fondo "Sport e Periferie".

 

Il Bando indica i criteri di cui tener conto nella selezione delle richieste:

a) localizzazione dell'intervento: saranno privilegiati i lavori in aree con bassi livelli di scolarizzazione e interessate da recenti calamità naturali;
b) stato di avanzamento della progettazione: il punteggio massimo sarà assegnato ai lavori con progetti esecutivi mentre il minimo a quelli in possesso solo di fattibilità tecnica-economica;
c) incidenza del contributo richiesto sull'importo complessivo dell'intervento: saranno privilegiati quelli con la quota maggiore di cofinanziamento;
d) polifunzionalità dell'impianto: un punteggio maggiore sarà assegnato alle strutture in cui è possibile svolgere simultaneamente più attività sportive;
e) natura giuridica dell'ente titolare del diritto di proprietà dell'impianto: priorità sarà data agli impianti di proprietà pubblica.

Ebbene il comune di Polignano ha deciso di partecipare con la propria candidatura mediante la proposizione di apposito progetto di definitivo di tipologia “a - Riqualificazione centro polisportivo – Realizzazione di campo polivalente coperto per attività sportive di squadra”.

L’Amministrazione Comunale ha la necessità di riqualificazione il centro polisportivo “Gino D’Aprile” mediante la realizzazione di un campo polivalente coperto per attività sportive di squadra (pallamano, calcio a 5, la pallavolo, la pallacanestro e il tennis); che detto obiettivo si tradurrà certamente in vantaggi per la cittadinanza considerato l’ulteriore utilizzo che si potrà fare della struttura con competizioni anche di livello regionale; che, nell’ambito degli obblighi previsti dai regolamenti delle Federazioni per gli sport indoor, l’Amministrazione comunale ha incaricato l’Area V – Area Tecnica di redigere un progetto di riqualificazione centro polisportivo “Gino D’Aprile” mediante la Realizzazione di campo polivalente coperto per attività sportive di squadra (pallamano, calcio a 5, pallavolo, pallacanestro e tennis).

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI