Giovedì 24 Gennaio 2019
   
Text Size

PUM e psicosi da parcheggi a pagamento. Vitto: "Mi è andato il pandoro di traverso"

domenico scagliusi vitto

Articolo pubblicato su "La Voce del Paese, edizione Polignano (uno dei 10 comuni del network)", nelle edicole da venerdì 8 gennaio.

 

Le ‘supercazzole’ sul PUM
e la psicosi dei parcheggi a pagamento

Il sindaco Domenico Vitto: “Mi è andato il pandoro di traverso.
Campagna elettorale con giochetti di basso livello”

 

Quante sciocchezze sono state dette sul PUM (Piano Urbano della Mobilità)! È stata detta una bugia clamorosa sul compenso per l’ing. Berloco che lo ha redatto : da 4mila a 40mila €! Una frottola che ha scatenato commenti, ha amplificato la macchina della disinformazione, che non trova argomenti seri, ma che è già nata al grido di battaglia: “Togliti tu, che mi devo mettere io!”.

Purtroppo il pomo della discordia risiede in quel grido di battaglia dichiarato per loro stessa ammissione dagli attivisti del Movimento ‘InnovAttivo’. Quel movimento è nato per far cadere qualcuno, e non per proporre un progetto alternativo. E ora si rischiano clamorose figuracce come quelle collezionate già su via Roma e Porta Picc, solo per fare un esempio.

“Il PUM e l'inutile allarmismo derivante dalle aspirazioni politiche di qualche arrivista. Per fortuna le bugie (e la malafede) hanno le gambe corte”. Così ha replicato duramente il segretario Domenico Scagliusi dal suo profilo Facebook.

Il sindaco ha chiarito dalla sua pagina provando a fare chiarezza, dopo che ormai il seme della disinformazione aveva dato frutti fasulli.

“Mi è andato il pandoro di traverso quando ho letto un messaggio privato dove mi si chiedeva se “pagherò il parcheggio”. Una signora – confida il sindaco Vitto – stamattina mi ha fermato in un bar terrorizzata dalla prospettiva di pagare per parcheggiare sotto la sua abitazione a Quintavalle.


IL POST DEL SEGRETARIO PD:

 

domenico scagliusi pum polignano post Piano Mobilità

 

 

Per tranquillizzare i miei concittadini e ristabilire la verità sul Piano Urbano della Mobilità (PUM), distorta da un clima precoce di campagna elettorale o da qualche brindisi di troppo, ci tengo a sottolineare tre punti fondamentali:

1) Il compenso del valido ingegnere che ha redatto il PUM è passato dai 4.000 euro reali (al netto) a 40.000 nei post dei qualunquisti di casa nostra. Non è etico far partire una campagna di opposizione su una svista colossale.

2) Il PUM è un ottimo Piano partecipato, che sarà negoziato e approvato con i cittadini. Magicamente la polemica su facebook è partita prima che venisse adottato dalla giunta.

3) Il famoso scenario A previsto dal Piano ha lo scopo di tutelare i residenti del centro e prevede tre opzioni di attuazione, una delle quali completamente gratuita per tutti i polignanesi. Il giornalista (che ha redatto il servizio tv, ndr) ha preso l’opzione più impopolare ai suoi occhi e l’ha fatta diventare l’unica proposta.

Una cattiva informazione e le aspirazioni politiche di qualche arrivista hanno generato una vera e propria psicosi del parcheggio. Per fortuna le bugie (e la malafede) hanno le gambe corte”.

Quando la polemica si è finalmente sgonfiata, Vitto ha confidato tutto il suo rammarico per la pochezza del dibattito e del confronto politico.

“Mi è dispiaciuto vedere come questo inizio anticipato di campagna elettorale, condito da false voci messe in giro per terrorizzare la gente, abbia offuscato l'essenza di questo PUM. Il principio – spiega Vitto – è quello di tutelare il cittadino polignanese e tutelare i residenti, aumentando le zone di sosta riservate. Si è discusso molto sulle tre opzioni proposte dall'ingegnere, facendo scoppiare una vera e propria psicosi grazie a giochetti di basso livello. Sento di dover rassicurare i miei concittadini che non ci saranno assolutamente nuove tasse e che saranno aumentate le zone di sosta riservate ai residenti”.

 

 

 

Commenti  

 
#5 n.c.d. 2016-01-14 14:38
QUEI SOGGETTI STRANI....FUORIUSCITI DA QUESTA MAGGIORANZA..NON E' CHE SONO FIGLI DI ANGELO BOVINO O EUGENIO SCAGLIUSI O MATTEO COLELLA...SE VOI LI AVETE GENERATI...SE NON SIETE STATI CAPACI DI GESTIRLI...SE ORA VI TROVATE UN NUGOLO DI...GIUDA ESCARIOTA...CHE VI ATTACCA...NON POTETE CERTO PRENDERVELA CON I ...TARTASSATI CITTADINI..CHI E' CAUSA DEL SUO MAL...PIANGA SE STESSO..
 
 
#4 Boiler 2016-01-13 21:00
"E ora si rischiano clamorose figuracce come quelle collezionate già su via Roma e Porta Picc".
A cosa si riferisce? Quali sono le figuracce?
 
 
#3 Gion 2016-01-13 16:13
Non si tratta di cammonare di più a piedi ma di camminare un pò a piedi... Ecco basterebbe un pò!
 
 
#2 pop 2016-01-13 14:55
MAH
la passeggiata a piedi va bene per il tempo libero
AMMENOCHE' SEI UN IMPEGATO COMUNALE :P
 
 
#1 Mah!!! 2016-01-13 06:47
Ma camminare un po' di più a piedi no? Viviamo in un piccolo paese..e poi fa bene anche alla salute
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI