Venerdì 20 Settembre 2019
   
Text Size

Come sarà spesa la tassa di soggiorno?

NICOLAS CONTENTO, GIOVANE DI FORZA ITALIA POLIGNANO

Se lo domandano gli operatori turistici giovani come Nicolas Contento (Forza Italia)

Nicolas Contento è stato un giovane candidato alle ultime elezioni comunali di Polignano. Questa settimana torna a far sentire la sua voce, sia in qualità di militante giovane di Forza Italia, che operatore turistico.

Come va la sua attività politica?

“Considerando tutto il breve periodo della mia vita politica, da quando ho intrapreso questo percorso in forma attiva e partecipativa, diciamo che chiamerei questa fase: “riflessione”. Le vicende politiche del Governo nazionale mi lasciano parecchio basito, rabbia e ignoranza la fanno da padrone. La deriva socialista e sovranista, arida di contenuti utili allo sviluppo per il Paese, intrapresa dal Governo non ritengo possamigliorare la condizione degli italiani. A livello locale percepisco un torpore sinistro, è come la quiete prima della tempesta. Tutti aspettano le Regionali per capire come ne sarà coinvolto il Sindaco, potrebbe essere questo un momento utile a riaccendere la vita politica in città, ma fino a quel momento starò a guardare”.

 

E quella professionale? Le politiche locali del turismo fanno bene alle attività come la sua?

“Politiche locali sul turismo marittimo?! Onestamente le sto aspettando da quando Vitto si è insediato, perciò non ho nulla da dire a riguardo. Riguardo le politiche turistiche locali in generale ho visto attuata la tassa di soggiorno, applicata meravigliosamente dalle attività ricettive, adesso aspettiamo di vedere come, quando e dove verranno spesi questi denari. È ridicolo, ma ancora attuale, dopo sette anni doverancora discutere di bagni pubblici assenti, cattivi odori provenienti dal depuratore e raccolta differenziata poco efficiente. Il grande slancio derivante dall’amministrazione precedente a quelle Vitto si sta esaurendo, mentre altri concorrenti come Monopoli e Conversano emergono prepotentemente, Polignano si sta evolvendo, dobbiamo capire se in meglio o in peggio”.

 

Cosa non funziona in particolare?

“L’assenza di un assessore al turismo”.

 

Che ne pensa di questa giunta giovane?

“Credo che le ultime elezioni abbiano segnato un punto di svolta tra passato e futuro.Questa giunta lascia pensare ad un approccio meno politichese e più umano, ciò non significa che vada tutto bene, ma ovviamente alcuni assessorati funzionano più di altri. Credo sia bellissimo per il nostro paese avere ragazzi volenterosi d’occuparsi della cosa pubblica, non posso che sperare di vivere la loro stessa esperienza in futuro, ovviamente cercando di fare meglio”.

 

E dei giovani consiglieri?

“Di alcuni giovani consiglieri non si è mai sentita la voce neppure sotto interrogazione, tuttavia, ripeto il fatto che ci possa essere un ricambio generazionale è fisiologico e positivo”.

 

Pensa che la commissione d'inchiesta su porto e cimitero possa servire a qualcosa?

“La commissione d’inchiesta è necessaria. Fa strano non avere l’unanimità su certi argomenti che dovrebbero travalicare gli schieramenti politici e lasciarci indossare le maglie della comunità polignanese. Il porto ormai è un’appendice del nostro territorio totalmente estranea a Polignano e alla maggioranza dei polignanesi.Il cimitero verte in condizioni inaudite, un cantiere abbandonato, non può esservi sereno riposo per i nostri cari defunti in un luogo così fatiscente. Come si può sorvolare su questioni irrisolte riguardanti queste due realtà importantissime per la vita economica e sociale della nostra comunità?!”.

 

Lei, da giovane militante, trova spazio per fare politica in questo paese?

“Ogni luogo ha le sue logiche le sue tempistiche e i suoi attori, a Polignano si può fare politica, ma non si può fare politica solo con la passione e con le idee, serve di più”.

 

Ha scelto ancora di restare o sta pensando di migrare come tanti?

“Se si riferisce ad una migrazione verso altre sponde partitiche le posso garantire che fin quando Forza Italia rappresenterà la destra liberale io mi sentirò a casa”.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI