Martedì 25 Giugno 2019
   
Text Size

Il vicesindaco non si tocca! Intervista a Salvatore Colella

salvatore colella

Articolo pubblicato su "La Voce del Paese - edizione Polignano (uno dei 10 comuni del network)" nelle edicole da venerdì 28 agosto

  

Salvatore rompe il silenzio

Intervista e retroscena su rimpasto, prossimi cantieri, bando rifiuti Aro

 

Tutti i nodi verranno al pettine, quando prima o poi il rimpasto di giunta sarà reso noto. Un rimpasto che sembra essersi impantanato, e i nodi da sciogliere aumentano. Qualcosa finalmente emerge dall’intervista che segue: Salvatore Colella (ApI), consigliere comunale delegato ai Lavori Pubblici, ha risposto così alle nostre domande.

Consigliere, intanto quali sono le prossime inaugurazioni e cantierizzazzioni?

“La prossima inaugurazione sarà la fogna di salite Aschitelli. Sicuramente il depuratore nuovo. Come detto in diverse occasioni  in cui mi è stato chiesto, per il mese di ottobre sarà inaugurato il nuovo depuratore, garantito dai dirigenti dell'Acquedotto Pugliese che curano i lavori per l'ampliamento e l'ammodernamento dell'impianto alle tecnologie di ultima generazione. Sicuramente anche la pista ciclabile che ormai è avanti con i lavori sarà completata ed inaugurata per l'autunno prossimo. A seguire: il sottovia Santa Caterina, il museo Pino Pascali, la piazzetta nei pressi del comune e del mercato coperto, con la pavimentazione delle aree alle palazzine dello Iacp. Prossimamente saranno invece cantierizzati i lavori per il restauro dell'Arco marchesale con annessa piazza, la sistemazione e riqualificazione di Cala Paura, il lungomare Grotta Ardito e via Roma”.

A che punto è il rimpasto?

“Se ne sta occupando il Sindaco. Siamo stati consultati ma nonostante gli sforzi non credo sia stata trovata la quadra. Speriamo nei prossimi giorni…”.

Quali sono i problemi più ostativi? Ci fa un esempio?

“Non ho nessuna difficoltà a ritenere imbarazzante quella di avere in maggioranza due partiti  che si richiamano ai valori ambientalisti e non vogliono farsi carico della delega all'Ambiente. Altrettanto imbarazzante è la logica della pari dignità, nel senso che i cinque partiti della maggioranza ottengono un Assessorato ciascuno indipendentemente dal risultato ottenuto. È palese che non ci sia rispetto degli elettori. Tanto vale non darsi da fare, se il poco lavoro porta allo stesso risultato. Sicuramente il prossimo accordo non può partire con queste basi, altrimenti ci vedrà divisi”.

Salvatore Colella nel 2014 durante l'inaugurazione della piazza Moro vitto maria centrone tatoli don vito benedetti franco mancini daniele simone fabio caprio

E del nodo vicesindaco che mi dice?

“Non c'è nessun problema, il vicesindaco per adesso c'è, si chiama Paolo L'Abbate e va bene così. Quando il sindaco ci comunicherà le sue decisioni allora decideremo il da farsi. Una cosa è certa, il vicesindaco è del secondo partito politico più votato del paese e, fino a che non interviene un accordo diverso, rimane al suo posto. Nessuno si illuda”.

Non nutre dubbi rispetto al bando Aro dei rifiuti? Come mai tutto questo silenzio?

“Io non ho nessun dubbio sull'Aro. Dichiarare dubbi sull'Aro significa tirare la volata alla ditta che attualmente mal gestisce il servizio (la Teknoservice, ndr), con risultati poco lusinghieri, per non dire disastrosi. Paghiamo una serie di servizi come la deblattizzazione, la derattizzazione e la disinfestazione, e con quale risultato? Come sono tenuti i bagni pubblici? Malissimo, poco puliti e quasi sempre senza custodia, esposti ad atti di vandalismo, ricorrendo per questo a continue manutenzione. Per non parlare dello sfalcio delle erbacce e della pulizia dei bordi stradali. Che fine hanno fatto i netturbini che dovevano spazzare le contrade di Triggianello, Chiesa Nuova e Casello Cavuzzi? Che fine hanno fatto i netturbini che dovevano spazzare le periferie? Tutti servizi che noi paghiamo! e che ogni tanto, quando non se ne può più, vengono sanzionati dall'ufficio della Polizia Municipale che detiene il controllo. Quindi, perché avere paura dell'Aro? Peggio di così? Peraltro partecipiamo ad un bando imposto dalla legge regionale…”.

Però le frequenze della raccolta differenziata previste non sono le stesse…

“Ecco, qualcuno si affanna a pubblicizzare che non corrisponde alle frequenze da noi desiderate… chiederemo che ciò venga riconsiderato. Sempre i tifosi della ditta attualmente in servizio mettono in risalto il fatto che la ditta vincitrice Aro (la Ecologica Falzarano srl, ndr) non abbia una buona fama, avendo problemi con la giustizia. Un falso problema, perché se non fosse in regola con la giustizia, si scalerebbe alla seconda in graduatoria (Camassambiente spa in ATI con Gial Plast srl, ndr). Ma l'attuale ditta, la Teknoservice, siamo sicuri che sia in regola con il capitolato? Lo chiedo ai molti difensori, sopratutto a quelli dell’opposizione che fanno interrogazioni su tutto meno che sui rifiuti, dove la quasi totalità dei cittadini ci rimprovera disservizi. Chissà perché non dicono niente!”.

Che ne pensa della tassa di soggiorno?

“Favorevole, senza se e senza ma. In tutte le città turistiche è stata applicata e funziona benissimo sopratutto se i proventi vengono destinati e vincolati ai servizi turistici. Significa che cresceranno i servizi che sono fondamentali per lo sviluppo di un turismo adeguato alle esigenze dei turisti. Ne beneficeranno i turisti, le attività turistiche e i cittadini che, non dimentichiamolo mai, sono i primi turisti che dobbiamo rispettare. Siamo fortemente in ritardo, tre anni a discutere in maggioranza e con gli albergatori… basta, tempo scaduto! Ora è obbligatorio decidere. Altrimenti i paesi limitrofi che sono partiti dopo di noi ci sorpasseranno. Abbiamo bisogno di organizzare altri parcheggi, migliorare la segnaletica, destinare parcheggi riservati ai cittadini residenti, far funzionare navette che accompagnano i turisti alle spiagge, corse che accompagnino i turisti nelle località vicine come Alberobello o Castellana Grotte, allestire nuove spiagge e ottemperare a quanto altro concordato con gli operatori turistici”.

Che ne pensa delle dimissioni di Giovanni Abbatepaolo? Sono giuste se paragonate al suo operato?

“Non mi aspettavo le sue dimissioni anche se le rispetto. Io non ho mai giudicato il suo lavoro. Al massimo ho giudicato l'atteggiamento dell'amministrazione. Quando qualcosa non va, la responsabilità è sempre collettiva, cioè di una squadra”.


*le foto sono di Nicola Teofilo

Commenti  

 
#15 Lupin 2015-09-30 02:12
Ora dopo la nuova intervista a colella che dici che buttavo le pietre!!Fai una cosa sbrigati a regolarizzargli il capannone se ne sei capace prima che arrivano i nas.Arriveranno abbi fede$$$$$
 
 
#14 aro 2015-09-05 09:26
Caro lupen , nessuna autorità giudiziaria , piuttosto tu chi 6 . . getti il sasso e nascondi la mano . . Le informazioni vanno date x quel che sono . . nn inventando fatti , inoltre ti ricordo che sn atti pubblici , già che quella zona è oggetto di delibera zona pip , informati . . fatti una ricerca
 
 
#13 Lupin 2015-09-03 18:21
Per aro.E tu chi sei l'Autorita'Giudiziaria che devi sapere.Le carte sono partite a chi di dovere tempo fa'.
 
 
#12 Un cittadino 2015-09-03 18:14
Giorni fa'sono andato al deposito della Teknoservice a depositare del materiale ingombrante ed ho notato cose a dir poco sgradevoli e cioe' liquido puzzolente che fuoriusciva da un camion e si infiltrava nel sottosuolo con inquinamento della falda acquifera ma non servono le vasche di contenimento? Hanno tutte le autorizzazioni ed il vicinato?
 
 
#11 DUDU 2015-09-03 14:22
I DETTI SONO LA CULTURA DEI POPOLI...CULTURA NON COLTURA...QUANDO SI SQUAGLIA LA NEVE ESCONO GLI STRON....se dopo a rappresentare un'amministrazione c'è un signore che 1)non sà contare (vedi le liste di supporto al ...Sindaco) 2) si autoincensa 3)non riesce a CAPIRE quello che la maggior parte dei POLIGNANESI vuole..vuol dire IL PESCE PUZZA SEMPRE DALLA TESTA...
 
 
#10 aro 2015-09-03 13:17
X lupen , informati bene prima di parlare , sei passibile di querela . . . fai una richiesta agli atti presso l ufficio tecnico e leggiti le carte prima di insinuare determinate cose o se hai le prove di ciò che dici pubblicale così tutti siamo informati , ciò che risulta a me è che ci sua già un cambio d uso approvato dallo stesso ufficio tecnico .
 
 
#9 ultimo 2015-09-03 11:33
Signor CONSIGLIERE-ASSESSORE Salvatore Colella lei in MATEMATICA deve essere sicuramente SCARSO...visto che le liste che HANNO portato il Rag. Domenico Vitto alla carica di Sindaco, non erano CINQUE...iapr i iuch ERANO QUALCUNA DI PIU'...e Lei insieme a quei quattro sciacalli..il dovuto prezzo non lo ha mai ONORATO...vnatin chiacchiaron...
 
 
#8 Lupin 2015-09-03 05:08
Ai suoi elettori deve solo dire la verita'e cioe' che ha ereditato dalla precedente amministrazione una situazione a dir poco scandalosa.La ditta ha un opificio Agricolo con le licenze SCADUTE.E ora che la popolazione inizi a sapere..
 
 
#7 Lupin 2015-09-02 11:51
C'e da dire che i bagni vicino all' asilo s'francesco sono perennemente chiusi perche' quindi il comune paga per un sevizio che non c'e'.
 
 
#6 aro 2015-09-02 10:41
non ha paura dell'aro? non si rende minimamente conto.......di cosa accadrà...dovrebbe spiegare ai suoi elettori il motivo x il quale c'è l'ha così tanto con la teknoservice,perchè non sn solo problemi di pulizia e quant'altro....
 
 
#5 Ciccio 2015-09-02 07:58
Certo e'innegabile che il paese e'sporco in tutti i sensi,ma leggendo attentamente l'intervista al delegato ai lavori pubblici traspare che non c'e' una tred-union tra chi ha la competenza dei controlli (il dirigente della pm.)e l'amministrazione.Perche'??!!!!Bovino tu ne sai qualcosa??
 
 
#4 Piero Pelù 2015-09-01 14:47
Il Vicesindaco non si tocca? Non sarà caro Salvatore che non vuoi mollare a Lomelo il Vicsindaco? Mah eppure in campagna elettorale ha votato Di Giorgio. Non sarà che .... C'è un accordo sottobanco tra Colella e Pellegrini e Di Giorgio? Troppi non sarà ........ !!!!! secondo me il Sindaco non ha capito che deve liberarsi da chi gli porge tranelli e azioni sottobanco che nel linguaggio dei malavitosi chiamansi INFAMITA'
 
 
#3 five stars 2015-09-01 14:39
Signor Colella ,secondo me Lei deve vivere in un altro MONDO...Ma può essere che lei, dopo circa trent'anni di amministrazione, non si rende conto che quando una cordata di POLITICANTI, vince ,non è che deve amministrare solo per chi ha vinto ??? chi vince, si deve rendere conto che DEVE AMMINISTRARE TUTTI ,DICO TUTTI, gli abitanti del PAESE...e non solo ,ripeto ,solo, i propi votanti e i loro AMICI e relativi LACCHE'. Se lei andasse in giro a sentire quello che dice di questa AMMINISTAZIONE, la stragrande maggioranza dei POLIGNANESI...si renderebbe conto di quante fesserie ha testè detto...quindi un pò di UMILTA' E BUON SENSO non le farebbe male..ma sono sicuro che lei farà finta di niente e....continuerà ad AUTOINCENSARSI....VNATIN.
 
 
#2 imbarazzante 2015-09-01 11:15
altrettanto imbarazzante e' che una persona eletta per avere un ruolo nel consiglio comunale, non si presti al suo dovere di rappresentare i cittadini candidandosi alle regionali, peraltro in un partito diverso dal suo, forse perchè nel suo aveva la possibilità dello 0.00000001% di guadagnarsi una poltrona...viene prima il rispetto degli elettori o la carriera personale?
 
 
#1 mazzone 2015-09-01 08:55
Con quella vecchia volpe di colella concordo su una cosa: la tassa di soggiorno senza se e senza ma da destinare esclusivamente ai servizi turistici (parcheggi, navette, raccolta rifiuti ecc.ecc.)
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI