Mercoledì 23 Gennaio 2019
   
Text Size

Rifiuti. L’amministrazione Vitto non ha deciso cosa fare

teknoservice

E’ stato presente alla manifestazione di premiazione dei comuni ricicloni il Sindaco Vitto, in qualità di presidente dell’Anci. Ma cosa avrà pensato quando tra i comuni non c’era Polignano a Mare?

Ricordiamo che i cittadini di Polignano svolgono l’attività di raccolta differenziata da cinque anni e da allora, tra tante difficoltà e disagi tutti, nel bene e nel male hanno aderito all’iniziativa, senza ricevere mai un beneficio. Ed ora che si avvicina Aprile, mese in cui scade il contatto con la Teknoservice e secondo le regole indotte dalla Regione Puglia, il paese farà parte dell’ARO-8 insieme a Monopoli, Conversano e Mola di Bari. Paesi in cui la ditta Falzarano provvede alla raccolta dei rifiuti e che sembrerebbero non essere molto contenti del servizio, tanto da accordare, a settembre scorso un tempo preciso per completare gli investimenti previsti dal contratto di appalto e portare a regime il servizio stesso. In caso contrario, scrisse in un post sul suo profilo Facebook, il Sindaco di Monopoli Annese, “non saranno ammesse ulteriori dilazioni”: in altre parole si andrà alla risoluzione del contratto. Questo è quello che si decideva in una riunione del 28 settembre e nella quale era assente proprio il Sindaco Domenico Vitto.

Ora i termini sono scaduti, ed è sempre più reale la rescissione del contratto proposta dal Sindaco di Monopoli, Conversano e Mola di Bari. Ancora non pervenuta la posizione di Vitto.

Nel frattempo diventa sempre più importante l’iniziativa di Legambiente di premiare i comuni ricicloni a cui aderisce un numero sempre maggiore di Comuni, che vedono nell'iniziativa un importante momento di verifica e di comunicazione degli sforzi compiuti per avviare e consolidare la raccolta differenziata, e più in generale, un sistema integrato di gestione dei propri rifiuti.

L'iniziativa di Legambiente, patrocinata dal Ministero per l'Ambiente, premia le comunità locali, amministratori e cittadini, che hanno ottenuto i migliori risultati nella gestione dei rifiuti: raccolte differenziate avviate a riciclaggio, ma anche acquisti di beni, opere e servizi, che abbiano valorizzato i materiali recuperati da raccolta differenziata.

Le classifiche sono stilate su base regionale. Per ogni regione vengono definiti i vincitori assoluti per quattro categorie: comuni sotto i 5.000 abitanti, comuni tra i 5.000 e i 15.000 abitanti, comuni sopra i 15.000 abitanti e comuni capoluogo. A questi premiati si aggiungono i vincitori per ogni categoria merceologica di rifiuto e i vincitori della speciale categoria “Cento di questi consorzi” dedicata alla miglior raccolta su base consortile. Vengono inoltre attribuiti, a discrezione della giuria, diversi premi speciali.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI