Domenica 16 Giugno 2019
   
Text Size

Sta per aprire la mensa dei poveri. Il 2015 dell'assessore Mazzone

Paolo Mazzone e la planimetria della mensa dei poveri che dovrebbe aprire a breve

Nel 2015 aprirà la mensa dei poveri

"La mensa sociale..." - precisa l'assessore Paolo Mazzone (che in foto mostra la piantina della mensa)

 

Si è svolta sabato scorso, 13 dicembre, con la Caritas e l’aiuto dei volontari del mondo Associativo di Polignano, la raccolta alimentare. “Come al solito – commenta soddisfatto l’Assessore ai Servizi Sociali, Paolo Mazzone – quando a questo paese si chiede di essere presente con la propria solidarietà e il proprio cuore, la risposta è sempre positiva. Pur considerando il grave periodo socio-economico che sta toccando molte donne, uomini e intere famiglie (come si evince dai dati della raccolta), non si può che essere soddisfatti e dire grazie a tutta la comunità per questo generoso gesto.

La flessione con l’anno scorso è minima – commenta i dati Paolo Mazzone – e i volontari della Caritas possono distribuire equamente i pacchi della raccolta a chi usufruisce tutto l’anno della dispensa sociale. Oggi non è più l’assessore che consegna i pacchi…; oggi gli stessi vengono distribuiti da chi ha il compito di seguire chi ne ha bisogno (in sintonia con i Servizi Sociali e con il Centro d’ascolto), in un percorso di accompagnamento che non corrisponde più alla semplice consegna del pacco, ma ad un processo di inclusione sociale. Questa è stata una mia e nostra volontà, perché la politica non faccia clientelismo strumentalizzando le sofferenze. La dignità di tutti è un valore da rispettare anche nelle nostre azioni politiche”.

“L’anno prossimo – anticipa l’assessore Mazzone – quasi sicuramente ci saranno dei cambiamenti; con l’apertura della mensa sociale ci sarà bisogno di organizzarci in modo diverso. Ho in mente delle idee, dopo il periodo di feste vorrò condividerle con gli operatori Caritas. Partiremo con una nuova esperienza di raccolta alimentare, anche perché le esigenze purtroppo aumentano e la mensa, per l’appunto, richiede tutta una serie di nuove attenzioni e impegno”.

Mazzone mostra la copia dettagliata dei prodotti raccolti e commenta: “è un lavoro di trasparenza e di correttezza svolto dall’operatore Caritas Giuseppe Cipulli, al quale va, a nome mio, del Sindaco e di tutta l’Amministrazione comunale, come rappresentante di tutti gli altri operatori Caritas, un grazie di cuore, un buon Natale e un augurio di buon anno”.

Commenti  

 
#14 x marchese 2015-01-16 12:26
Lei è ridicolo.
Non vediamo l'ora di continuare a leggere i suoi preziosi commenti :lol:
 
 
#13 MARCHESE DEL GRILLO 2015-01-15 11:19
x 11
non pretendo che tu capisca il significato della mia frase, non abbiamo tutti le stesse capacità, però potresti farti un piacere e tacendo eviteresti di rendere tale tua mancanza così evidente.
 
 
#12 MaZZo...Ne 2015-01-14 18:44
Mazzone, non ste cmbein nind!!
akkjt na fateigh serj (trovati un lavoro serio).
 
 
#11 X MARCHESE....... 2015-01-14 12:21
Ma un servizio sociale secondo la sua ignoranza dovrebbe aprire una mensa per i ricchi ( di destra ) ?
 
 
#10 MARCHESE DEL GRILLO 2015-01-14 11:43
I POVERI PER LA SINISTRA SONO UN SERBATOIO DI VOTI ED HANNO INTERESSE A CHE RIMANGANO TALI, PIU' SONO BISOGNOSI MEGLIO E'.

VERGOGNA
 
 
#9 Chiacchiere!!! 2015-01-13 23:36
Ha ragione il tizio del commento precedente,è una vergogna!!!
 
 
#8 Votate Votate 2015-01-13 17:35
il problema, è che bisogna affidarsi a tecnici competenti.... non incaricare solo perchè si è scesi in lista! vergogna! e poi sperperare soldi, almeno realizzate il tutto a norma con tanto di certificati.
Tanto tra qualche anno si ritornerà in quella mensa per rifare tutti gli infissi che non sono a norma (taglio temico)quindi ci sarà della trasmittanza eccessiva... consumi su consumi... Vergogna!
 
 
#7 Ingordo 2015-01-12 23:16
Imprese progettisti e comuni...e lo spreco di denaro pubblico è assicurata
 
 
#6 Mimmo79 2015-01-12 18:06
Ai nostri cari politici e al signor Sindaco nn interessa un tubo della mensa sociale altrimenti immagino che avrebbero provveduto ai finanziamenti come hanno fatto per altre opere "care" ad altri componenti della maggioranza. Il povero assessore Mazzone non ha il potere di altri suoi colleghi quindi sta benedetta mensa chissà quando risulterà agibile. Peró non dovrebbero dimenticare che il voto di un povero vale quanto quello di un ricco. Saluti a tutti.
 
 
#5 PER TUTTI 2015-01-12 10:34
NON DARE UN PESCE, MA UNA CANNA DA PESCA....
 
 
#4 Chiacchiere!!! 2015-01-12 08:23
Vorrei chiedere all assessore Mazzone come si può aprire la mensa sociale in quelle condizioni? È vero che i lavori interni sono quasi terminati, ma la situazione esterna della mensa è disastrosa.Il comune non ha finanziato l opera esterna, quindi ha finanziato solo metà dell opera, ci sono stati errori clamorosi dei progettisti (ingegner Francesco Angelillo e architetti Mari e Lorusso), l impresa se la prende comoda e non avendo ricevuto finanziamenti dal comune (Lo Franco). Detto ció, mi chiedo la mensa tanto attesa riuscirà ad aprire quest anno o resterà uno dei tanti sprechi di denaro pubblico?
 
 
#3 belin 2015-01-11 10:38
con le tasse che il comune ci ha fatto pagare, andranno molti polignanesi stavolta
 
 
#2 Simona87 2015-01-10 22:21
Caro Nico,sei poco razzista eh...
 
 
#1 nico 2015-01-09 11:36
scommetto che sarà affollata soprattutto da stranieri...
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI