Mercoledì 23 Gennaio 2019
   
Text Size

TORRES SU INFLUENZA PRONTO SOCCORSO DIRIGENTI

torres_influenza

IN AUTUNNO L'ARRIVO DEL VIRUS. POLIGNANO E' PRONTA?

“Una buona amministrazione deve smettere di essere debole coi forti e forte coi deboli”. Lo dice Onofrio Torres, consigliere di maggioranza, a proposito della questione dirigenti comunali, oggetto di discussione all’ultimo consiglio comunale, nel corso della nostra intervista esclusiva.

PSICOSI DA INFLUENZA H - Una conversazione lunga, a 360 gradi. Onofrio Torres è stato l’unico, finora a lanciare pubblicamente l’ennesimo avvertimento sullo stato in cui riversa il pronto soccorso di Polignano, mentre monta l’allarme pandemia paventato dagli esperti, per il dilagare dell’influenza “H”; da noi dovrebbe colpire nel prossimo autunno.influenza_h

“L’ho detto in consiglio comunale. Quando arriverà l’influenza dobbiamo essere pronti a fronteggiare la crisi. Ipotizziamo. In poco tempo potrebbero arrivare cinquecento pazienti polignanesi che avvertono i sintomi dell’influenza. Magari non c’è pericolo, ma il rischio è che si generi una psicosi. Per i vaccini non siamo ancora pronti, la struttura è deficitaria, abbiamo solo ambulatori e medici di base”.

Dove sono allora i 30, 40 posti di fisioterapia previsti? Perché sono stati spesi inutilmente tutti quei soldi senza che il presidio entrasse ancora in funzione? Di chi è la colpa? “C’è gente di Polignano -racconta il consigliere- che vive su sedia a rotelle, non riesce ad avere un fisioterapista, abita in case senza ascensore, al terzo piano, con barriere architettoniche. Sono stati spesi, credo con fondi statali dove la regione è intervenuta nella misura del 10%, circa 1 milione e 600mila euro. Adesso arriva la seconda tranche per completare il progetto. Giorni fa, ho portato mio figlio al pronto soccorso per una emorragia di sangue al naso. Mi hanno rispedito a Monopoli perché non c’era nulla da fare. La colpa non può essere degli amministratori locali, è sicuramente di chi ci amministra nell’ambito”.

CONSIGLIO COMUNALE SUI BINARI - Intanto, la protesta dell’amministrazione comunale e sindaco di qualche mese fa è finita già nel dimenticatoio. Secondo Onofrio Torres, in questi casi vanno adottate le maniere forti, un po’ com’è accaduto in Val d’Aosta per l’alta velocità.

“Vorrei convocare un consiglio comunale sui binari della ferrovia, coinvolgere grossi media. Ma, ci sono amministratori ai quali non importa nulla della salute. La protesta contro le istituzioni non è servita a nulla; il sindaco è andato più volte da Lia Cosentino che adesso non c’è più. Significa che ora manca un interlocutore. Nel 2004 ero presidente del consiglio nella giunta Di Giorgio. Scrissi una lettera a Mario Morlacco, presidente dell’Ares Puglia. All’epoca non avevamo nulla, neanche le strumentazioni per togliere i piccoli punti, i ferri erano arrugginiti, le condizioni igieniche precarie. Morlacco scrisse a Raffaele Fitto. Fui chiamato dopo soli due giorni e stilai, con il dott. Daddetta un elenco di tutto quello che serviva. Comprarono tutto per quasi 200mila euro. Da allora Polignano non ha avuto più nulla, solo chiacchiere. Perché un comune di 20mila abitanti come il nostro non deve avere un presidio sanitario? Oggi mancano addirittura i medici. C’è solo quello del 118 e sembra quasi che i guai combinati nella sanità li debba risolvere il comune di Polignano. Serve un ecografista, un doppler, elettrocardiogramma. Bisogna alleggerire le attese dovute a prenotazioni, specie per gli anziani”.

IN CAMPAGNA ELETTORALE SOLO PROMESSE - Ce n’è anche per le campagne elettorali. Onofrio Torres denuncia dei fenomeni di malcostume. “Quando si vota i candidati trascinano gli anziani alle urne, li accompagnano, fanno loro grandi promesse. Ci siamo mai chiesti perché quando si presentano le liste, l’80% dei candidati sono nuovi? Il cittadino purtroppo non viene messo al centro della vita amministrativa”.

QUESTIONE DIRIGENTI E NUCLEO VALUTAZIONE - Sulla questione dirigenti, Torres ricorda che nel 2004 la campagna elettorale fu improntata su dirigenti comunali. “Bisogna cambiarli, dicevano alcuni candidati. Alla fine c’è sempre qualche consigliere comunale che si mettere a fare il “paladino” – scherza il consigliere, che avanza una proposta: “perché non istituiamo un nucleo di valutazione che fissi degli obiettivi per dirigenti e impiegati comunali, con almeno 3 nomine esterne che ne valutino l’operato? Sono dalla parte del cittadino, ma non bisogna fare di tutta l’erba un fascio, perché al comune di Polignano ci sono anche dirigenti e impiegati che lavorano bene”.

CASO MATRIMONIO PEDONE - “Il giorno dopo ha ricevuto il verbale dai carabinieri per aver chiuso la strada e per la musica. Al cittadino accade la stessa cosa. Dov’è allora il problema? Che colpa hanno gli amministratori? Il sindaco non può imporre nulla ai vigili, è giusto che siano indipendenti dall’amministrazione comunale. Il sindaco di Taranto, Stefàno è stato addirittura denunciato per questioni che non lo riguardavano direttamente”.

focar“DI GIORGIO? SIA PIU’ UMILE”. FOCARELLI SPARA - C’è tempo perfino per una piccola discussione sulla Tri.Com. “Da Di Giorgio - spiega Onofrio Torres - mi aspettavo un atto di umiltà. Doveva votare senza abbandonare l’aula. Intanto, la magistratura sta indagando a livello nazionale. E poi, penso che i politici debbano imparare a rispettarsi quantomeno sui grossi temi. A Monopoli, maggioranza e opposizione sono riusciti ad approvare il PUG in soli due anni, nonostante la diversità di vedute. A Polignano, invece c’è solo odio tra le parti politiche. Vogliamo parlare del PIP? Focarelli spara a zero. Con Di Giorgio non si è visto nulla in merito. Questa maggioranza non vuole che si realizzi in via Conversano per evitare di distruggere il panorama. Bisogna spingere verso la complanare di Monopoli.”

Commenti  

 
#15 violentino 2009-08-25 23:22
Arrivano le REGIONALI si corre verso le poltrone.....il popolo contro questo tipo di influenza...;-) è già vaccinato....;-):P
 
 
#14 nicolateofilo 2009-08-24 20:44
Caro antonio-43,
puoi rivolgerti da tutte le autorità competenti che riterrai opportune.
Vorrei solo precisare che per legge siamo tenuti a garantire la privacy e il segreto professionale. Basta scorrere tra il regolamento, per il quale ogni volta che rilasciate commenti, cliccate sul quadratino con la spunta, ma che quasi nessuno legge.
Quindi non possiamo in alcun modo risalire all'identità degli pseudonimi (mi sembrava di averlo già più volte ribadito, anche a qualcuno che ha tentato di ottenere tali informazioni per vie traverse). Possiamo solo consegnare l'IP number alla polizia postale su sollecitazioni della stessa. E l'IP non rivela a noi e a chiunque l'identità dello pseudonimo.
Tutto chiaro e trasparente. Sta a voi scegliere se firmarvi o meno commentando sempre nel rispetto del regolamento.

Diversa è la storia che riguarda le fonti delle notizie, devono assolutamente rimanere nell'anonimato e fa parte della deontologia professionale della categorie di giornalisti, di cui faccio parte potendo documentarne l'appartenenza. Sono registrato all'albo e se così non fosse questo che chiamate sito (invece è una testata giornalistica registrata al tribunale) non potrebbe esistere. Cliccate qui per tutte le note legali http://www.polignanoweb.it/index.php?option=com_content&view=article&id=318&Itemid=9

Sul caso Pedone, molto velocemente, potrete notare che non abbiamo mai parlato della Grotta Rondinelle nello specifico, abbiamo registrato solo il corso degli eventi relativi al matrimonio, ecc. Cronache e mai informazioni errate! Non regge quindi l'accusa di antonio-43 sulla qualità d'informazione e la veridicità e sul caso rondinelle mai trattato.
Cordialità.
Nicola Teofilo
dir. resp.
 
 
#13 giambattista giuliani 2009-08-23 17:44
caro tenente Spinelli le è stato già detto più volte, lei non è ne un politico, ne un privato cittadino. Come esponente delle forze dell'ordine di Polignano certi giudizi da parte sua sono fuori luogo, lo ripeto.
Per il suo ruolo non può spiegare proprio nulla alla cittadinanza, le sue ipotesi sugli sviluppi futuri sono una sua opinione personale e politicamente valgono meno di zero.
Quando andrà in pensione potrà esprimersi liberamente a favore di chi vuole, ma fino ad allora lei è al servizio della gente e non stà a lei giudicare.
 
 
#12 antonio-43 2009-08-23 15:29
Caro Giuliani, come lei ben sa non mi sono mai nascosto dietro ai pseudonimi, al posto di recarmi alle competenti autorità per verificare fino a che punto i dirigenti di questo sito siano legati al segreto professionale ed al rispetto della Legge sulla privacy, ho continuato la linea degli anonimi per rilevare quanto avevo immaginato e mi compiaccio con i personaggi che si considerano "amici". Ma a lei chi glielo dà il diritto di esprimersi negativamente e imporre regole che non la interessano? Io non ho mai avuto paura di nessuno e di nulla. Lei non ha proprio il diritto di imporre a nessuno quello che deve fare o quello che deve esternare per informare la gente. Di quanto ho evidenziato al commento di cui sopra non è nulla di "gravissimi", anzi ho espletato il ruolo di chi ha competenza di scrivere certe cose e di informare la cittadinanza che i fatti che si esprimono su qyuesto sito sono diversi. Lei si è comportato ben diversamente da quando ci siamo presentati personalmente. Non c'è nessuna legge che mi vieta di esprimermi a favore di chi effettivamente merita. Non c'è demagogia politica e nient' altro di quanto sopra ho evidenziato.
 
 
#11 giambattista giuliani 2009-08-23 14:36
caro antonio 43
alias padrino 1, alias tenente Spinelli,
non ci vuole molto a capire che è lei.
Quello che dice riguardo il sig Pedone è gravissimo e dà ragione a chi in consiglio comunale ha denunciato un conflitto di interessi, in quanto esponenti delle forze dell'ordine polignanese si sono avvicinati un pò troppo all'architetto Pedone.
Lei con chi stà? è al servizio della gente?
Allora non si esprima su certi temi, non è compito suo, non ha il diritto di farlo...
E la smetta di nascondersi dietro uno pseudonino, faccia come me, non abbia paura.
 
 
#10 passione 2009-08-22 22:49
Tutto quello che dici e che ipotezzi con tanta certezza e sicurezza e fuor di dubbio che bisogna dare atto dell'ottimo lavoro diplomatico esercitato dall'Amministrazione del Comune di Polignanomo a mare, nei confronti l'architetto Pedone.
Ma io m chiedo, perche' non renderle pubbliche queste notizie, in modo da evitare facili commenti denigratori.

8)
 
 
#9 visitatore 2009-08-22 22:06
Sono daccordo in parte con Antonio 43 ma con delega al TURISMO.
 
 
#8 antonio-43 2009-08-22 21:37
Finalmente è arrivata su questo sito ragazzi che ragionano con il cervello e non con le p.... Hai ragione caro ragazzopolignanese per quello che hai evidenziato sopra, Bivino avrebbe fatto bene nominare Assessore all'Urbanistica l'Architetto Pedone, solo così saremmo stati così fortunati e dovremmo notare che la realtà di polignano sarebbe la vera perla dell'Adriatico. Egregio Bovino io la stimo tanto, ma questa scelta sarebbe stata mille volte più funzionale con Pedone in Giunta. Caro passione, ti informo di una cosa molto importante se ti interessa saperlo.
L'Architetto ha comprato la grotta delle rondinelle e dopo che avrà visto approvato il suo progetto dalle competenti autorità locali e Regionali la grotta la donerà ai cittadini di polignano. E' una promessa fatta al Sindaco e Dirigenti del Comune di Polignano. Questo è l'Architetto Pedone, sul quale si è parlato molto negativamente. Che ben vengano a Polignano personaggi come Lui, solo così potremo notare il vero rinascimento del nostro paese. Grotta delle Rondinelle è già proprietà privata, ma non è un sogno tale struttura naturale sarà di noi tutti. Infatti, presso il Comune esiste già un progetto ed una bozza di convenzione. Sono un tecnico che ha curato di persona tale cessione gratuita al Comune, nel momento in cui il personaggio avrà la possibilità di realizzare un vasto parcheggio pubblico su area demaniale la promessa si concluderà con il prescritto atto pubblico di cessione. Agli uomini di talento come lui si dovrebbe dare più fiducia. Vi preannuncio, a giorni avranno inizio i lavori di abbassamento del muro a secco, dando la possibilità a tutti di assaporare l'odore del nostro mare. Tali informazioni mi sono state date da persone interessate al caso e da grossi politici locali. Dunque, non è fantasia ma realtà.
 
 
#7 passione 2009-08-21 14:17
Ben vengono ragazzo Polignanese, sviluppi turistici nel nostro paese. Pienamente d'accordo.
Ma l'opera di cui parli, e' di un privato...che difenderà solamente i suoi interessi e non quelli della cittadinanza.
Diverso poteva essere concepito, che simile struttura fosse stata adibita a parco costiero,con libero ingresso per tutti.
.....allora si, che potevamo parlare di un opera,trainante per un maggior sviluppo turistico/economico, della ...Nostra città.
Addiritura, caro Ragazzo Polignanese, anche la Grotta delle Rondinelle....potrebbe diventare Proprietà Privata.
:cry::cry::cry:
 
 
#6 violentino 2009-08-21 01:07
Non comment.
Ai posteri l'ardua sentenza. ;-);-);-);-);-);-);-);-);-);-);-);-);-)
 
 
#5 ragazzopolignanese 2009-08-21 00:06
Basta con Pedone!dovete ammirare quell'uomo!Almeno lui vuole far vivere Polignano!Siete bravi solo a parlare,ma fatti non se ne vedono!Che tristezza vedere tanta gente arrivare a Polignano e non gli offriamo nulla,ma proprio nulla!Questa gente vaga inutilmente in centro e deve accontentarsi di un trancio di focaccia o di un gelato,visto che abbiamo solo queste attività nel nostro paese!Per fortuna quando percorro via San Vito all'altezza delle proprietà dell'Architetto Pedone la mia mente si apre e viaggia nel vedere cosa ha realizzato su entrambi i lati di strada,e non sono il solo visto che tutte le auto rallentano per godersi quella vista.E chissà cosa realizzerebbe se gli venisse data la possibilità!Grazie al matrimonio che lui ha realizzato nella sua proprietà ho sentito parlare di Polignano a RadioMonteCarlo per ben due volte alle nove di mattina in diretta in tutta Italia,articoli su Gente e altri settimanali,tutti hanno parlato di quel matrimonio,ed io ne ero fiero quel giorno di avere nel mio paese un evento del genere!Invece no,l'invidia è tanta e dobbiamo subire noi giovani la cattiveria degli ormai adulti che amministrano questo schifo di paese.Riflettete e vorrei tanto aprire una campagna pro Pedone per cambiare Polignano!ci conto!Piero
 
 
#4 rolly 2009-08-20 23:23
Certo che non vi va proprio bene mai nulla. Un consigliere che ha il coraggio di dire certe cose ha il sacrosanto diritto di essere rispettato!! Troppo facile far da giudici (anonimi) sul web.
 
 
#3 diaboliko 2009-08-20 20:41
E' cominciata la campagna elettorale per le regionali...e si vede. Risposte che accontentano tutti. Sull'inciucio...nisba. Che la sanità fosse in coma, lo sappiamo, ma lui sta in maggioranza e si limita a dirlo in Consiglio Comunale. Ci sono consiglieri a cui non importa nulla della sanità (gravissima accusa, chissà cosa interessa loro).
 
 
#2 passione 2009-08-20 20:05
Onofrio, la tua proposta e' vana, in quanto esiste già un nucleo di valutazione che fissi e controlla l'operato dei Dirigenti ed impiegati Comunali.
Mi sebra strano che tu non ne sia a conoscenza, potrei capire per i nominativi dei tre esterni "forestieri" che lo rapprenrano.......
:D:D:D:D
 
 
#1 visitatore 2009-08-20 19:19
Finalmente a polignano abbiamo un tuttologo.....in africa l'avrebbero chiamato STREGONE.....
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI