Domenica 24 Marzo 2019
   
Text Size

Intervista al sindaco Vitto su alghe, antenna e Mareviglioso

vitto petrolio iniziativa

 

Articolo pubblicato su "La Voce del Paese - edizione Polignano (uno dei 10 comuni del network)" del 24 luglio.

 


 

“Gli organizzatori di Mareviglioso mi hanno deluso

come Sindaco e come persona!”

 


Ci risiamo. Il copione si ripete. Appena il Sindaco Vitto si assenta, qualunque sia il motivo, qualcuno dagli uffici comunali o dalla maggioranza sbaglia, scatenando polemiche a non finire. Anche la giunta, sembra una comitiva di “combina guai”. Questa volta il Sindaco è andato via, e dal tetto di una abitazione privata di via A. G. Magnesi 25 G, è spuntata una antenna Vodafone, scatenando vibranti protesta da parte dei residenti del quartiere.

Il primo cittadino si è ritrovato scodellato in un attimo dal relax al caos. Poco dopo il rientro lo abbiamo raggiunto a Palazzo di Città, e ha così risposto alle nostre domande.  

                                                                                        

Sindaco, cominciamo dalla questione della spiaggia di Cozze Nere invasa dalle alghe. Cosa è accaduto?

“Con la Capitaneria di Porto da tempo cercavamo una soluzione comune per limitare i costi, ma visto lo stato attuale del deposito di alghe, visti i disagi dei bagnanti, ho deciso di richiamare i titolari delle concessioni alle loro responsabilità…”

Quindi? Chi deve pulire? Non voi?

“Per l’appunto, dicevo, è strano vedere alcuni dei titolari fare petizioni, rilasciare interviste quando, stando al contenuto della Concessione Demaniale Marittima, sono tenuti a mantenere pulita l'area in concessione, curando la manutenzione ordinaria e straordinaria della spiaggia. Sarebbe bello se i giornali, invece di dare spazio a chi cerca un po' di visibilità, chiedessero copia delle Concessioni Demaniali di quella e di tante altre zone del paese. Dunque stando alla Concessione, la pulizia delle spiagge spetta al concessionario.

È un peccato che ex sindaci che dovrebbero conoscere certe cose inventino petizioni per scaricare le colpe sull'Amministrazione. Io mi chiedo se sia giusto far pagare alla collettività le mancanze dei privati che si sono impegnati formalmente a manutenere le zone demaniali. Comunque, al netto delle polemiche, spero solo che nel giro di qualche giorno si risolva la questione, perché la situazione della caletta è incresciosa”.

Un'estate calda sotto tutti i punti di vista… intanto, abbiamo appreso dai social che l'evento Mareviglioso 2015 è saltato. Si può sapere quali sono i motivi?

“Qualche giorno fa ho ricevuto una lettera con la quale l'associazione che organizza la festa riferiva le difficoltà nell'organizzare l’edizione 2015, le cui date erano state già annunciate per il 21, 22 e 23 agosto 2015. Inoltre, a febbraio di quest'anno l'associazione organizzatrice ha chiesto di essere presente allo stand della BIT di Milano per promuovere l'evento. Il 12 giugno su facebook si preannunciavano grandi novità per quest'anno.

Sul sito ci sono le date, e di conseguenza sono anche sul cartellone dell’Estate Polignanese. Io mi chiedo solo come sia possibile accorgersi il 6 luglio che l'evento non si può fare per via di scarsi finanziamenti, considerando anche che una manifestazione di questo tipo richiede mesi di preparazione. Le manifestazioni a volte si possono fare con quello che si trova, magari limitando gli investimenti. Non ha senso condurre una nave quando c'è bonaccia e farla affondare quando le acque sono mosse. Organizzare un evento del genere comporta una serie di responsabilità nei confronti della comunità e delle istituzioni. Il comportamento degli organizzatori mi ha deluso come Sindaco e come persona.

Non è bello per il primo cittadino vedere uno degli eventi cardine del cartellone estivo saltare senza preavviso. Per quanto mi riguarda questa rinuncia non può valere solo per quest'anno. Non ho mai creduto agli eventi intermittenti. Polignano merita una manifestazione a 360 gradi sul mare, una manifestazione di alto livello. Spero che si riesca a cancellare questo episodio organizzando una nuova manifestazione sul nostro incantevole mare”.

Un'ultima domanda. Ma voi, una volta, non eravate contro le antenne che spuntano come funghi nel centro del paese e in abitazioni private? Come si spiega quanto sta accadendo in via Magnesi, già da noi denunciato un mese fa?

“La vacanza porta sempre sorprese. Tornato a Polignano dopo qualche giorno di relax, non mi sarei mai aspettato di trovare un'antenna in via Magnesi montata con il "silenzio-assenso". Ho immediatamente sentito l'Ufficio Tecnico Comunale di Polignano per saperne di più perché proprio non riuscivo a comprendere come una questione così importante e delicata potesse passare inosservata.

Ho emesso un'ordinanza di sospensione dei lavori. Il piano delle antenne è in fase di aggiornamento e c'è in atto un monitoraggio con tecnici specializzati per verificare eventuali danni sulla salute dei cittadini. Sulla storia del silenzio-assenso andrò fino in fondo perché il regolamento parla di forum con i cittadini e di decisioni negoziate. Tutto questo non c'è stato. Ho invitato la Vodafone ad un incontro per capire qual è la soluzione da adottare in merito”. 

Commenti  

 
#24 barese 2015-08-06 08:03
la raccolta differenziata in questo paese è ridicola, fatta male, spesso non raccolgono le buste e te le devi tenere al prossimo, giro, ma non c'è un luogo dove andare a conferire in caso di mancata raccolta?, e chi ha i cani dove li butta le feci, certamente non se le tiene in casa...o il turista di passaggio, pochi bidoncini per loro
 
 
#23 PAESE ALLO SBANDO!! 2015-08-04 21:29
Mareviglioso = Pescaria = vitto..e alloggio. A Polignano fanno solo i cazzi loro. Tutto il resto è noia diceva Califano. Tutto il resto non conta, può anche morire. Campano solo loro e gli amici loro. Arrivano i calessini e le licenze di colpo diventano libere(per gli amici loro ovvio). A questo bisogna aggiungere il paese nel pieno CAOS! Via Roma è diventata una FRITTURA MISTA sempre familiare, (a che serve Mareviglioso se friggo tutta l'estate??non la facciamo; i ripetitori in pieno centro, a livello di leucemie, mezzo paese che non riesce più a vedere le TV per i disturbi delle antenne di telefonia, il depuratore che fa vomitare mezzo paese, una spiaggia piena di alghe putrefatte e maleodoranti e i polignanesi?? Una grande massa di PECORONI. Questo vi meritate!! Nessuno parla o fa nulla. Fa bene ad andare in vacanza il Sindaco, glielo permettete. Continuate così...ne faremo di passi avanti!
 
 
#22 X com 18 2015-08-03 12:26
(.....come al tempo fecero con te i professori) cosa significa????
 
 
#21 Monti 2015-08-03 08:36
Una bella bancarella per vendere patate direttamente ai turisti
Questo converrebbe fare ,
 
 
#20 comitato cittadino 2015-08-01 19:18
Vitto ma non a rispondere con il tuo SOLITO QUALUNQUISMO? Sei il PRIMO CITTADINOe pertanto esigiamo risposte DEGNE di un SINDACO...Se questo incarico non ti compete per TUA INCOMPETENZA: VAI A.CASA.cosi"potrai stare tranquillo in vacanza.Ricorda che hai la delega al TURISMO,percio'l'estate rimarrai sul posto!
 
 
#19 Pescaria 2015-08-01 09:12
Sindaco, se la spiaggia era di un tuo parente, avresti dato la stessa risposta ?????
 
 
#18 G.SE 2015-08-01 08:42
Domenico sei semplicemente ridicolo nelle risposte! Ah a volte dimentico che sei stato nominato sindaco da Dio in persona e che non conosci errore alcuno.
Credevo nelle tue doti umane, dato che la tua pochezza politica è lampante, ora dubito fortemenete anche di quelle. Spero che chi ti scrive i testi si faccia un bel bagno di umiltà e ascolti le esigenze degli UMILI cittadini. Merita la tua amministrazione fatta di ciarlatani di essere bocciata, come al tempo fecero con te i professori.
 
 
#17 Any 2015-07-31 16:00
Volevo rispondere a chi parla dell antenna è da 1mese che noi non riusciamo a vedere la TV lei che farebbe?
 
 
#16 X com 15 2015-07-31 13:28
Purtroppo quando si fa il dirigente con uno stipendio da semplice impiegato bisogna integrare. L'antenna è un buon integrante.
 
 
#15 ...ed io pago!!! 2015-07-31 11:29
Erano mesi ormai che la società incaricata cercava un tetto di un palazzo per istallare un'antenna, e ciò era risaputo in paese, quindi si potevano emettere o rinnovare ordinanze in tempo utile. Poi, scusate, "silenzio assenso"???? Su una questione così delicata che riguarda la salute dei cittadini???
Ma gli STRAPAGATI dirigenti comunali allora dormivano!!!
Bisogna spiegare a questi signori che i loro "cari" stipendi vengono pagati con i soldi delle nostre tasse, perciò siamo noi i loro datori di lavoro!!! Perlomeno si guadagnino ciò che riscuotono a fine mese, tutelando gli interessi dei cittadini.
 
 
#14 Amico di vitto 2015-07-31 07:58
Si è rovinato il lavoro di tanti imprenditori e addetti ai lavori caro sindaco, per due mancanze gravissime , sono convinto caro sindaco che la gente in questo momento è molto delusa del suo operato, e si ricordi la fine che ha fatto l'ex sindaco bovino ,il popolo lo ha bocciato, figuriamoci se non da una sterzata la fine che le faranno fare a lei ,si guardi attorno la stanno affondando i suoi amici fedeli.
 
 
#13 Laclass 2015-07-31 07:47
Che classe, ragazzi che classe questo sindaco, rapidissimo nel sparare letame addosso a 4 persone, liberi cittadini, per non avergli organizzato UNA FESTA CHE TUTTO IL COMUNE NON SAREBBE MAI IN GRADO NE DI PENSARE NE DI ORGANIZZARE, Quanto ha stanziato il comune 300€?
Siete da sagra del panzerotto fritto nell'olio di palma e basta.

Tutti quelli che si lamentano della antenna lo fanno solo perché gli rode il culo che la Vodafone non li ha offerto a loro i 15mila euro.

Poi un vivissimo complimento al gestore di questo blog per essersi DONATO, proprio come una lavoratrice del sesso, al carro dei vincitori privi però dell'arte del linguaggio italiano.
Pensate in dialetto e si vede.
 
 
#12 Mbrghioun 2015-07-30 00:03
Il sindaco non sapeva niente. Ma se tutta la posta che arriva passa dalle sue mani, bhe???? Prima di partire non potevi intervenire????
 
 
#11 90 gradi 2015-07-29 23:53
intervistare il Comandante della Capitaneria???? così da chiarire le dovute responsabilità tra assessore all'ambiente e Sindaco, privati e terzi soggetti; in tal modo accertate le responsabilità, provvedere ad emanare un provvedimento d'urgenza per il ripristino dello stato dei luoghi.
 
 
#10 90 gradi 2015-07-29 23:39
e le antenne ben visibili alzando gli occhi in piazza A. Moro?autorizzate e non inquinanti????
 
 
#9 Basta mangiare 2015-07-29 19:22
Quando volete voi applicate il silenzio assenso, altre volte invece verificate punti e virgole. Secondo me a qualcuno piace la pagnotta, e si vede........
 
 
#8 vieniviaconme 2015-07-29 18:07
Sindaco vorrei darle un consiglio per quando riguarda l'antenna,se ha la forza politica,ma dubito,faccia eliminare subito quella odiosa antenna,in considerazione che si trova a pochi passi dal parco Pinocchio,dove giocano i nostri e magari anche i suoi figli.I bambini meritano rispetto e tutela e lei in questo momento non lo sta facendo.Silenzio assenso,maledizione ma i dirigenti che tanto premiate dov'erano.Lo faccia subito se può e tanti bambini le saranno grati,Le faccio tanti auguri e un in bocca al lupo.Gli altri due argomenti trovano il tempo che vogliono.
 
 
#7 escariota 2015-07-29 15:50
Gentilissimo Rag.Vitto, ma almeno una volta si vuole spogliare o no di quella corazza di essere perfetto che non sbaglia mai e se mai ci fosse un errore ....non è colpa mia ....ma un pò di "UMILTÀ" MAI ???? La sua ARROGANZA è seconda solo al segretario nazionale del P.D...sai che soddisfazione......
 
 
#6 A casa 2015-07-29 13:41
La Vacanza, il Relax. Tu sei un pazzo, un sindaco con delega al turismo che in piena estate va in vacanza e come un direttore d'albergo che decide chiudere la sua struttura per ferie ad agosto. ASSURDO
 
 
#5 Cha cazzzz dejc 2015-07-29 13:36
Bollettino Ufficiale della Regione Puglia ‐ n. 68 del 14‐05‐2015
Ordinanza balneare.


9. I Comuni costieri hanno l’obbligo, compatibil‐ mente con le esigenze di tutela ambientale:
a) di assicurare sulle spiagge libere l’igiene, la pulizia, la raccolta dei rifiuti;
b) di rendere perfettamente fruibili, anche ai sog‐ getti diversamente abili, gli accessi pubblici al mare esistenti, garantendo la costante pulizia per la loro regolare percorribilità;
c) di predispone, ai fini della concreta fruibilità delle spiagge libere e del mare territoriale anche da parte dei soggetti diversamente abili, idonei per‐ corsi perpendicolari alla battigia e fino al raggiungi‐ mento della stessa, con apposite pedane amovibili;
d) di consentire il libero accesso all’arenile ad intervalli non superiori a 150 m., qualora vi siano opere di urbanizzazione a delimitazione del demanio marittimo; lo stesso obbligo grava su ogni altro Ente titolare di infrastrutture che ostacolano il libero accesso all’arenile; in tale seconda ipotesi i Comuni dovranno promuovere l’attività ammini‐ strativa finalizzata alla realizzazione degli accessi.
e) di istallare sufficienti ed idonei servizi igienici e di primo soccorso.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI