Sabato 19 Gennaio 2019
   
Text Size

Case popolari ecco le graduatorie... ma le case non ci sono

Casa popolare degrata, persi i finanziamenti regionali per i lavori

Sono state rese note le graduatorie per l’assegnazione delle case popolari. Questo significa che le tante famiglie che hanno bisogno di una casa, e che non possono permettersi affitti onerosi, possono finalmente comprendere la loro posizione in un lungo elenco di altrettante persone bisognose.

A questo proposito Pellegrini e Gabriella Ruggiero, consiglieri di opposizione, si domandano: “Come si possano disattendere le speranze di queste famiglie dal momento che i nostri concittadini che ne hanno fatto richiesta vedono in quella graduatoria una luce di speranza per un cambiamento.

Quando usiamo il termine disattese è per una valida ragione, ovvero l’assenza sul territorio di case da assegnare, motivo per il quale ci chiediamo come mai si preferisca illudere la gente.

Ad ogni modo riteniamo anche che, gli affitti vadano commisurati alle necessità e allagrandezza degli immobili assegnati, in prima personaci siamooccupati di alcune situazioni di estrema urgenza, alcuni cittadini ci segnalavano la precarietà dei luoghi in cui vivono, e le condizioni igienico sanitarie poste in discussione dall’umidità e dalla muffa.

Sarebbe opportuno aiutare i nostri concittadini, avevamo proposto degli sgravi fiscali per chi decida di locare il proprio immobile aumentando l’offerta, proponendo d’altro canto come garanzia per il locatore stesso la possibilità di incentivi comunali per chi invece dovrà sostenere il pagamento del canone mensile.

Non sarà possibile trovare tempestivamentela soluzione perché come abbiamo già detto non vi sono immobili disponibili sul territorio, ma attivarsiper far sì che questo progetto diventi realtà non è poi dopotutto cosa così impossibile da realizzarsi”.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI