Giovedì 20 Giugno 2019
   
Text Size

Arriva il bonus economico per chi adotta un cane

L'assessore Chiara Pepe

L’assessore Pepe esprime soddisfazione per il regolamento approvato in Consiglio

“Non possiamo che essere soddisfatti per l’approvazione del Regolamento di bonus cane nell’ultimo Consiglio comunale”. Così, l’assessore alla Polizia Municipale, Chiara Pepe, esprime soddisfazione.

“Le motivazioni che ci hanno indotto a proporre un incentivo di tipo economico per chi adotta un cane dell’ente, custodito presso i canili sanitari e/o rifugio convenzionati, sono diversi. In primis, il benessere del cane. Pensiamo che sia preferibile che i cani recuperati su territorio comunale, piuttosto che trascorrere la loro esistenza in un canile, siano accolti in famiglie responsabili e consapevoli. L’adozione di un cane, inoltre, può apportare notevoli benefici agli adottanti in termini di affinamento della sensibilità e sviluppo delle capacità affettive.

Un cane custodito al canile sanitario costa all’ente 3,50 euro al giorno, per un totale di circa 1260,00 euro annui a cane. Se, invece, è custodito presso un canile rifugio, il costo è di 3,00 euro più iva al giorno, per un totale approssimativo di 1080,00 euro all’anno a cane. Introducendo il bonus cane, le cifre che l’ente versa ai canili convenzionati saranno, invece, distribuite in parte ai cittadini che adotteranno un cane presente in canile, secondo l’iter indicato nel regolamento. Il contributo sarà erogato per tre anni. Le cifre cambiano a seconda dell’età del cane. Tutti i dettagli sono reperibili nel regolamento.

Da parte dell’amministrazione c’è grande sensibilità nei confronti del tema randagismo. Riconosciamo ai diversi volontari l’importanza dell’attività svolta a favore del benessere degli animali e sappiamo che la collaborazione è indispensabile per raggiungere risultati importanti. Pertanto, ci auspichiamo che tutti possano cogliere e apprezzare la disponibilità e l’impegno che amministratori, volontari e tutti gli amici degli animali impiegano nelle diverse attività finalizzate al miglioramento della vita degli amici a quattro zampe”.

 

I CANI CI COSTANO OLTRE 36MILA EURO ALL’ANNO

Sono 27 i cani di Polignano custoditi nel canile comunale di Castellana. E 2 i cani custoditi nel canile rifugio. Un cane custodito al canile sanitario costa alle nostre casse comunali 3,50 euro al giorno, per un totale di circa 1260,00 euro annui a cane. Se, invece, è custodito presso un canile rifugio, il costo è di 3,00 euro più iva al giorno, per un totale approssimativo di 1080,00 euro all’anno a cane.

Facendo due calcoli, i cani comunali di Polignano ci costano 36.180 € all’anno. Con il nuovo regolamento sarà possibile adottarli e ricevere un bonus incentivo.

 

MA DOV’È L’AREA DI SGAMBAMENTO CANI?

Dov’è finita l’area di sgambamento cani promessa a gennaio dal sindaco? È quanto si domandano i volontari delle associazioni animaliste presenti in aula durante l’ultimo Consiglio comunale. La maggioranza politica ha inoltre bocciato tutte le proposte avanzate dalle opposizioni (tranne alcune del M5S) che erano proposte delle associazioni di volontariato, proposte di modifica al regolamento Bonus Cane approvato in aula. Valeria, presente in aula, ha commentato con stupore l’azione politica della maggioranza.

Tra le proposte, vi era quella di organizzare manifestazioni utili a promuovere le adozioni. La concessione del contributo per le adozioni di tutti i cuccioli, con 200 € di bonus, e non solo per i cani di età superiore ad un anno come da regolamento.

Inoltre, si chiedeva che il Comune si facesse carico almeno in parte delle spese per l’impianto del micro cip per ogni cane adottato, non solo dalla struttura convenzionata, ma anche dai privati cittadini nelle proprie abitazioni. Infine, si proponeva anche un contributo per far fronte alle spese giornaliere strettamente necessarie alla cura del cane. Tutto ciò, secondo le opposizioni e le associazioni di volontariato, avrebbe agevolato e incentivato l’adozione. Invece, le proposte sono state bocciate.

Quanto all’area di sgambamento cani, l’assessore Chiara Pepe ha assicurato che si sta lavorando per l’individuazione dell’area e a breve ci saranno novità.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI