Domenica 18 Agosto 2019
   
Text Size

Elettrodotto: Vitto minaccia querela. La replica dei 5stelle

Emanuele Scagliusi e Giuseppe L'Abbate alla marcia cittadinanza grillini

ELETTRODOTTO:

I DEPUTATI 5 STELLE REPLICANO

ALLA GIUNTA REGIONALE ED AL SINDACO VITTO


I parlamentari L’Abbate e Scagliusi (M5S) replicano alle minacce di querela del sindaco Vitto (CLICCA QUI PER RILEGGERE)

 

 

Dopo la denuncia dei parlamentari Giuseppe L’Abbate ed Emanuele Scagliusi (M5S) sulla sentenza del TAR Puglia che ha rigettato il ricorso (ritenuto oltremodo tardivo) del Comune di Polignano sull’elettrodotto Albania-Italia, sono giunte le giustificazioni dell’Assessore regionale Angela Barbanente e del Sindaco Domenico Vitto nonché una lettera di richiesta d’attenzione, rivolta a Vendola, da parte del Presidente del Consiglio Onofrio Introna. Parole che, però, secondo i 5 Stelle, tali rimangono e rappresentano una “arrampicata sugli specchi” ineguagliabile.


Tutto questo giustificarsi è incredibile. La stessa identica classe politica alla guida dei nostri territori da più di dieci anni, artefice delle decisioni prese, ora sembra volersene smarcare. La Regione Puglia, con l’assessore Barbanente avrebbe potuto cercare essa stessa per prima un approdo differente eppure ha concesso il proprio avallo a quest’operadichiarano i deputati pugliesi Giuseppe L’Abbate ed Emanuele Scagliusi (M5S), i quali ad ottobre 2013 presentarono una interrogazione parlamentare sul caso a cui il Governo rispose, causticamente, che l’elettrodotto si sarebbe realizzato e che le amministrazioni locali avrebbero potuto dire la propria a tempo debitoLo stesso Presidente Onofrio Introna non capiamo su quale scranno sia stato seduto negli ultimi lustri, dato che è la sua Giunta ad avere permesso la realizzazione dell’elettrodotto. La sua lettera, per quanto possa far piacere, è inutile e tardiva e forse serve solo a ripulirsi la coscienza in campagna elettorale”.

 

Un capitolo a parte, invece, per il Primo cittadino di Polignano (BA) Domenico Vitto (PD).Troppo facile rispondere ‘io non c’ero’ quando sono sempre loro stessi a occupare le poltrone da vent’anni a questa partecommentano i parlamentari 5 StelleIl Sindaco Vitto siede in consiglio comunale da oltre dieci anni e non ha comunque fatto nulla. Peraltro, in questi anni è stato anche vicepresidente del Consiglio provinciale e la stessa Provincia di Bari ha espresso parere positivo al progetto come la stessa sentenza del TAR ricorda. Dopo la risposta del Ministero dello Sviluppo Economico, suggerimmo all’Amministrazione di Polignano che qualsiasi ricorso poteva rivelarsi fallace ed inutile alla luce della ricostruzione fatta dal Governo. Eppurecontinuano L’Abbate e Scagliusi (M5S) – si è preferito con presunzione andare avanti, spendere soldi pubblici, millantare pubblicamente una sentenza del Consiglio di Stato che concedeva una inesistente vittoria e lanciarsi in offese pesanti e continuate nei nostri confronti. La Giunta locale, poi, ha effettuato un solo incontro, a termini praticamente scaduti, con l’Enel non trovando una soluzione alternativa all’approdo dell’elettrodotto”.

 

In conclusione, i 5 Stelle non cambiano giudizio sull’operato dell’Amministrazione di Polignano. “Incapacità nel non sapere leggere la documentazione che giunge a Palazzo di Città. Ignoranza nel non saper distinguere i procedimenti VIA e VAS, quando per una singola opera non esiste la VAS come spiegato dal TAR ma non ancora compreso dal Sindaco. Presunzione nel proseguire testardamente con ricorsi inutili, pagando con le tasche dei cittadini. Questi – concludono Scagliusi e L’Abbate (M5S) – non sono epiteti offensivi ma pure e semplici constatazioni purtroppo. Se vogliono andare avanti con il ricorso, pagassero di tasca loro. Assordante ed imbarazzante il silenzio, infine, del candidato Francesco Schittulli, sino a pochi mesi fa Presidente della Provincia di Bari”. 

Commenti  

 
#6 tata 2015-05-22 17:57
tanto bastano 80.000 euro...ma chi ve le scrive le leggi? O chi le ha scritte era sotto effetto di scie chimiche?
 
 
#5 monolignanese 2015-05-21 12:00
Cari onorevoli, questa volta vi giocate la faccia,questa battaglia vi DOVREBBE vedere "PROTAGONISTI" sia per Polignano ,sia per Monopoli, che sarebbero i paesi che vi hanno votato...fateci sentire "ORGOGLIOSI" di averVI....scelto e VOTATI...visto che la vostra bandiera (durante la campagna elettorale)era NESSUN ACCORDO con nessuno...FATELI NERI....
 
 
#4 Domy 2015-05-20 23:12
Onorevoli,mi sa tanto che vi comportate come i vecchi VERDI che criticavano e criticavano gli altri ...ora che comandano tutto e"ok!
 
 
#3 concittadino 2015-05-20 17:21
peppino, STAI TRANQUILLO.............
 
 
#2 peppino 2015-05-20 09:31
ma almeno l enel fara' pagare di meno la corrente per chi è della zona? ci portera' la fogna finalmente attiva? se faranno questo li voglio sindaci a vita di polignano
 
 
#1 iu lupe 2015-05-19 19:04
GENTILISSIMI ONOREVOLI....FINALMENTE BATTETE UN COLPO...FRA AMMINISTRAZIONE COMUNALE ...(ATTUALE E NON)PROVINCIA..A REGIONE, LEGGENDO ATTENTAMENTE LE CARTE...SONO TUTTI ,PROPIO TUTTI "COLPEVOLI" DELLO SCEMPIO CHE SI STA PER COMPIERE ..PER CUI ..ORA PIU CHE MAI FATEVI , E FATECI ..SENTIRE...
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI