Martedì 26 Marzo 2019
   
Text Size

In arrivo 7 milioni per le scuole grazie al M5S

Alcuni degli attivisti del MoVimento 5 Stelle di Polignano

Articolo pubblicato in anteprima su "La Voce del Paese - edizione Polignano (uno dei 10 comuni del network)" nelle edicole da venerdì 9 ottobre.


A breve saranno ripartiti i fondi dell’8 per mille

da destinare all’edilizia scolastica

 

Il MoVimento 5 Stelle (M5S) non molla la presa e incalza il Governo Renzi sull’utilizzo dei fondi dell’8 per mille che, grazie al lavoro parlamentare dei 5 Stelle (tra cui il lavoro dei nostri parlamentari polignanesi Emanuele Scagliusi e Giuseppe L’Abbate), può ora essere destinato anche all’edilizia scolastica. La Commissione Bilancio, con a capo il deputato pugliese Francesco Cariello, ha infatti chiesto conto all’Esecutivo sul motivo per cui non risultano ancora firmati i decreti di assegnazione delle somme.

Il Governo ci ha confermato che la procedura di valutazione, conclusasi a luglio 2015, ha impiegato più del tempo del previstodichiarano i deputati Giuseppe L’Abbate ed Emanuele Scagliusi (M5S) considerata la mole di istanze pervenute: più di 3.000. L’interrogazione parlamentare che abbiamo presentato è servita, come spesso avviene, a smuovere le acque stagnanti della burocrazia ministeriale. Parliamo di soldi dei contribuenti per il miglioramento e la messa in sicurezza delle nostre scuole ed è giusto che vengano messi a disposizione dal Governo quanto prima”.

Solo per la categoria “messa in sicurezza degli edifici scolastici” sono pervenute circa 2.000 istanze. Adesso i Comuni attendono che il Governo trasmetta il decreto di ripartizione dei fondi, nel quale troveranno conferma le indiscrezioni, già emerse da Palazzo Chigi, di una disponibilità pari a circa 7 milioni di euro da assegnare alle scuole ammesse ad usufruire del fondo. Un vero e proprio successo.

Come moltissimi Comuni italiani, soprattutto nel sud Italia, anche Polignano ha assolutamente bisogno di questi fondi per poter sistemare i plessi scolastici ed evitare che siano i genitori ad imbiancare le aule come, purtroppo, è accaduto in passatoconcludono Scagliusi e L’Abbate (M5S) Gli episodi di cronaca legati a crolli di strutture dove studiano i nostri ragazzi devono restare solamente un brutto ricordo. I fondi ci sono: è giunto il momento che l’Italia volti finalmente pagina!”.

 

Commenti  

 
#3 un cittadino 2015-11-06 22:58
gentili signori del m5s, qual è la vostra posizione in merito alla testimone del condannato che fa parte del vostro gruppo polignese e che appare in questa foto? grazie
 
 
#2 trasparenza 2015-10-20 14:03
Mostrate un documento che attesti che i soldi ci sono voi stando al governo potete benissimo mostrarlo. Altrimenti poi con questa bugia sicuramente dovete dire la colpa e di Renzi.
 
 
#1 vic 2015-10-19 13:19
In realtà, le cose sembrano essere diverse: non solo il governo non ha ancora reso nota la ripartizione dei fondi 8 per mille relativi al 2014, ma sembra aver deciso di ridimensionare la portata dell’8 per mille statale all’edilizia scolastica. Una comunicazione dell’8 settembre scorso dice chiaramente che le domande relative all’edilizia scolastica non potranno essere presentate nel 2015 per effetto delle norme della “Buona scuola” (trovate tutto qui: http://www.governo.it/Presidenza/DICA/OTTO_X_MILLE_2014/). Mi spiegate, quindi, cosa avrebbe fatto il M5S?
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI