Abbiamo la Commissione Affari Istituzionali

comune polignano

Pronte le modifiche al regolamento comunale

E’ nata la Commissione Affari Istituzionali, si tratta di un organo istituzionale propedeutico e indispensabile alle modifiche da apportare allo Statuto e al Regolamento del Consiglio Comunale. La composizione della Commissione è avvenuta tenendo conto della formazione numerica presente all’interno del Consiglio Comunale, in modo tale da garantire almeno la rappresentanza di ogni gruppo consiliare.

La Commissione Affari Istituzionali è l’unico organo in grado di elaborare o esaminare preventivamente tutte le proposte relative a modifiche dello Statuto, nonché quelle relative all’introduzione o alla modifica dei Regolamenti di competenza del Consiglio Comunale, o ogni altra delibera che riguardi il funzionamento degli organi del Comune.

Nella fattispecie è composta da 12 consiglieri, 4 che fanno parte del gruppo autonomo, e altro 8 – due per ciascun gruppo – appartenenti a Forza Italia, Iniziativa Democratica, Partito Democratico e Vitto per Polignano.

Giovedì 17 gennaio sono stati nominati il Presidente e il Vice Presidente. In un primo momento, la maggioranza presente in commissione ha manifestato la volontà di eleggere il Presidente e il Vice Presidente tra la maggioranza stessa, proponendo i nomi delle consigliere Tina Lofano come Presidente e Arianna Liotino come Vice Presidente. Le opposizioni hanno rivendicato invece almeno una nomina in seno ai gruppi di Forza Italia o del Movimento 5 Stelle, proprio per la natura stessa della Commissione, in quanto organo istituzionale. Il Presidente Franco De Donato ha accolto la proposta e pertanto alla fine la consigliera Tina Lofano è stata eletta Presidente, mentre la Vice Presidenza è finita alla consigliera Maria La Ghezza.

“Questa è una Commissione molto importante – spiega il consigliere Domenico Pellegrini di Forza Italia – perché ci permetterebbe di riformare e ammodernare lo Statuto e il Regolamento Comunale. E’ un bene che si sia già riunita. Siamo in parte soddisfatti, perché è stato riconosciuto il diritto delle opposizioni ad avere almeno la Vice Presidenza. Come Presidente, noi di Forza Italia abbiamo proposto la consigliera Lucia Brescia per una serie di motivazioni: prima fra tutte la coerenza, perché è stata proprio la consigliera Lucia Brescia, insieme a noi, a volere con determinazione questa Commissione. La seconda motivazione risiede nel fatto che la consigliera Tina Lofano risulta già come Presidente di altre Commissioni. Tuttavia, continuiamo a registrare la mancanza della volontà dell’Amministrazione Vitto di convocare l’Osservatorio per la Sicurezza”.

L'Osservatorio per la sicurezza è organismo permanente con funzioni consultive propositive, un centro di studio, di ricerca, di documentazione, è un’iniziativa sociale a sostegno della legalità e per la lotta alla criminalità. E’ formato da un’equipe di professionisti che si riunisce per favorire i processi di integrazione delle politiche sulla sicurezza, per affiancare l'amministrazione fornendo suggerimenti utili di trasparenza e legalità. La sua attività è mirata anche all'individuazione di attività cittadine esposte al maggior rischio di infiltrazione mafiosa garantendo supporto, prevenzione e controllo. Approvato in Consiglio Comunale a giugno di quest’anno, l’Osservatorio sulla Sicurezza non è mai stato convocato, nonostante tutti gli appelli di Forza Italia.