Giovedì 20 Giugno 2019
   
Text Size

Di Sisto non ce ne può fregar di meno!

27756965601_f99b2c96dc_o

Articolo pubblicato su 'La Voce del Paese - edizione Polignano', nelle edicole da venerdì 14 ottobre.



Di Sisto non ce ne può fregar di meno!

Salvatore Colella e le Opere Pubbliche oggetto di un ‘blitz’!

Chi è la regia? “Pericolosa per chi la pratica…”

 

 

La cosa sorprendente è che non riescono mai a sorprendere. Tutte le volte che parte un ‘blitz’ o una spedizione punitiva, si sgama la regia. Si capisce subito. Uscire a reti unificate non è stata proprio una mossa intelligente, e il paese tra l’altro è piccolo.

Questa settimana Salvatore Colella (con le Opere Pubbliche) è tornato protagonista sui giornali in un modo quantomeno sospetto. Contemporaneamente su più pagine e tutto d'un fiato. Un vero e proprio blitz sui ‘cantieri’. Una spedizione punitiva che è un copione già visto: inscenato dagli avversari nella speranza che Vitto e Colella possano dividersi (divide et impera). “Non bastano le opere pubbliche per vincere di nuovo le elezioni” – vanno spettegolando gli avversari di Vitto in giro per il paese. E poi sui giornali esce il contrario di quanto vanno spettegolando, cioè che le opere pubbliche fanno schifo e non ce ne sono. Tempo fa dicevano che erano quelle di Bovino, come se la continuità amministrativa non fosse una regola democratica sancita. Questa contraddizione rivela un solo dato: che le opere pubbliche sono l’arma vincente dell’accoppiata Vitto-Colella. Solo scombinando questo sodalizio si potrà sperare in una maggioranza uscente più fragile e un’alternativa più solida, attualmente invece evanescente, tanto è vero che Domenico Pellegrini non “si trova ai conti” (“Non se acchiè a li cund” – direbbero a Polignano). E Sisto? Sisto chi?    

 

Consigliere Colella, lei vede una regia in tutto questo improvviso blitz?

“Sì, effettivamente non me l'aspettavo, ma sono molto sereno, consapevole del buon lavoro che sto svolgendo e che i cittadini mi riconoscono quotidianamente. Credo che il lavoro che stiamo facendo sulle opere pubbliche contribuisca non solo a un ammodernamento della città, ma al miglioramento della qualità della vita. Circa l’eventuale regia, alcuni indizi porterebbero a qualcuno… cosa molto ma molto pericolosa per chi la pratica! Ma voglio pensare che si sia trattato di una coincidenza giornalistica, e poi diciamolo pure, in politica è meglio che si parli di sé stesso piuttosto che essere ignorati”.


Ci sarebbero tante opere pubbliche, ma fatte male e incompiute... Prendiamo il PIP per esempio...

“Sì, ci sono tante opere completate, altre in via di completamento, e altre che devono essere avviate. Sulla qualità delle opere l'opinione di un giornalista, con tutto il rispetto, vale quanto quella di un altro cittadino. Vogliamo elencarle? Bene. Piazza Moro è fatta male? L'arco Marchesale è fatto male? Piazza Garibaldi è fatta male? La nuova piazza realizzata nei pressi della stazione è fatta male? Il sottovia di San Francesco è fatto male? È funzionale? E il sottovia di Santa? Per non parlare delle scuole, dove è stato fatto un lavoro straordinario perché mancava da 40 anni! Due progetti di ammodernamento della ‘S. G. Bosco’, altrettanti interventi straordinari della ‘Sarnelli’, e ora è la volta della ‘Rodari’, ma potrei continuare ancora per molto. Naturalmente alcune opere non sono ancora compiute, ma nei prossimi mesi lo saranno, entro la fine dell'anno finiremo il cavalcavia di Pozzovivo, nei prossimi giorni finiranno i lavori della pista ciclabile. Entro l'inizio della primavera consegneremo Via Roma ai cittadini. Per quanto riguarda il PIP (Piano di Insediamento Produttivo), questo non riguarda il settore dei Lavori Pubblici (LL.PP.)… quando l’iter sarà completato solo allora si passerà alle infrastrutture, quindi ai LL.PP.”.


E sulla raccolta pneumatica dei rifiuti, come replica? È stato attaccato pesantemente...

“L'unica cosa che mi dispiace è il tempo che si sta perdendo. Ma non possiamo farci nulla… perché c'è stato un ricorso e per questo siamo fermi. Ma in questi giorni il TAR si è espresso e quindi potremo ripartire”.


Però la pista ciclabile è costata tanto, e anche la fioriera non funzionerebbe… è così o no?

“Non è così! Intanto la pista ciclabile è costata quello che doveva costare, non li facciamo noi i prezzi. Esiste un prezzario  ufficiale della Regione Puglia. Un progetto approvato dalla Giunta, una gara d'appalto pubblica. Ora i lavori non sono completati ma lo saranno nei prossimi giorni in quanto a breve riprenderanno”.


Qualcuno dice che serviva un assessore ai Lavori Pubblici, effettivamente lei un tempo non era il vero sindaco?

“Ma no, ma no. Sono opinioni. Non vale né l'una, ne tantomeno l'altra. Io, caro direttore, come sai sono abbastanza anziano in politica per comprendere le situazioni e le circostanze per le quali oggi sei sindaco, mentre domani non sei nessuno. Bisogna abituarsi, avere pazienza e lasciar fare a ciascuno il suo lavoro”.


Ma un assessore a tempo pieno avrebbe lavorato meglio? Di più? Si sarebbe dedicato in toto...

“Non lo so. So solo che ce la metto tutta per fare bene. Le attestazioni di stima sono talmente tante che non hanno eguali in tutta la mia vita politica passata… In questo mandato si stanno realizzando più opere che nei 40 anni precedenti, quando abbiamo avuto sempre assessori ai Lavori Pubblici. Poi ciascuno è libero di pensarla a modo suo. Rispettiamo tutti”.


Per la sicurezza scolastica avreste perso persino 1 milione di euro...

“Guardi direttore, noi abbiamo fatto il possibile. Due progetti a ‘S.G.Bosco’, due alla ‘Sarnelli’ e due a ‘Rodari’, significano che qualcosa abbiamo fatto. Poi se stiamo dietro i nullafacenti che in qualche modo trovano sempre il tempo per rivolgere critiche a chi lavora, allora perdiamo tempo utile. La cosa ridicola sa qual è? Che se prendiamo i finanziamenti è grazie ai loro suggerimenti (dei grillini, ndr). Se invece li perdiamo è per colpa nostra. Andiamo avanti e lavoriamo al meglio, i cittadini ci giudicheranno”.


Intanto Sisto avrebbe aperto a Pellegrini. In realtà si sapeva già, lo aveva denunciato Giuseppe Silvio L'Abbate dopo che è stato silurato da Forza Italia Polignano. Che ne pensa?

“Gli faccio tanti auguri! L'alleanza fra Forza Italia e Domenico Pellegrini è una buona cosa. Utile quantomeno alla semplificazione”.


Comunque l'obiettivo di Sisto sarebbe quello di mandare a casa Vitto. È davvero l'obiettivo di Sisto? Ma poi perché Sisto e Polignano? Quale relazione?

“Guardi, con tutto il rispetto per l'on. Sisto, deputato di sicuro valore… ma di quello che pensa e che vuole non ce ne può fregar di meno! Sappiamo che a Polignano è coinvolto da antichi affetti. Tanti auguri!”.

 

Tutte le forze che si identificano nel centrodestra sono vicine ai vostri 'avversari'?

“Non credo, ma penso che l'autunno porterà dei chiarimenti”.

 

A proposito, come voterà al referendum?

Al referendum voterò ‘SÌ’ convintamente. Trattasi di una riforma attesa da tanti anni e non possiamo farci sfuggire l'occasione. Mi auguro solo che riescano a modificare la legge elettorale, l’Italicum è l'unica cosa che non condivido”.

Commenti  

 
#12 Mario69 2017-03-07 12:46
Il signor Colella se la suona e se la canta da solo...questo è risaputo! Il bel lavoro alle scuole...ma di che scuole parla? Piu' di un anno che, noi genitori, aspettiamo il termine dei lavori alla Rodari/Pascali.Si preoccupa dei criticoni? La gente non è stupida e si è già preparata per ascoltare le scontate e fasulle promesse in campagna elettorale.Venite, venite...
 
 
#11 Percommento10 da yes 2016-11-04 19:27
Io non sono un esperto di appalti, di fatti ho parlato di impegno. Se lei conosce il signor Colella, credo che su questo non mi possa smentire.
 
 
#10 per yes 2016-10-29 16:22
E cosa fa Colella?Gestisce molto ,molto bene tutti gli appalti...hai pensato a questo dato importantissimo.?Guardati in giro e vedi com' e' tenuto bene il verde pubblico! Non sa tenere verde neppure quel poco di prato inglese sotto la statua di Moodugno
 
 
#9 up 2016-10-21 07:14
fare le cose per bene in un paesello di quattro gatti non richiede nessuna scelta di campo , ma solo di lavorare lavorare lavorare senza rubare .
 
 
#8 Www 2016-10-20 23:26
Colella è sempre presente ,controlla e non si perde in chiacchiere ..."
La sua mansione la fa piuttosto bene e così dovrebbero fare tutti
 
 
#7 Sisto chi... 2016-10-20 12:13
SISTO CHI.....???????...
 
 
#6 percomm1 2016-10-20 10:36
Si impegna per evitare di alzarsi alle 6 per andare a Bari.
 
 
#5 primo 2016-10-19 16:55
Sisto invece non sta dormendo la notte per pensare a voi due!
 
 
#4 TUCCIL 2016-10-19 14:32
V NA VEIT A SCIU DA NANZ I UCCH.A VEIT RUT I P......ABBAST MOU.
 
 
#3 Aweeee 2016-10-18 17:18
ANCHE DI COLELLA NON C'È NE FREGA NIENTE.VAI A LAVURAR.
 
 
#2 Capirai di vitto!! 2016-10-18 09:40
Ma può essere che non avete capito che tutti sono scappati da questo progetto politico? Sono spariti persino i fedelissimi del sindaco!! È rimasto solo il segretario di api ma i bracci armati del primo cittadino dove sono? Anche i suoi vicinissimi non prendono posizione!! Riflettiamo sulle delusioni e speriamo in un nuovo progetto!! Mettiamo da parte gli ideali politici e valorizziamo la società civile!!
 
 
#1 Yes 2016-10-18 09:05
Su molte cose si potrebbe criticare Salvatore, ma non sull'impegno, questo qui ci mette anima e cuore...non credo proprio che qualche altro avrebbe dedicato più tempo di quanto fa lui .
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI