Giovedì 20 Giugno 2019
   
Text Size

UDC VENDUTA AL PD? ESCLUSIVA INTERVISTA

allegro_vitto

FRANCESCO ALLEGRO ESCLUDE ACCORDI CON VITTO E DICE: "Mimmo Laselva criticava amministrazione comunale. Ora che è assessore..."

Inciucio PD-UDC, Domenico Vitto-Francesco Allegro? “Assolutamente no!”. Lo esclude categoricamente, Francesco Allegro, segretario locale del partito scudocrociato, nell’intervista esclusiva rilasciata a Polignanoweb.

In paese la gente mormora. Si vocifera di un accordo tra i due esponenti o, nel peggiore dei casi, qualcuno sostiene che l’UDC si sia addirittura venduta al Partito Democratico, e forse prima delle provinciali.

“LASELVA CRITICAVA BOVINO” - “Vi dico io come stanno le cose…”. Così Allegro ripercorre le ultime vicende che hanno provocato la rottura tra il suo partito e l’amministrazione comunale. “Tempo addietro, quando Domenico Vitto dette una mano a Mimmo Laselva per la Polimnia, nella ricerca degli sponsor, in una riunione interna di partito Mimmo invitò tutti noi a incontrare il PD di Vitto per aprire un dialogo. Laselva disse queste testuali parole: “l’amministrazione comunale non ha aiutato per niente la squadra”. Quindi, l’attuale assessore allo sport criticava fortemente l’amministrazione comunale perché non aveva dato una mano alla società rossoverde. Io, in quella riunione, risposi che non dovevamo fare nessun tipo di incontro o accordo con Vitto, perché eravamo parte integrante dell’attuale amministrazione. Dissi che i problemi andavano risolti in casa. Io, personalmente ho avuto sempre il compito di mantenere un certo equilibrio tra il partito e l’amministrazione”.

Dure le dichiarazioni del segretario, che osserva: “ora le acque si sono calmate, perché ha ricevuto l’assessorato. Ma aldilà di questo, noi abbiamo preso le distanze da Bovino perché da avere due assessorati e una delega di vicesindaco ci siamo ritrovati con un assessorato svuotato (quello di Laselva, ndr). Il sindaco ha sempre ribadito, e l’ha scritto pure sui giornali, che con l’UDC era in debito. Non ha mantenuto la parole, e vista la sua apertura al centro-sinistra con la nuova giunta, forse vuole tornare nella sua casa…Non può più giustificare la sua chiusura nei nostri confronti col fatto che non l’abbiamo votato alle provinciali”.

ACCORDO COL PD - Eppure, nell’intervista, Allegro parla come Vitto, sembra essere d’accordo con lui su tutto…”Si - ammette - è vero, bisogna vedere però se i programmi combaciano. Ora siamo liberi e stiamo lavorando. La nostra proposta è quella di fare un programma elettorale, visto che il vecchio non è mai stato realizzato, e confrontarlo con le altre forze politiche. Dopodiché si può pure ipotizzare una squadra di governo con gli assessori, però scegliendo il candidato sindaco solo alla fine del percorso, per non fare come Bovino che ora si sente legittimato e Dio onnipotente”.

Quando gli chiediamo con chi condividerebbe questo programma politico, il segretario dice che lo farebbe con tutti: “Certo, non solo Vitto, ma anche con AN, Verdi, con ex Forza Italia…Ci possono essere scontenti dovunque, in Alleanza Nazionale, nel PD, nel PDL”.

GLI SCONTENTI NELL'AMMINISTRAZIONE - Ma cosa intende per scontenti, Allegro? AN, per esempio non esiste più. Poi dice di voler aprire anche all’altra squadra, intendendo dire alla maggioranza. Ma con questa, lui e il suo partito hanno rotto definitivamente…”Forse non si è capito -chiarisce- l’altra squadra è stata fatta fuori. Gli amministratori di oggi non rappresentano i partiti, questo è il paradosso. Hanno scontentato tutti, dai componenti di Alleanza Nazionale agli ex forzisti”.

ACCORDI PER FAR ENTRARE NICO GIULIANI - Il segretario ripercorre alcune vicende chiave che affondano le radici fin dalle origini di questa crisi politico-amministrativa. Oggi, più di ieri, sembrerebbero chiari alcuni passaggi che hanno spinto il primo cittadino all’attuale riassetto organico.

Il segretario fa allusioni ironiche sul nuovo ingresso, tra i consiglieri, di Nico Giuliani, anche lui proveniente dalle fila dell’UDC. Detta così, mancherebbe solo qualche tassello per ricomporre il puzzle.

“Dicevo che ci siamo ritrovati con un assessorato svuotato, quello allo sport di Laselva - fa notare Francesco Allegro - forse tutto ciò è accaduto per mantenere quell’accordo sottobanco e far scattare il neo consigliere? Forse per questo motivo il primo dei non eletti (Nico Giuliani, ndr) ha girato le spalle al nostro partito solo due giorni prima delle provinciali… In ogni caso, noi stiamo andando avanti, siamo rimasti in pochi perché altri sono andati via per le poltrone”.

“I CONSIGLIERI NON SANNO COSA VOTANO” - “Il problema è che con questa amministrazione si decideva tutto in una stanza, con gli assessori e qualche consigliere che scalcia sempre…Questa cosa l’ho notata alle riunioni di maggioranza; c’erano consiglieri che non sapevano un bel niente di quello che si doveva portare il giorno dopo in consiglio comunale. Era già tutto deciso, e così è stato per la nuova giunta. Quelle riunioni servivano solo per guardarci in faccia ed essere sicuri che tutti dovevano votare come prestabilito”.

LA FORZATURA ALL’UDC - Laselva e Maringelli, qualche settimana fa, hanno fatto pressing al provinciale, tentando una forzatura per riprendersi il simbolo del partito. Era prevedibile che prima o poi bussassero alla porta del segretario provinciale dell’UDC, Filippo Barattolo. Ma come è andata? Risponde il segretario locale: “Io so che non l’ha presa bene, si sarà giustamente arrabbiato. Gli è andata male (sorride malizioso, ndr). Come si può ora pretendere il partito? Ha consigliato loro di dichiararsi indipendenti”- conclude il segretario cittadino Allegro.

Commenti  

 
#39 girasole 2009-09-01 13:10
trasparenze,dignità ecc.. ma di cosa parlano queste persone? vorrei ricordare a qualche componente dell UDC che in campagna elettorale per le provinciali sono stati gli unici a nn essere trasparenti e dignitosi. Preferisco concludere qua e ritengo di dare un consiglio :nn vi agitate e se davvero qualkosa la sapete fare fatela alla luce del sole...l'onestà alla fine viene premiata e se andate avanti così nn di certo il premio sarà per voi.P.S. ki sà cosa ha fatto mi capisce al volo.Ai posteri l'ardua sentenza
 
 
#38 diaboliko 2009-08-29 20:33
Sulla politica della UDC nazionale il discorso sarebbe troppo lungo.
Nessuno qua vuol fare il moralista: mi sono limitato a raccontare quel che è successo nelle riunioni di maggioranza sino a quando vi ho partecipato. Se poi puoi smentire con i fatti, fallo pure. Sono qui a discutere ed a condannare come te i cambi di casacca. Tu dici AMODIO, io aggiungo LASELVA, MARINGELLI, GIULIANI.
 
 
#37 visitatore 2009-08-29 20:06
x dylan e x scocciato.

Ritengo utile far sapere alla gente come l'UDC governa in questo paese.
E' il partito più affamata di tutti, governa regioni, provincie, e comuni sia con la destra e sia con la sinistra. Con la presunzione di dare lezioni di moralità a gente che a volte cambia casacca ( es AMODIO ) ma stiamo scherzando proprio voi che avete una coda di paglia lunga 5oo.ooo km.


Con....effetto
 
 
#36 diaboliko 2009-08-29 19:50
Concordo con quanto da Lei detto ma è purtroppo vero che le riunioni di maggioranza alle quali ha partrcipato la UDC servivano solamente a verificare l'assenza di malumori. Veniva portato un piatto pronto preparato in altra cucina ma che i consiglieri dovevano per forza mangiare.
Non credo sia attualmente cambiata la situazione. La stessa nomina dei 3 nuovi assessori non è stata frutto di un dibattito interno ma di una vera e propria imposizione, pena l'andata a casa (cosa che nessuno chiaramente vuol fare). Il solo Pellegrini ha avuto il coraggio di dire questo fatto e di diventare "neutro".
E' chiaro che io non accetto questo modus-operandi. Se dal primo post appariva questo chiarisco. Volevo dire che questo è quello attuale per cui noi possiamo fare e dire tutte le proposte che vogliamo ma essendo in ochi quelli ce decidono è tutto vano. Pensiamo a costruire un futuro diverso e soprattutto con gente coerente.
 
 
#35 scocciato 2009-08-29 19:05
Ho dimenticato di evidenziare che il commento appena postato è per Dylan. Gazie.
 
 
#34 scocciato 2009-08-29 19:03
La ringrazio per il chiarimento e comunque mi sento di condividere con lei un aspetto che caratterizza il modo di governare il paese, non nuovo per la verità: spesso le riunioni di giunta, di maggioranza, di consiglio ecc. sono "pro-forma" nel senso che è già stato tutto confezionato, da quei pochi a cui lei fa riferimento e gli"altri" ??? Forse gli altri devono seguire incondizionatamednte il percorso già segnato, non devono pensare, non devono capire, ...soltanto, non devono mai dissentire. Capisco, ma mi consenta su questo di non essere daccordo: ognuno ha il sacrosanto diritto-dovere di esprimere la propia opinione e se è il caso di andare anche controcorrente, utilizzando naturalmente gli strumenti che uno stato democratico offre, soprattutto se questo qualcuno è un amministratore, politico votato dai cittadini. Mi viene da pensare che uno dei criteri di scelta degli assessori sia proprio quello della malleabilità - non del compromesso- quella è un'altra cosa. Della duttilità e non della competenza tecnica professionale, della remissività, perchè mosso da altre motivazioni (economiche?, di visibilità? ) Alla gente bisogna spiegarlo chiaramente che spesso chi viene estromesso è perchè non accetta certi modi di governare, perchè come un Buon padre di famiglia educa anche con i No, anche nella funzione politicoamministrativa un bel no può essere efficace.
 
 
#33 diaboliko 2009-08-29 13:25
Le proposte, da parte della UDC, sono sempre state fatte tanto è vero che nelle riunioni di maggioranza era il gruppo più presente. Il vero problema è che non poteva partecipare alle riunioni di giunta in quanto l'assessore era sempre assente per motivi di lavoro. Diverse volte il segretario ha fatto richiesta al Sindaco di parteciparVi ma chiaramente la proposta è sempre stata rifiutata.
Purtroppo, amico scocciato, come ha detto Allegro le riunioni per il futuro delle sorti del paese erano svolte da un gruppo ristretto di persone e le riunioni di maggioranza, alla fine, servivano solo a vedere se c'erano malumori.
Per questo motivo ora possiamo dire tutte le più belle parole, fare le più belle proposte ma, per i motivi che ti ho detto prima, saranno vani dall'indirizzo personale (perchè basato sugli uomini e non sui partiti) che ha caratterizzato questa amministrazione.
Ritengo utile far sapere anche come la gente cambia bandiera con una certa disinvoltura per il futuro politico di Polignano.
L'augurio è che per il futuro si riesca a costruire una forza politica che si possa proporre alla cittadinanza con un programma serio e fattibile. E' per questo che ritengo, come te, molto utile l'opportunità d confronto e scambio che questo sito dà.
 
 
#32 scocciato 2009-08-27 19:29
Sono convinto che si stia facendo una sterile "polemica": Amodio, UDC, la Puglia prima di tutto...... giuro che faccio fatica a seguirvi ... forse perchè non conosco i fatti, ma neanche venono spiegati in maniera chiara.
Intanto i problemi veri,..... quelli manco vengono toccati. Mi viene da pensare che il caldo annienti la lucidità mentale...... e va beh siam tutti in vacanza con il corpo e con la mente.
Nessuno che parli di trasparenza, efficienza ed efficacia della funzione politica ed amministrativa: ci rendiamo conto che manca l'informazione, la comunicazione da parte dei politici e la partecipazione del cittadino alle scelte che riguardano il governo della propria città? Le problematiche che affrontate saranno pure importanti, ma non risolveranno mai i problemi di Polignano e dei polignanesi, riguardano una cerchia ristretta di persone.Penso che parlarsi, scambiarsi opinioni, idee serva a crescere, a rinforzare un senso civico spesso timoroso,tenuto nascosto per pigrizia, per vergogna, per paura di dire sciocchezze. Ecco l'anonimato da a possibilità di esprimere il proprio pensiero con tranquillità..... questo sito è importante anche per questo. Grazie
 
 
#31 visitatore 2009-08-26 22:57
X ZANZARA

Sono il visitatore pro Amodio, i miei commenti appaiono in tempo reale.
Credo che non ci sia alcun controllo, ti consiglio di chiamare in redazione.
 
 
#30 La zanzara 2009-08-26 03:18
Per la redazione. Ma è possibile che gli interventi, nonostante siano inviati prima di altri, nonostante il nome sia registrato, si impieghi tanto a leggerli per pubblicarli? Non ci sarà mica un analfabetismo di ritorno? Poi...si dice che non esiste il 4° potere.
 
 
#29 mr.Polignano 2009-08-25 15:10
Per piacere smettiamola di Parlare di Amodio.
Pendere ancora in considerazione una persona che nell'arco di trenta giorni, rilascia dichiarazioni e pensieri, totalmente differenti fra di loro.
Mi ha colpito la sua Intervista " Amodio le impressioni di settembre" rilasciata in data 23/07/2009.
Dichiara: "L'attuale digenza dell' U D C è un totale fallimento, in quanto il Partito lo dirigono i Consiglieri Comunali, che sono stati eletti e non i Dirigenti Locali."
...e va bene..è una Sua critica nei confronti della Dirigenza, ed è giustoche sia accolta.
In data 24/08/2009 in un commento delle ore 16.25.11.
Dichiara : "Al paese mio è il Partito che deve rispondere ai Consiglieri e non viceversa.
Il vostro Partito ha rotto cosi facendo gli equilibri di una intera maggioranza, con le conseguenze che noi tutti conosciamo....datevi all'ippica"
Anche questa e' una giusta critica alla Dirigenza, ed e' giusto che venga accolta.
Insomma...questa dirigenza che pesci deve pigliare....., sai che li hai, e mi hai messo in grande difficoltà.:o:o:o
Tanti saluti , augurandovi una buona giornata,,,e se andate al mare , fate anche di meglio.....:D:D;-);-);-):D ed insisteeeeeeee
 
 
#28 francomuolo 2009-08-25 14:45
Beh! Un po' di rispetto almeno per i "clandestini"!
 
 
#27 Settembre Nero 2009-08-25 14:44
Salve a tutti, è da un po' che leggo questo sito e apprezzo che in fondo agli articoli venga dato spazio per il dibattito (che mi auguro rimanga su toni e termini "maturi"). Tuttavia è la prima volta che posto un commento, non l'ho mai fatto perché ultimamente mi sento un po' "estraneo" alla causa polignanese, nonostante per molti anni abbia fatto politica in questo paese (in maniera più o meno discutibile) e per questo ho scelto di non firmarmi col mio vero nome, almeno per il momento, così la lettura dei miei commenti potrà non essere "influenzata" dalla mia appartenenza ideologica. Vengo al dunque: le riflessioni di Allegro, legittime e coerenti con il dibattito politico che l'UDC ha sempre sollevato, sembrano tuttavia quelle di una povera donna abbandonata dal proprio marito che è scappato via con l'amante ;-) Ma non prendetela come una cosa negativa, in effetti l'UDC è stato "sedotto e abbandonato" da Bovino e non ha tutti i torti ad essere risentito. Purtroppo va detto che l'UDC paga lo scotto di una classe dirigente totalmente inesperta politicamente. Il precedente segretario Amodio, oggi La Puglia prima di tutto, ma ex UDC, ex AN ed ex Vito Giuliani (e chissà quanti altri ex aggiungeremo col passare del tempo), ha pensato di poter usare quel partito per chiedere "un'incarico" per sè stesso nell'amministrazione comunale. Incarico che gli è sempre stato negato.
 
 
#26 freemind 2009-08-25 14:18
io quelli della puglia prima di tutto non li prenderei nemmeno se mi pagassero, visto la nomea che si son fatti .
 
 
#25 La zanzara 2009-08-25 13:42
Cambiare "casacca" non è sempre sintomo di volubilità e instabilità, ma può essere l'espressione di grande personalità, di chi non si piega agli accordi di turno, io sino ad oggi non ho visto nessun incarico affidato ad Amodio, quindi quanto viene detto sono tutte illazioni, i fatti quali sono? Riflettete gente!
Mi chiedo il perchè, si debba partire da una intervista che riguarda l'operato in lungo e in largo di chi ci amministra, solo quello dovremmo valutare e scandagliare, per poi finire col prendere in esame il lavoro politico di persone che non arrecacano fastidio a nessuno, (oppure SI?). E' proprio vero il detto:"...di tutti disse male fuorchè del diavolo, scusandosi col dire: non lo conosco"
Parliamo un pochetto del "diavolo"?
 
 
#24 francomuolo 2009-08-25 12:44
Sono pienamente d'accordo con Annastasia. Guardate che cosa sta succedendo a Monopoli! Fra un po' la "Puglia Prima di Tutto" esploderà per i noti fatti baresi ancorchè a causa di dissidi interni locali. E dove volete che emigrino i loro clandestini se non nell'UDC? Il quale farebbe bene a non respingerli, non fosse altro per rinvigorire le trattative per il futuro accordo con il PD in Puglia.
 
 
#23 diaboliko 2009-08-25 12:16
All'inizio era un partito. C'erano tre consiglieri ed un assessore. L'assessore, Amodio voleva farlo fuori perchè non ubbidiva al partito (caro visitatore-Amodio)Laselva, ora LOMELO, ora VITTO dipende a chi offriva di più alla squadra di calcio ed è l'unico che ha proposto di fare l'accordo Vitto-UDC più volte con inviti in pizzeria: risultato assessore di Bovino. Maringelli, sin dal primo giorno ha giurato fedeltà al sindaco rinnegando il partito per motivi che sappiamo tutti. Ora si sono accorti che non hanno casa e dopo aver in maniera ridicola tentato di rientrare, sono andati a Bari ed anche li immane figuraccia. Qual'è il loro futuro?
Su quanto detto da SCAGLIUSI nella riunione in cui appoggiava BOVINO stendo un velo.
Certo, il partito lo potranno dare a Vitto, a Torres O. ma Allegro, se esce, esce a testa alta.
Veramente, infine, non riesco a capire come si possa dare voce ad uno che ad ogni competizione elettorale cambia casacca perchè alla ricerca di un assessorato e questa redazione che gli da anche corda. AN, UDC, PPDT con una vostra foto con la spilla, ora va ad IO SUD e qui ancora an incensarlo ed a dargli voce.
 
 
#22 Raziel 2009-08-24 20:16
:D Questa diatriba all'interno dell'UDC è ridicola, questo perchè non è mai stato un partito, come del resto tanti altri a polignano , ma una unione di caimani alla ricerca di visibiltà,cosa a Polignano molto ricercata.Abbiamo comunque visto un consigliere dell'Udc accontentato con un incarico remunerato dato al fratellino,l'atro è diventato Assessore :o, ma all'appello ne manca uno, cosa sarà mai successo?:D
 
 
#21 visitatore 2009-08-24 19:25
Bene hanno fatto i vostri consiglieri ad abbandonarvi....volevate fare le prime donne a spese loro....al paese mio è il partito che deve rispondere ai consiglieri e non viceversa.....sopratutto quando ai vertici diciamo così c'è gente incompetente come voi.....vi ostinate a parlare ancora di entrate uscite dal palazzo di governo....non ho mai visto un vostro manifesto affisso in Polignano con dei punti interessanti da mettere all'attenzione di questa maggioranza es. accessi al mare o altro.....questo perchè siete poveri di contenuti.....quindi se volete fare quello che oggi stanno facendo i vostri ex consiglieri candidatevi e fatevi eleggere se siete capaci.
AH... PS...PROPRIO IL VOSTRO PARTITO HA ROTTO GLI EQUILIBRI DI UN INTERA MAGGIORANZA con le coseguenze che tutti noi conosciamo....datevi all'ippica.
 
 
#20 examodio 2009-08-24 10:18
Si invidia per la sua carriera di cambi di casacca

ma va la
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI