Giovedì 16 Agosto 2018
   
Text Size

Bando Wi-Fi gratuito: seconda possibilità

La consigliera comunale Maria La Ghezza

Il M5S avverte l’amministrazione

Lo scorso marzo, il M5S Polignano invitò l’Amministrazione Vitto a partecipare al bando WIFI4EU che prevedeva uno stanziamento di 120 milioni di euro per il periodo 2017-2019 per permettere l’installazione di hotspot Wi-Fi nei Comuni dell’Ue. Le reti finanziate saranno gratuite, senza pubblicità e senza raccolta di dati personali. I comuni beneficiari si impegnano a pagare l’abbonamento a Internet e la manutenzione delle attrezzature per offrire connettività Wi-Fi gratuita e di alta qualità per almeno 3 anni. L’invito dei 5 Stelle a cogliere l’opportunità di questi fondi non sappiamo se sia stato accolto dall’Amministrazione Vitto, resasi protagonista di un progetto di WIFI pubblico naufragato oramai 5 anni fa e relegato al centro storico cittadino.

A togliere le castagne dal fuoco ci ha pensato una disastrosa Unione europea con un clamoroso flop informatico il 15 maggio scorso, ovvero quando è scattato il momento dell’iscrizione da parte dei Comuni per ricevere il voucher comunitario da 15.000 euro per installare internet negli spazi pubblici. Ora Bruxelles si prepara al secondo tentativo, presumibilmente dopo l’estate.

“In vista dell’apertura del secondo bando – dichiara la consigliera Maria La Ghezza (M5S) – abbiamo ritenuto utile interrogare il Sindaco per sapere se Polignano fosse tra i Comuni già registrati, e in caso negativo, se avesse intenzione di approfittare di questa seconda opportunità per rendere la nostra cittadina più smart, dandole la possibilità di avere una connessione per i cittadini e per i turisti totalmente gratuita, con le migliaia di opportunità che questo comporterebbe.Mi auguro – conclude La Ghezza (M5S) –che l’Amministrazione non si faccia sfuggire questa chance che costituisce un altro tassello verso la connettività come diritto di cittadinanza, staremo a vedere”.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI