Mercoledì 23 Gennaio 2019
   
Text Size

LA PAROLA AL SINDACO VITTO

Domenico Vitto

“Vorrei una opposizione più costruttiva”.
Caffè letterario, Pum e altro. Ecco i 2 milioni per la piscina e campo sportivo


Nasce il caffè letterario del Libro Possibile, nel plesso di piazzetta Minerva, fino a ieri abbandonato. Sarà aperto tutti i giorni. Il sindaco Domenico Vitto esprime vivo apprezzamento per l’iniziativa nata da un bando pubblico.

“Quello del Libro Possibile è un sodalizio che si rafforza anno dopo anno. E cresce sempre di più. Dopo 17 anni si è sempre parlato di una postazione fissa del Libro Possibile e quest’anno, attraverso un bando pubblico, siamo riusciti a realizzarne una: non ci sono più alibi, si diceva che nel paese del Libro Possibile non vi fosse una libreria… bene, ora c’è ed è un caffè letterario. In questi anni, da quando sono in carica, il mio impegno è stato di grande determinazione nei confronti del Libro Possibile, perché ho sempre pensato in questa influenza culturale positiva per la città”.


Il progetto della piscina al pala Gino d'Aprile

Sindaco, qualcuno vi ha accusato di non aver partecipato alla richiesta di finanziamenti per lo sport…

“Una bella canzone recitava così: ‘Pensa, prima di parlare pensa’. A questo qualcuno dico: prima di parlare, bisogna informarsi, leggere e verificare...

Non solo abbiamo partecipato, ma stiamo aspettando il parere del Coni e l’abbiamo fatto prima che qualcuno ci invitasse a farlo, nei primi minuti che si apriva il bando. E ci sono già buone notizie da Roma. Si tratta di due progetti: 1,5 milioni di € per la piscina al polivalente sportivo (nella foto in alto, il progetto in anteprima) e 500 mila € per il rifacimento del manto erboso, e non solo, al campo sportivo. Spero che l’opposizione diventi più costruttiva”.

 

La Casa della musica dedicata a Domenico Modugno si farà?

“Certo che si farà. Poco tempo fa dal Ministero ci hanno chiesto delle integrazioni, le abbiamo inviate e ora aspettiamo notizie e poi si parte con il progetto esecutivo”.


Il turismo come sta andando?

“Il trend è positivo e segue l’andamento di crescita degli ultimi tre anni. È presto ancora per i dati, ma quelli di primavera sono stati incoraggianti e lasciano poco spazio ai dubbi. La Puglia intera sta facendo un ottimo lavoro, e si prevede un’annata record. Stiamo facendo sistema e stiamo investendo in servizi con la tassa di soggiorno…”.


A proposito di servizi, avete istituito il bus navetta. Come mai solo in quelle due tratte?

“Per il funzionamento del servizio sono necessarie le fermate in punti strategici e logisticamente funzionali. Non è possibile farlo in strade a lunga percorrenza dove non ci sono fermate. Comunque il servizio sta funzionando e c’è grande apprezzamento da parte dei fruitori. Il servizio è stato concordato in un tavolo con gli operatori del settore, e se c’è bisogno di modifiche noi siamo aperti al dialogo, sempre concertando con gli operatori”.


Istituirete altri servizi con la tassa di soggiorno?

“Certo, e tutto sarà fatto concordando con gli operatori”.


Il PUM a che punto è?

“Stiamo facendo alcune valutazioni in maggioranza e in giunta. Abbiamo preso tempo perché certi cambiamenti hanno bisogno di cautela e precisione. Le prime sperimentazioni ci hanno incoraggiato: il PUM resta un passo importante per la viabilità di questo paese e presto sarà tutto definito”.

Commenti  

 
#6 bellini 2018-07-24 18:16
spostare i turisti con tre ruote pericolosi , guidati da ragazzetti alla uomini e donne, spero non porti a disastri nel futuro, per il resto, vedo sporcizia, poco interesse turistico dell amministrazione
 
 
#5 pop 2018-07-23 08:22
sindaco servono accessi pedonali al mare e parcheggi di servizio I turisti dopo 1 giorno scappano a Monopoli
 
 
#4 X Ano 2018-07-22 21:02
Caro Ano basta togliere le banane dagli occhi e vedrai quanto gente soggiorno nel nostro paese. Altro che Monopoli
 
 
#3 mimmo 2018-07-21 15:36
Turismo in calo del 50%, situazione destinata a peggiorare.
 
 
#2 Parole,parole,parole 2018-07-21 14:45
Il sindaco se la canta e se la suona,esattamente come faceva il suo amico Renzi e vediamo com'è andata.Il turismo a Polignano,che dovrebbe essere la punta di diamante, fa acqua su tutti i fronti. Un'economia non può basarsi sulle presenze fisiche poiché è la qualità che eleva un luogo invece di un altro. Il gelato venduto o la notte al B&B non rappresentano dei marcatori di sviluppo economico.Qui bisognerebbe aprire un capitolo riguardante i B&B più o meno legali (un garage o un negozio non possono diventare abitazioni) che hanno drogato il mercato immobiliare portando i prezzi ad un livello ridicolo. Confrontiamo Polignano con altre realtà turistiche quali Otranto,Gallipoli in Puglia o Taormina in Sicilia (solo per citarne alcune).I livelli di ricettività, qualità dei servizi,pulizia sono eccellenti rispetto alla mediocrità di Polignano.(e solo a quel punto si possono aumentare i prezzi). Da noi, un turista,una volta che si è fatto il bagno , una passeggiata, non ha altro a disposizione per giustificare una sosta di più giorni o un ritorno. Monopoli, offre spiagge attrezzate con serate a tema per i ragazzi, esercizi e locali che accolgono con qualità e cortesia, parcheggi e prezzi più realistici. Noi vogliamo fare i soldi senza faticare e ci riempiamo la bocca per qualcosa che la natura ci ha donato ma non abbiamo saputo valorizzare. Vitto aveva iniziato il primo mandato con buoni propositi e molta umiltà.Oggi è diventato un divo e si disinteressa di tutto (forse perchè non vede un futuro politico o è oramai sazio). L'asfalto delle strade è ridotto malissimo,il traffico ed i parcheggi sono fuori controllo(il pum è una buffonata), la sporcizia regna sovrana, il decoro una chimera(non si circola in costume o si banchetta ovunque):qual'è il turismo che vogliamo? Polignano potrebbe essere il miglior paese di Puglia e lo lasciamo spolpare a speculatori e dilettanti.(la mentalità contadina è dura a morire). Il turista deve essere indirizzato verso Polignano,accolto alla stazione o ai parcheggi dedicati, accompagnato nella scelta dei luoghi dove dormire , educato verso la nostra gastronomia (Farinetti insegna) ed occupato ogni sera. Una vacanza deve essere allegria e rilassatezza. Se devo pagare 90 o più euro a notte per un B&B, me ne vado in albergo; se devo prendere la macchina per andare nei paesi vicini, rimango lì e vengo a Polignano per prendere un gelato...Il turista bisogna farlo tornare e non spolparlo. Siamo già a metà stagione e dovremmo avere un paese che va a 200 invece stenta a raggiungere i 120 nelle giornate di punta. Il sindaco, nonchè assessore al turismo, dovrebbe avere le idee chiare da qui a 2/3 anni ma , a quanto pare, andiamo di mese in mese, cercando di rattoppare i guai ,le inadempienze o le carenze già in atto. Non so se Pellegrini avrebbe potuto fare di meglio ma ,almeno, si sarebbe potuto dare uno scossone a questa situazione (i 5 stelle sono propositivi ma, come insegna Roma, troppo inesperti e poco pratici).Attendiamo.
 
 
#1 Ano 2018-07-20 10:58
I fatti dicono che il paese è vuoto, i servizi sono scadenti sotto tutti i punti di vista!!Consiglio ai Nostri cari amministratori si farsi una passeggiata a Monopoli invece di negare l'evidenza!!!!
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI