Mercoledì 23 Gennaio 2019
   
Text Size

Elezioni Regionali: l'appello al voto per Lacarra

marco lacarra elezioni regionali puglia

Care e cari concittadini,


ho scritto questa lettera perparlarvi delle elezioni regionali che si terranno domenica 31 maggio, delle scelte che ho compiuto, in relazione a questo importante appuntamento, e per invitarvi a condividerle.

Prima, però, vorrei raccomandarvi di andare a votare. So bene che, in un periodo difficile come quello che stiamo vivendo, è forte la tentazione di protestare contro le tante quotidiane ingiustizie rinunciando ad esprimere il proprio voto. Nondimeno, io vi chiedo di non lasciarvi sopraffare dalla rabbia, di recarvi alle urne, di individuare, fra i tanti simboli che troverete sulla scheda elettorale, quello che riesce a meglio interpretare la vostra voglia di cambiamento e di barrarlo con una croce. Nessuna ragione, per quanto valida, potrà mai giustificare la rinuncia ad un bene prezioso come la democrazia.

Ciò premesso, vi propongo di votare per il candidato presidente Michele Emiliano e per la lista del Partito Democratico.

Propongo Michele Emiliano per il semplice motivo che, se in Puglia una figura del suo calibro non esistesse, bisognerebbe inventarla; perché Michele non è solo un bravo amministratore – coraggioso, lungimirante, determinato, carismatico – ma è anche l’icona del politico al servizio della gente.

Propongo il Partito Democratico perché oggi, in Italia, è il più solido baluardo delle istituzioni e, nello stesso tempo, la fucina della modernizzazione, l’unico contenitore politico in cui le idee contano più delle persone e il confronto delle idee non si riduce ad una messinscena.

Tra i candidati del Partito Democratico al Consiglio Regionale, ho scelto di votare Marco Lacarra, avvocato, assessore ai Lavori Pubblici nella Giunta barese di Michele Emiliano, nonché primo degli eletti del PD alle ultime elezioni del capoluogo. 

Ho scelto di puntare su Marco circa un anno fa, quando ho preso atto dell’impossibilità di costruire, su Putignano, una candidatura largamente condivisa tra le forze politiche e capace di aggregare sufficiente consenso nel resto dell’Area metropolitana. Da allora, mi sono pubblicamente adoperato in suo favore, non solo nella nostra città, ma in tutto il Sud barese, sicché oggi, in questo territorio, posso essere legittimamente considerato il suo più solido punto di riferimento.

Con Marco, del resto, ho condiviso il passaggio delle elezioni metropolitane (riuscendo ad esprimere due Consiglieri sugli undici che sostengono il Sindaco Antonio Decaro) e il passaggio, ancor più delicato, del Congresso cittadino, allorché ho messo in gioco tutto me stesso per onorare l’impegno assunto dieci mesi prima con gli elettori: ricostruire dalle fondamenta il Partito Democratico di Putignano e, in tal modo, porre le premesse per una rinascita del Centrosinistra. E’ evidente, a questo proposito, che maggiore sarà il successo della candidatura Lacarra nel nostro Comune (e nell’intera Città metropolitana), più forte sarà il nuovo corso del PD putignanese.

Chi di voi vorrà seguirmi in questa impresa deve sapere sin d’ora che non sarà una passeggiata. Gli ultimi sondaggi assegnano alla lista del Partito Democratico solo tre eletti nella circoscrizione dell’Area metropolitana barese. Ciò significa che, per accedere al Consiglio Regionale, occorrerà raccogliere non meno di 15.000 preferenze in un bacino di 41 Comuni (Bari compreso).

Se ce la faremo, non sarà perché disponiamo di mezzi economici ingenti, ma perché siamo partiti da molto lontano, perché ci uniscono valori semplici e genuini, e perché abbiamo messo in campo una proposta politica chiara e innovativa. Se ce la faremo, sapremo che nei prossimi anni le nostre istanze troveranno in Regione qualcuno disposto ad ascoltarle. E questo qualcuno sarà Marco Lacarra.

 

Con spirito di sincera amicizia e dedizione,

Giacomo Polignano

Presidente Gruppo Consiliare PD Putignano

ULTIMI COMMENTI