Domenica 16 Giugno 2019
   
Text Size

Bilancio OK. Lomelo e le 'magiche palle' di mago Eugenio

maria centrone vitto lomelo modesto pellegrini baby sindaco

Articolo pubblicato su 'La Voce del Paese - edizione Polignano', nelle edicole da venerdì 6 maggio.



Bilancio Ok. Opposizione assente in aula

Lomelo presenta il suo primo bilancio da assessore

Comunali 2016: “Capiamoci, chi c’è e chi non c’è. In politica mai stare tranquilli…”

 

CONCORSO AL COMUNE

"Caro Eugenio Scagliusi, con le magiche palle non si va da nessuna parte…

si rischia di restare eternamente secondi!"

 

 

Dopo anni di austerità imposta dall’alto, e di scarsa autonomia dei Comuni, i bilanci sono almeno sani. Al prezzo di aver dissanguato la società civile. Comunque il bilancio del Comune di Polignano è sano. L’amministrazione Vitto lo ha riportato a una situazione tale per cui nei prossimi anni si potrà investire. Questo emerge dal rendiconto approvato sabato scorso in un Consiglio comunale dove i banchi dell’opposizione interna ed esterna alla maggioranza erano vuoti. Solo i consiglieri Scagliusi e Maringelli, e gli altri latitanti da un dibattito per il centro-destra sempre più imbarazzante, poiché diviso e inesistente.

Intanto, parliamo di cose serie con Mimmo Lomelo, assessore al Bilancio e vicesindaco. Con il titolare delle casse pubbliche abbiamo fatto due conti.

 

Assessore, questo rendiconto è il suo primo vero bilancio. Che bilancio?

“Il primo rendiconto di gestione 2015. Come atto l'ho presentato io, ma come gestione era di altri assessori della nostra maggioranza. I dati definitivi li trovo estremamente positivi. Intanto avevo preso impegni di rispettare i tempi e più o meno ci siamo riusciti. A giorni approviamo il bilancio di previsione 2016. Un buon inizio a fine corsa”.

 

Può dire di aver lavorato meglio rispetto al suo predecessore?

“È una fase diversa. Nel 2015 il bilancio di previsione è stato approvato ad agosto. Poi la crisi e il rimpasto, che chiaramente non aiutano gli amministratori. Comunque non è mia abitudine lodarmi da solo… il giudizio più importante è affidato alla comunità”. 

 

Quali sono i dati crudi e reali?

“Intanto cominciamo dagli obiettivi: 1) è stato rispettato il patto di stabilità con un saldo di 491.000 €; 2) sono stati rispettati i limiti della spesa del personale con riferimento alla media della spesa 2011/2013; 3) L’ente non ha attivato l'anticipazione di tesoreria; 4) non vi è stato il ricorso all'indebitamento; 5) l’ente non ha contratto nuovi mutui; 6) abbiamo disposto il fondo di riserva nei limiti di quanto previsto dal testo 267/2000; 7) abbiamo rispettato il vincolo sulle assunzione del personale a tempo determinato. Aver centrato questi obiettivi ha portato a un risultato molto positivo di ben 3.954.259 €. Quasi 4 milioni di €! Di questa somma c'è una parte disponibile di ben 1.501.685 €”. 

 

Appunto, c'è un avanzo consistente non vincolato di 1.5 milioni di €. Come saranno impiegati? Lei su quali settori punterebbe di più e su quali toglierebbe rispetto al passato? 

“La somma a disposizione è meglio utilizzarla come dispone il decreto legislativo 118/2011. Secondo le seguenti priorità: 1) copertura dei debiti fuori bilancio; 2) per provvedimenti necessari per la salvaguardia degli equilibri di bilancio; 3) finanziamento spese di investimento; 4) finanziamento spese correnti a carattere non permanente; 5) estinzione anticipata dei prestiti. Per il resto decideremo insieme, secondo quanto detto precedentemente. Personalmente gradirei indirizzare risorse per il diritto allo studio, per la cultura e il turismo. E per la sicurezza e il traffico”.

 

Imu e Tasi? 

“Lo avete visto, anche in Consiglio. Non ci sono aumenti rispetto allo scorso anno, anzi qualche agevolazione in più”. 

 

I conti tornano, ma il dibattito in maggioranza sulle prossime comunali è stato avviato?

“Ancora non abbiamo iniziato a discutere delle amministrative. Ma a breve credo che inizieremo la discussione. Anche perché forse va fatta chiarezza tra di noi e capire chi c'è e chi decide di prendere altre vie”. 

 

Intanto l'opposizione è divisa e assente, e non rinnega il passato. Potete stare tranquilli? 

“Non so cosa accade a destra, comunque staremo a vedere… E dico che in politica non si sta mai tranquilli”. 

 

Come valuta l'atteggiamento di Pellegrini, le bacchettate di Colella e l'assenza di Focarelli e Mancini?

“A volte proprio non capisco l'atteggiamento del presidente. Su quel punto del cavalcavia lui lo aveva giustamente voluto e ne aveva fatto un suo cavallo di battaglia. Quando si lavora per operare e portare a compimento l’opera, lui che fa? Lo critica! Vi sembra coerenza? Non capisco. Per le assenze di Focarelli e Mancini no commenti… solitamene sono abituato a parlare sulle presenze”.  

 

Lei che ne pensa della polemica sugli ultimi concorsi comunali? Una nuova parentopoli come quella esplosa nella passata amministrazione?

“Ma no, non capisco neppure questa polemica. Su quale concorso!? Sul dirigente? Se l’è meritato! E comunque è meglio essere corretti sulle denunce… che con le magiche palle non si va da nessuna parte. Si rischia di restare eternamente secondi…”.

 

Bagni, telecamere, pulizia delle spiagge: state operando? Quali altre novità ci aspettiamo nei prossimi mesi?

“I bagni ci saranno a breve. Le telecamere sono state installate e fra un po’ ne metteremo altre. Non daremo tregua agli zozzoni. Si sta lavorando per la pulizia delle spiagge. Siamo in piena attuazione delle cose dette e ci arriviamo prima di giugno. Si sta lavorando anche sul servizio della nettezza urbana. È tutto sotto controllo”.


CLICCA QUI - RIVEDI IL VIDEO DI MAGO EUGENIO


 

 

 

Commenti  

 
#1 Il Conte 2016-05-12 08:48
Dov'e' finito Mago Eugenio all'ultimo concorso????
Ingrassia 2 - Bovino 1 - Vitto 0
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI