Venerdì 19 Luglio 2019
   
Text Size

Polignano viaggia a 5 vele

Il ritiro delle 5 vele

Forza Italia riconosce il successo ma, dice: “non è merito dell’Amministrazione”

Risale a pochi giorni fa il conferimento delle 5 vele per le spiagge di Polignano da parte di Legambiente e Touring Club Italiano.

Lo ha annunciato il primo cittadino attraverso un post sui social con queste parole: “Polignano a Mare è nella Guida Blu 2018 di Legambiente e Touring Club Italiano. Siamo tra le spiagge più belle e pulite d’Italia e Polignano è capofila di un comprensorio che vede al suo interno Monopoli, Fasano, Ostuni e Carovigno. 5 vele per continuare su questa rotta e navigare verso obiettivi sempre più alti”.

In seguito al conferimento del quale anch'egli è orgoglioso, il consigliere Domenico Pellegrini ha deciso però di rendere pubblica un'analisi inevitabile: “riconoscimenti di questo tipo come le 5 vele o la bandiera blu donano immenso valore al patrimonio naturale nel quale abbiamo la fortuna di poter vivere.

Spesso Polignano è stata rinominata come il paese nel quale si è sempre in vacanza proprio per la location in cui residiamo. Questi luoghi ci fanno sentire come se fosse sempre festa, come se la dura quotidianità fosse alleggerita dal contesto.

Ebbene, a questo punto ritengo però difficoltoso trovare dei meriti per questi conferimenti nell'operato amministrativo, dico questo perché l'assegnazione delle 5 vele come nell’ultimo caso, ma vale anche per la bandiera blu, comporta l'individuazione di alcuni requisiti richiesti che spesso non vengono menzionati e illustrati.

Requisiti nei quali non vi è solo la bellezza del patrimonio artistico naturale, ma bensì viene anche valutato la valorizzazione attraverso le risorse.

Con questo intendo dire che il conferimento delle vele da una a cinque, sono assegnate in base ai dati raccolti da Legambiente e da Goletta Verde relativi alla qualità dei servizi ricettivi- e sono principalmente: la qualità delle acque, la sostenibilità delle attività turistiche, giudicata anche in base all'utilizzo delle energie rinnovabili, la raccolta differenziata e il rispetto del consumo di suolo, la presenza di spiagge libere, la valorizzazione di tradizioni storiche ed enogastronomiche, la biodiversità, lo stato delle aree costiere, la mobilità, acqua e depurazione ed infine la presenza di strutture sociali e sanitarie.

Capite bene che dopo aver letto questo interessante elenco è inevitabile restare perplessi, specie se a dire di alcuni i ringraziamenti per il conferimento delle 5 vele da parte del primo cittadino si sono rivelati piuttosto poveri di elogio soprattutto questo va detto nei confronti dell'Associazione Legambiente di Polignano sempre attiva e presente sul territorio con il suo operato costante.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI