Giovedì 24 Gennaio 2019
   
Text Size

Intervista all'ex assessore Paolo Mazzone su antenna e altro

paolo mazzone tutti uguaglianza sociale

Articolo pubblicato su "La Voce del Paese - edizione Polignano (uno dei 10 comuni del network)" del 24 luglio.


Caos Antenna: Abbatepaolo e Simone dovrebbero dimettersi!

Intervista all’ex Assessore Paolo Mazzone:

“Hanno agito alle spalle del Sindaco.

La richiesta dell’antenna era lì da 90 giorni”

 

Giovedì sera, 23 luglio, si è riunita la maggioranza. Si attende il rimpasto, ma nel frattempo si inquietano gli animi, specie in SeL (Sinistra Ecologia e Libertà), unico partito che si è dimesso dalla giunta ben tre mesi fa, e che da allora attende risposte, se sarà ad esempio riassegnato o meno un Assessorato. Ma il rimpasto sarà ufficializzato solo dopo l’approvazione del bilancio. Intanto, l’ex Assessore di SeL, Paolo Mazzone, ha risposto alle nostre domande.

Mazzone, come vede si sono dimessi tutti... anzi no, scherzi a parte, mi sa che resterà solo. Che succede allora? Ci state ripensando? Niente rimpasto?

“Sono risposte che deve dare il Sindaco. Io so solo che sono stato super corretto e che le mie dimissioni non avevano ragioni politiche ma etiche e come tale mi piacerebbe ci fosse la stessa correttezza, sia verso me che verso il mio partito. Penso che dopo tre mesi sia giusto e corretto che ci venga riconsegnata la delega anche in funzione del fatto che come dici tu noi siamo gli unici senza assessorato. Visto che non è cambiato niente e gli altri partiti hanno la propria rappresentanza in giunta, a prescindere se e quando ci sarà il rimpasto, è corretto sia a livello etico che politico, che il mio gruppo riprenda il percorso interrotto. In questi giorni avremo un incontro "chiaro" con il Sindaco; ascolteremo quello che ci dirà e ci organizzeremo di conseguenza”.

Ora può “s”parlare liberamente degli Assessorati che non funzionano. Ci dica quali e perché...

“Basta vedere il paese; sa bene come sono gestiti i problemi nei diversi settori. Tutti vediamo come funziona l'urbanistica, l'agricoltura, l'ambiente, lo sport, la polizia municipale, i lavori pubblici, la cultura… e come funzionavano le politiche sociali e giovanili. In questo, le ultime consultazioni regionali hanno dato parecchie risposte e penso le abbiano date anche al Sindaco ad ormai un anno e mezzo dalla fine del mandato. Sì, forse qualcosa non funziona come dovrebbe e forse una revisione in qualche settore va data, ma questa prerogativa spetta al Sindaco. Penso che lui sappia e ascolti i mormorii che vengono dalla società civile, anche perché alla fine sarà il popolo a giudicare il lavoro svolto”.

Il caso dell'antenna in via Magnesi cosa le dice?

“È un vero e proprio autogol, specialmente dopo tutta l'opposizione fatta su questa tematica alla passata amministrazione Bovino. Per la verità c'è anche l'aggravante che siamo stati capaci di mettere il ripetitore in una zona così tanto centrale dove nessuno mai c'era riuscito; a due passi dalla piazza, dalla scuola, nel cuore della nostra comunità. Da un lato mi rincuora che al suo rientro il Sindaco abbia proceduto immediatamente ad un'ordinanza per impedirne l'attivazione; dall'altro sono perplesso che i due assessori di riferimento, (Giovanni Abbatepaolo e Daniele Simone, ndr), non abbiano preso nessuna iniziativa politica. La richiesta di istallazione era agli atti da 90 giorni e il fatto che non si siano attivati per impedirne l'istallazione e l'attivazione e che soprattutto l'intera maggioranza non sia stata coinvolta in una questione così importante è a mio avviso alquanto preoccupante. Quell'antenna è uno schiaffo morale alle nostre intelligenze e soprattutto alla nostra salute, visto anche che siamo uno dei paesi della provincia con la più alta percentuale di tumori.

Vorrei esprimere da un lato tutto il sostegno al Sindaco per la sua tempestività nell'aver proceduto all'ordinanza di sospensione il giorno stesso del suo rientro da un periodo di riposo e dall'altro essere preoccupato che una questione così importante fosse stata tenuta sottobanco al Sindaco. Per intenderci, non è normale che il primo cittadino non sappia che stanno montando un ripetitore in pieno centro; è ovvio che c'è stata un'azione politica ed amministrativa avuta alle sue spalle e di conseguenza anche alle nostre”.

Quindi i due Assessori di riferimento dovrebbero dimettersi?

“Non spetta a me rispondere. Piuttosto ciascuno risponda alla propria coscienza…”.

La mensa ormai è scotta... nel senso che non viene proprio fuori. Sarà come questo rimpasto, che lievita da mesi…?

“Sulla mensa sociale forse dovrei fare un po’ di autocritica. Per troppa correttezza e nel nome di un'etica giusta ho rassegnato le mie dimissioni; non l'avessi fatto oggi la mensa sarebbe pronta e in grado di essere aperta. Oltre alla mensa c'è da completare l'iter per il taxi sociale e per l'istallazione dell'altalena per i diversamente abili con carrozzina al parco giochi. Nel frattempo siamo impegnati, con iniziative, contro le piattaforme petrolifere; per la verità è stato il nostro primo cittadino a darci il via con quel #difendiamolabellezza. A giorni, dopo una serie di incontri con gli amici dell'associazione marinai, avvieremo una battaglia giusta che deve vedere coinvolta tutta la comunità, senza colori politici, perché il porto possa essere aperto e vissuto da tutti con l'eliminazione della cancellata e perché vengano consegnati i 40 posti barca ai nostri pescatori, che da anni attendono con pazienza la risoluzione di questo problema.

Chiudo con un augurio, che quest'ultimo e breve tratto di strada amministrativa possa ripartire con una squadra che abbia lo stesso nostro entusiasmo iniziale, con una freschezza e uno spirito di servizio che possa portare la nostra azione politica a completare i progetti iniziati e ancora non conclusi. In questo percorso finale bisogna tornare al "priscio" iniziale; quella di una squadra di ragazzi che con umiltà hanno accettato la sfida e si sono messi a servizio, col proprio Sindaco e la propria maggioranza, della nostra bella comunità”.

Commenti  

 
#13 G.G.S. 2015-08-02 23:15
Dopo 5 giorni e così pochi commenti credo sia il caso di togliergli la prima pagina, a meno che, il tutto, sono al servizio di una forte pressione partitocratica? Però, il giornale on line non può fare queste cose, penso io.
 
 
#12 cittadino disgustat 2015-08-01 18:58
Io pretendo ,insieme agli altri cittadini ,di vedere la TV in casa mia!E'da venti giorni che interi quartieri non vedono la televi..sione!I vigili non rispondono,il sindaco non ha mai colpa di niente e non sa mai niente oppure e'sempre in vacanza.Da chi devo rivolgermi?Combinate i PICCIONI e noi li dobbiamo risolvere?ANDATE A CASA....
 
 
#11 elettore 2015-08-01 18:47
Paolo ,ma perche'dici che il sindaco non sapeva nulla dell'antenna?I'assurdo sai qual e":lo sapevate tutti!!!Siete bugiardi ...anni fa avete"ucciso"Bovino per un'antenna che guarda caso aveva richiesto Di Giorgio e la sua spalla di alloraVITTO....andate a casa!!!!
 
 
#10 Mah 2015-07-31 21:52
Ma Mazzone cosa dice? Cioè uno che da le dimissioni poi si lamenta di essere l unico partito che non ha la maggioranza...ma questo è fuori di testa, ed ha anche il coraggio di venirci a raccontare la barzelletta delle dimissioni etiche. Ma facci il piacere!!! E la mensa? Se ci fosse stato lui all assessorato sarebbe agibile? La mensa per essere terminata ed agibile da quello che so io avendo parlato con l impresa che ha effettuato i lavori interni necessità di soldi, come si può pensare di aprire la mensa nelle condizioni in cui versa l area esterna. Ma roba da matti. Incompetenza allo stato puro.
 
 
#9 renzi 2015-07-31 08:41
PD contro SEL e SEL contro PD democristiani contro comunisti mah.....
 
 
#8 SENSAZIONE 2015-07-30 16:38
certa gente non sa farsi da parte con stile
 
 
#7 soluzione 2015-07-30 14:19
Diamo l'assessorato ad un grillino visto che sanno solo giudicare,mettiamoli alla prova con un assessorato sociale,giudichiamoli con i fatti!
 
 
#6 x armando 2015-07-30 07:23
fosse
che non sono quelle da riempire :lol:
 
 
#5 Stima 2015-07-29 19:34
Paolo non rientrare in giunta il Pd sta sbagliando troppo!!! Costruiamo un alternativa nuova!!
 
 
#4 Poveretto! 2015-07-29 18:26
Crisi di astinenza e di degenerata sintomatologia partitocrazia che colpisce pure chi utilizza abiti talari -se torna utile-! Le dimissioni etiche? Tutto il paese sa che è stato Lomelo, suo antico ex capo. A causa delle stesse non è ancora pronta la mensa dei poveri? Ecco la prova su come amano raccontarsi questi furbetti -lui e la sua compagnia di giro- con scarsa o poca cultura politica! Gli ass.ri passano ma la macchina amministrativa ed il personale rimangono e son sempre lì! Quindi, se le cose fossero state fatte bene...!
 
 
#3 vieniviaconme 2015-07-29 17:31
Ex assessore la smetta di leccare il sindaco tanto l'assessorato lo avrà lo stesso pur non avendone i diritti senza consigliere in consiglio.Fate parte della parte più vergognosa di questo.Quando è arrivata la richiesta dell'antenna lei era assessore ho sbaglio.L'antenna nei pressi del Baby parch dove giocano e stazionano i bambini.Se siete capaci dovete farla eliminare e non silenzio assenso,il dirigente dov'era,VERGOGNATEVI TUTTI NESSUNO ESCLUSO,non siete capaci manco di difendere i vostri e nostri figli.
 
 
#2 armando... 2015-07-29 15:57
GENTILISSIMO PAOLO MAZZONE.....CI RISPONDA SINCERAMENTE...TUTTE QUESTE CRITICHE E AUTOCRITICHE, LE AVREBBE FATTE SE LEI SAREBBE ANCORA IN GIUNTA ????? SONO QUASI CONVINTO CHE QUESTA INTERVISTA NO L'AVREBBE CONCESSA , E SE MAI L'AVESSE CONCESSA NON SI SAREBBE ESPRESSO IN QUESTA MANIERA NEI CONFRONTI DI QUESTA GIUNTA....VOLEMOSE BENE...VNATIN...
 
 
#1 ____.... 2015-07-29 12:09
LECCHINO E SERVO DELLA PLEBE.ALTRO CHE RIMPASTO...........SCETAVIN TUT. MOU ABBAST.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI