Venerdì 22 Marzo 2019
   
Text Size

"Focarelli è stato uno dei peggiori esempi di amministrazione"

angelo focarelli e alle spalle la mappa di Polignano

Intervista pubblicata su 'La Voce del Paese' (edizione Polignano, uno dei 10 comuni del network), nelle edicole da venerdì 19 febbraio.

 


Il consigliere Salvatore Colella

ricorda quando Focarelli era assessore:

Gli scempi alla Marinesca, Grotta Ardito e l’edilizia speculativa sulla costa

 

Abbiamo contattato Salvatore Colella, consigliere comunale delegato ai Lavori Pubblici, chiedendo una replica al consigliere Angelo Focarelli in merito alle accuse che rivolge all'amministrazione comunale e in particolare alla gestione dei Lavori Pubblici, definita clientelare.

“In merito alle dichiarazioni di Focarelli – dichiara – è difficile rispondere, in quanto appaiono come al solito confuse e farneticanti. Focarelli ha perso il contatto con le cose reali, non gli va bene mai niente, ormai tutte le sue affermazioni sono scontate, prevedibili e a senso unico. Passa con disinvoltura da una critica all'amministrazione a un karaoke o a un selfie autocelebrativo. Quindi di che parliamo!”.

 

Il consigliere Focarelli parla di opere e di clientelismo con i lavori pubblici… 

“L'unico clientelismo che conosco è quello del fare; se si fanno le opere pubbliche che servono al paese la gente te lo riconosce, e questo naturalmente non va bene a Focarelli e neanche alle altre opposizioni che hanno come obiettivo quello di scalzarci. Ma noi siamo sereni, lavoriamo seriamente e senza sosta, nella consapevolezza che gli uffici svolgono a pieno il loro dovere nel rispetto della legalità. E vorrei ricordare che esiste una regola: la continuità amministrativa applicata ovunque e in qualunque ente o contesto istituzionale. Quindi prima di parlare di opere della precedente amministrazione bisogna sapere come si amministra”.


 Salvatore Colella

 

Ma Focarelli dice che le cose le fate, certamente, ma le fate male… 

“Non vorrei ricordare come Focarelli amministrava qualche anno fa… quando da assessore all'Urbanistica chiudeva i progetti nei cassetti con la pretesa di anticipare la sua istruttoria a quella del dirigente con lo scopo di influenzarne il risultato. Partorendo uno stupro del territorio come avvenne in contrada Marinesca, laddove approfittando della scadenza dei vincoli paesaggisti, furono rilasciate delle concessioni edilizie con la conseguente distruzione di una collina assai caratteristica per costruire delle villette speculative.

Uguale e triste destino ebbe la costa marittima con altre concessioni edilizie. Per non parlare della concessione edilizia rilasciata al ristorante sulla Grotta Ardito, sovraccaricando la colonna d'Ercole assai pericolosa e a rischio crollo. Focarelli è stato il peggiore esempio di buona amministrazione anche quando si è occupato all'inizio di questo mandato di turismo pur senza un incarico specifico… Focarelli faceva e disfaceva a suo piacimento tanto da essere massacrato settimanalmente da quei giornali che oggi lo utilizzano per riempire pagine e pagine farneticanti di inutili e scontate dichiarazioni, che poi sono sempre le stesse. Per fortuna che in questa amministrazione non ha avuto alcun incarico assessorile”.

 

Commenti  

 
#12 belin 2016-02-24 14:42
tutti all inferno finirete.. questo è sicuro..
 
 
#11 X com 10 2016-02-24 11:47
Ma sempre alla regione, e non di certo grazie al fatto che prima facevi il cameriere.
 
 
#10 Demagogia 2016-02-23 21:55
per n.9 non fate sempre demagogia ultimamente alla regione ma prima a fare i camerieri.
 
 
#9 x bassa opposizione 2016-02-23 09:12
si non lavorano al comune ma alla regione si .... con gli incarichi pubblici di polignano alle ditte indicate dal suo mentore politico...
 
 
#8 la prima repubblica 2016-02-23 08:38
I lavori pubblici..solo quelli vediamo se Polignano,come una donna che ogni giorno si fa il trucco......e magari non legge un libro da una vita! Il paesello preferisce apparire piuttosto che essere,poiche involuto e arretrato !
 
 
#7 Bassa opposizione 2016-02-22 20:06
Io dico una cosa, ma se Salvatore e in politica da 40 anni,vuol dire che ha la stima degli elettori da tanto tempo forse e' questa l'invidia e che comunque politicamente ci sa' fare vedi il paese come splende e non ne' ha mai approfittato perche' i suoi famigliari non lavorano al comune al cospetto di altri sporcaccioni.
 
 
#6 le zanelle 2016-02-22 19:45
caro salvatore i probelmi di poligano sono altri e non le zanelle.... vedi bagni pubblici, pulizia delle strade, parcheggi, tasse abbastanza alte, accessi al mare chiusi, depuratore puzzolente e possiamo continuare per ore ed ore.... invece cosa fa il buon salvatore con i soldi pubblici... smonta e rimonta le zanelle con incarico tecnico allo studio del suo consigliere comunale ... diceva totò " ma mi faccia il piacere!"
 
 
#5 asino e bue 2016-02-22 15:12
...u ciuch deich au vouv crnout....
 
 
#4 la prima repubblica 2016-02-22 15:08
Bisogna introdurre un legge comunale in base alla quale si può essere eletti al massimo 3 volte nella vita.....basta con questo vecchiume da prima repubblica sotto forma di finta e squallida esperienza politica..! L'esperienza non serve a nulla perché ogni evento e un fatto nuovo e va affrontato con l'intuizione!
 
 
#3 Tutti e 2 a casa 2016-02-22 13:56
Focarell i salvator... tutti e due a casa dovreste andare sono troppi anni che state in consiglio. Focarelli critica l'amministrazione e non ha il coraggio ne di dimettersi ne di andare all'opposizione, incollato alla poltrona quanto salvatore. Viaaaa
 
 
#2 vergogna 2016-02-22 12:20
ma salvatore è proprio senza vergogna.... parla proprio lui che negli ultimi 40 anni ha deciso le sorti di Polignano .... ma vedi d stat a cast nu pic ca fors pgnien sa va rpighiè....
 
 
#1 mareforzaotto 2016-02-22 11:09
Complimenti sig.Colella per il suo scritto,mi auguro che sia farina del suo sacco, ma se permette ho i miei dubbi prova contraria vuol dire che lei ha dei titoli elevati.Ma lei da 40 initerrotti ha fatto sempre parte del consenso amministrativo ma di che cosa parla.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI