Sabato 19 Gennaio 2019
   
Text Size

Arrivano le pedane a Cala Paura - FOTO

Come verrà la spiaggetta cala paura

Articolo pubblicato su "La Voce del Paese - edizione Polignano (uno dei 10 comuni del network)" del 17 luglio. 

 

Intanto le pedane di San Vito sono sulla copertina della rivista più importante di architettura italiana.

 

In attesa che sia pronto il Piano Comunale delle Coste, adeguato al Piano Regionale, già nel 2014 l’amministrazione comunale di Polignano ha dotato di passerelle in legno il tratto di spiaggia di San Vito, nei pressi della torretta.

Abbiamo scoperto che la foto della pedana di San Vito ha corredato la copertina di una delle riviste di architettura più famose in Italia, che si chiama “Progetti”.

Una copertina doppia e un lungo articolo con fotonotizie all’interno e un titolo emblematico: “Strada facendo: a Polignano a Mare un progetto migliorativo per l’accessibilità diffusa”. Un articolo con immagini suggestive della pedana e di San Vito, che associa la nostra città assieme alle mete turistiche italiane più ambite, tra cui Capri, che alla pari di Polignano, deve inventarsi nuovi accessi alla costa rocciosa, impervia, ma altrettanto affascinante.

E proprio in questi giorni sta per essere appaltato il secondo progetto che prevede pedane, restyling e nuove luminarie nel porticciolo di Cala Paura, sia alla foce della lama vicino ai casotti dei marinai, che sulla spiaggia in ciottoli dei pedalò.

Il consigliere delegato ai Lavori Pubblici Salvatore Colella e il sindaco Domenico Vitto avevano promesso nuove passerelle anche a Cala Paura e così sarà. È stato approvato il Progetto Esecutivo redatto dall’Ing. Luca Labate, di cui vi mostriamo in esclusiva alcune immagini di come diventerà Cala Paura. Le passerelle frequentatissime dove i bagnanti si sdraiano per prendere il sole, o per passare da una spiaggetta all’altra, saranno foderate di legno deck. Anche le scalinate ai piedi della fontana saranno facilmente accessibili e percorribili. Infatti i lavori rientrano nel piano di “Recupero e riqualificazione ambientale di aree costiere”.

Per il progetto di Cala Paura la base d’asta dei lavori ammonta a 124.300 €, di cui 89.300 € della Regione Puglia (Fondi FEP 2007/2013) e i restanti 35mila € del Comune di Polignano. I lavori sono stati già autorizzati dalla Soprintendenza e dalla Capitaneria. 

Come verrà la spiaggetta cala paura Ecco la facciata sud di Cala Paura con le pedane in legno cala paura passerella La passerella di San Vito sulla copertina della rivista

Commenti  

 
#19 depuratore 2015-09-19 14:34
E del depuratore se ne fottono,limitandosi a mettere una pezza poco duratura! E facile intuire il perché!
 
 
#18 pop 2015-09-19 07:45
lavori avviati
bagnanti sfrattatti

col primo grecale salteranno

Costi a carico dei cittadini , naturalmente
 
 
#17 belin 2015-08-06 07:58
piu pedane pe tutti, io abbatterei tutta la costa cosi da far una litoranea tutta sabbia a polignano a mare , una capitolo 2.0
 
 
#16 Paolino 2015-08-05 22:57
Le pedane darebbero un aspetto più bello alla cala ma si è considerato (oltre alle mareggiate ed agli accampamenti di beduini già segnalate) che proprio lí ogni sera d'estate gruppi di giovani e intere famiglie vanno a fare i barbecue? Se non si è considerato, invito gli amministratori e i progettisti a farsi una passeggiata in una sera qualsiasi. Troveranno fuochi e braci di ogni tipo e constateranno coi loro occhi il livello di inciviltá raggiunto dal paese.
 
 
#15 gnamm gnammm 2015-08-04 13:39
Ma per caso è lo stesso progettista scelto da Maria per la pedana di San Vito????
 
 
#14 any 2015-07-31 20:18
sono inguardabili
 
 
#13 ARIAMARA 2015-07-31 13:01
Riprendiamoci il nostro territorio, compreso il diritto di passaggio....che ci verranno alienati....per USUCAPIONE
:-) :lol:
il Comune,ha nel suo organico un Legale.
Il suddetto, perché non viene incaricato affinché possa fare le dovute indagini, e chiarire tale mistero.
Ma depende, tutto depende, da come vedi il mondo ...tutto depende :-)
 
 
#12 up 2015-07-29 07:19
scelte sempre più incomprensibili :-x
Che non siano in buona fede ? :lol:
 
 
#11 Andrea 2015-07-28 19:21
Che belle!!!!! Ma chi le paghera'...sempre noi e poi non le vedremo e non le useremo....roba da matti!!!
 
 
#10 xfire 2015-07-28 18:57
invece di spendere soldi a cala paura rifate com'era lo stabilimento in legno giù a grottone e LIBERATE LA SCALINATA FATTA ALL'EPOCA DEL FASCIO (FATTA A SPESE DI MUSSOLINI ) COMPRESO IL LUNGOMARE MANDATE LE RUSPE A DEMOLIRE L'ABUSIVISVO DEL RISTORANTE ...
 
 
#9 Pedone 2015-07-28 17:23
ma chi é l'intelligence che ha presentato questo scellerato progetto? Ma soprattutto chi lo ha condiviso e approvato? Che fine faranno quelle tavole dopo la prima mareggiata? Se il mare distrugge in quella cala il cemento...
 
 
#8 Cari amara 2015-07-28 17:20
dove hanno messo il filo spinato?
 
 
#7 noli 2015-07-28 08:06
proprio a cala paura le pedane non servono. il pavimento e' gia lineare a differenza di altri posti .mah !!!!
 
 
#6 Nicola... 2015-07-27 17:40
Il famosissimo legno deck
 
 
#5 ariamara 2015-07-27 16:31
perchè non parlate,
del filo spinato, apposto giù alla scalinata di Grottone, per impedire l'accesso al mare.
Sono nato e cresciuto in quel posto, ho vissuto momenti belli e felici della mia infanzia, giù a quelle scale.
Le nuotate nella conca
I tuffi a pesce da sopra il cinema
Oggi mi viene, negato di rivivere i miei dolci ricordi.
Mi chiedo dove son finiti tutti quei signori, che hanno fatto battaglie elettorali su questi temi, e che oggi siedono sui banchi della maggioranza Politica della loro Città.
Mi preoccuperebbe, se anche questo fosse il solito e scontato "taralluccio e vino"
Chi afferma , che ama Polignano a mare è solo un bugiardo ed un opportunista.
 
 
#4 zappa tour 2015-07-27 12:54
Ogni anno in questi periodi si parla di pedane. Poi a settembre tutto tace.
 
 
#3 2.0 2015-07-27 09:03
Belle davvero!!!!!
Speriamo non siano vandalizzate dal solito turismo di basso livello...
Noi polignanesi paghiamo e poi arrivano dai paesi limitrofi a fare i padroni a casa nostra senza spendere un euro!!!!
Almeno, ai non residenti, troviamo il modo di far pagare il parcheggio!!!!
 
 
#2 up 2015-07-27 07:04
Su quel cemento già si sdraia comodamente parecchia gente , non vedo il motivo per stenderci sopra delle pedane .
 
 
#1 mancini 2015-07-27 05:48
Che arrivano le pedane ben venga ma fino a quando l amministrazione non vigilerà sul turismo selvaggio su la gente cacciata per ordinanze comunali dai loro litorali e riversati sulle nostre spiagge a fare schempio delle nostre bellezze con sporcizia maleducazione ed accampamenti che durano intere giornate tutto questo non serve durerà pochissimo a danno di noi contribuenti che come al solito poco riusciamo a goderci del nostro territorio, non per nostre colpe.mancini
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI