Domenica 21 Ottobre 2018
   
Text Size

Molti B&B sono abusivi

Vito Mazzarella

Vito Mazzarella (Forza Italia) solleva il problema tassa di soggiorno e Turismo

Vito Mazzarella, delegato al Turismo nel partito di Forza Italia Polignano, solleva il problema della tassa di soggiorno. “Il controllo è inesistente – denuncia – infatti si trovano ancora strutture non registrate quindi abusive e di conseguenza con pochi introiti registrati rispetto a quelli previsti dal bilancio. Vuol dire che molto sfugge… e controllo non c’è … chi ne risponde? Dov’è l’assessore al Turismo?”.

Che ne pensa del fenomeno turistico a Polignano?

“Sicuramente un fenomeno in forte crescita, per me motivo di orgoglio, però facendo molta attenzione a quella che è la quantità e qualità del flusso turistico che si riversa nel nostro paese soprattutto nel fine settimana.

Onestamente vedo un turismo chiamato “mordi e fuggi” che a mio avviso non porta a nulla di buono se si vuole diventare una meta turistica d’élite riconosciuta in tutto il mondo, dove chi ci soggiorna la possa ricordare con piacere e, perché no, ritornaci”.

 

Da esperto in materia, quali sono i suoi suggerimenti?

“Modestamente il mio suggerimento, no da esperto ma da cittadino, è dire basta all’improvvisazione. Non possiamo più permettercelo, bisogna con la massima urgenza istituire un tavolo turistico formato da operatori del settore preparati e fortemente impegnati nella vita turistica di Polignano. Un pool di esperti che si occupi di controllare e pubblicizzare il territorio facendo molta attenzione a quello che chiede il turista e il mercato, senza danneggiare chi ci vive in quel posto. In caso contrario tutti gli sforzi fatti negli ultimi anni di chi ha creduto e investito fortemente su Polignano andranno a svanire”.

 

Cosa chiedono i turisti che ha conosciuto?

“Chiedono? Parliamo di cosa vogliono che è meglio. Diciamoci la verità, a Polignano tante cose non ci sono parliamo di:

  • Bagni pubblici: inesistenti ancora ad oggi nonostante un anno fa in campagna elettorale se ne promettevano in ogni dove;
  • Parcheggi: problema molto molto sentito soprattutto dal cittadino;
  • Controllo: si verificano costantemente atti vandalici, ma tutto tace ...dov’è il controllo?;
  • Pulizie delle strade e del paese: il paese è in un forte degrado,sporcizia ovunque bidoni della spazzatura nelle giornate più calde stracolmi di rifiuti di ogni genere, per non parlare delle giornate del 25 aprile e 1° maggio dove si sono viste scene raccapriccianti. È possibile che è il cittadino a far notare tutte queste problematiche alle autorità competenti?L’assessore al turismo dov’è? Rimane un mistero.


Intanto però i commercianti sono contenti e si lavora...

“Beh, questa domanda andrebbe rivolta a loro, non crede? Anzi voglio fare una provocazione, perché non intervistare loro e chiedere cosa ne pensano,vediamo un po’ se sono contenti o meno. Comunque io penso che non tutti lo siano, dobbiamo cominciare a pensare più in alto perché le risorse ci sono sta a noi saperle sfruttare al meglio con la destagionalizzazione, eventi enogastronomici culturali e sportivi. Tutto questo può realizzarsi solamente con l’aiuto di sinergie tra operatori del settore che insieme all’agricoltura e la pesca sono l’economia trainante di questo paese.


Polignano prende l'11esima bandiera blu, che ne pensa?

“Sono orgoglioso di questa riconoscenza che ogni anno da’ lustro al nostro paese, mi auguro di vederne molte altre ancora”.


Quali altre iniziative ci sono in programma nel partito?

“Sì certo, iniziative ce ne sono in cantiere, organizzeremo forum tematici e continueremo a raccogliere istanze della gente presentando interrogazioni e mozioni,perché sono loro a darci l’input. In modo tale con i lori suggerimenti, problematiche e le loro esigenze possiamo fare interrogazioni e mozioni tramite i consiglieri comunali. In più stiamo vedendo di organizzare incontri tematici che si occupano di attualità, cultura, sanità e sport,atti a coinvolgere il cittadino che è il megafono della comunità”.


Il progetto del centrodestra è solido?

“Beh, si un gruppo in fase di riorganizzazione, tutti insieme siamo riusciti a far ripartire un centro destra orami dormiente a Polignano, il nostro impegno è quello di controllo e tutela del paese e del cittadino, siamo prontamente disponibili a collaborazioni con l’amministrazione vigente qualora ci venga richiesto. Sono fiducioso in un futuro ricco di novità”.

 

Lei se fosse assessore al turismo che farebbe per prima cosa?

“Tavolo turistico innanzitutto con deleghe ben distinte, un lavoro di programmazione annuale che possa sviluppare continuamente idee. Sono fortemente convinto che ogni singolo cittadino nel limite delle proprie possibilità, debba rendersi parte attiva del proprio paese ad ogni livello, agendo sempre con buon senso e per il bene comune, così facendo si possono raggiungere obbiettivi a lungo termine che possa portare Polignano sempre tra le Top Ten delle mete preferite dai turisti stranieri che vengono in Italia per le vacanze”.

Commenti  

 
#5 AAAAAAAAAAAA 2018-05-21 05:11
MI SCUSI ESPERTO DEL TURISMO, MA LE DELEGHE NON ERANO ILLEGITTIME ???? MA COSA DICI VITO PFAVOURRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRR
 
 
#4 settanni 2018-05-19 19:17
i problemi principali sono i parcheggi, e le strisce blu e gialle, la tassa di soggiorno è un obbrobrio
 
 
#3 aspettando godot 2018-05-19 11:19
come ogni anno,si ripresentano i soliti problemi irrisolti.Se continua così,tempo qualche anno,e Polignano tornerà quella di 20/25 anni fa......sapete voi cosa era. La gestione dei flussi turistici deve essere affidata a mani esperte,sentirsi tuttologi è solo ridicolo...
 
 
#2 matteo 2018-05-19 08:48
percorsi obbligati per i mordi e fuggi che invadono il nostro paese nel fine settimana,accompagnandoli ai parcheggi adoperando anche maniere drastiche,perchè questi zozzoni sono la vera causa del nostro paese, chi vuole restare di loro deve pagare profumatamente il parcheggio con divieto assoluto di circolare in polignano e comportarsi educatamente possibilmente mantenendo il tono della voce basso.
 
 
#1 XXX 2018-05-18 11:56
I CONTROLLI DEVONI PARTTRE A MONTE.. OVVERO LAVORI DI RISTRUTTURAZIONE DI DEDOSITI CHE DIVENTANO ABITAZIONI.. SENZA PRESENTARE SCIA ED ANCORA PEGGIO...LASCIAMO STARE CHE E' MEGLIO..
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI