MERAVIGLIOSO, IL NUOVO MANIFESTO DEL PD

rinascimento2

L’opposizione ai tempi del “colera” la si fa a colpi di manifesti. Se ironici e graficamente ben curati, allora rasentano la nobile arte della satira.

“Meraviglioso? Polignano sulle note di Domenico Modugno”. E’ il nuovo manifesto del Partito Democratico, da ieri affisso sui principali muri e bacheche pubblicitarie della città. Se vogliamo dirla tutta, una continuazione del precedente, che forse era risultato meno incisivo rispetto all’ultimo. Ciò che colpisce ancora una volta è il taglio in versi, con citazioni popolari del cantautore, sistematicamente smontate e rilette in chiave drammatica e satirica.

Per esempio: “laggiù c’è il mio paese dove si sente il mare” diventa “si sentiva! Ora solo puzza di fogna, strade sporche e cattivi odori ovunque”, con tanto di foto dei tombini turati con lo scotch largo. Ancora: “…le strade son deserte, deserte e silenziose”, un verso del capolavoro “Vecchio frack”, fa eco ai presunti disastri del cartello estivo: “ecco un’estate polignanese da incorniciare”, con foto di piazza dell’Orologio surreale, vuota. In basso, si staglia l’opera architettonica della nuova caserma di Polizia Municipale: “…è vero, credetemi è accaduto…”.

Le “pasquinate” del Partito Democratico segnano così uno spartiacque netto tra i toni dell’opposizione ieri, e quelli di oggi; un'evoluzione recente che fa riflettere.

In ogni caso, la satira, il manifesto sono strumenti della comunicazione straordinariamente potenti ed efficaci. Già nel XVIesimo secolo, Pasquino divenne uno dei più celebri monumenti di Roma; una statua ai piedi della quale i cittadini apponevano nella notte dei piccoli manifesti o scritti contenenti satire in versi, mirati a punzecchiare i personaggi pubblici e politici, a manifestare il proprio disappunto per scelte politiche discutibili. Da qui, il termine "pasquinata", diffusissimo nella regione Lazio.

Il manifesto del PD è anche la reazione prevedibile al rimpasto di giunta varato da appena due giorni. Intanto, ne è pronto già un altro, che dovrebbe seguire alle controversie del consiglio comunale convocato in seduta straordinaria, questa sera, alle 19.30. Un confronto serrato, già annunciato dalla decisione del consigliere di maggioranza Lino Pellegrini di dichiararsi “Indipendente” e dai malumori e inquietudini del dott. Ramunni.

Tornando al manifesto, proviamo ad aprire una riflessione: dove sono le sigle degli altri partiti di centro-sinistra?

rinascimento23

VEDI ANCHE RINASCIMENTO O MEDIOEVO DEL PD