Il 23 dicembre, ore 10, c'è il Consiglio Comunale. Ecco i punti

consiglio comunale modesto pellegrini vitto paolo l'abbate simone colella vitto

Tra i punti all'ordine dei giorno: sarà rinnovata la Convenzione sul cimitero per altri 10 anni, a condizione che Fusillo completi le opere; Adesione a Cuore di Puglia, in vista dell’Expo di Milano; Stazione appaltante unica per i comuni di Polignano, Conversano, Mola, Rutigliano e Noicattaro per la gestione dei Lavori Pubblici.

 

Martedì 23 dicembre, alle ore 10, tornerà a riunirsi il Consiglio Comunale di Polignano, a due giorni dal Natale. Importanti sono i punti all’ordine del giorno, che saranno discussi in aula da maggioranza e opposizione. Intanto, sarà approvato il rinnovo della convenzione affidata alla società Fimco di Fusillo, che gestisce il cimitero comunale. La convenzione sarà rinnovata per altri ulteriori 10 anni, fino al 2025, con la condizione, imposta dall’Amministrazione Comunale Vitto, che l’imprenditore Fusillo porti a compimento tutte le opere previste dalla convenzione entro i prossimi 12 mesi. Le opere che finora gli sono state contestate e non realizzate per questioni di bilancio, a “causa” della scarsa mortalità dei Polignanesi e della risicata vendita di loculi.

Inoltre, sarà discusso e adottata la variante al PRG (Piano Regolatore) di adeguamento al Putt/p (Piano urbanistico territoriale tematico del paesaggio). A tal proposito, vi invitiamo alla lettura dell’intervista rilasciata a "La Voce del Paese" in edicola, dall’Assessore all’Urbanistica Giovanni Abbatepaolo, per capirne di più in materia di edilizia, urbanistica e alberghi.

Altro punto riguarda la possibilità che i comuni del SAC (Polignano, Conversano, Mola e Rutigliano) con l’aggiunta di Noicattaro, diventino una stazione appaltante unica dal prossimo giugno 2015. Ciò significa che i lavori pubblici potrebbero essere affidati da un’area più vasta, appunto una stazione appaltante unica che includa questi cinque comuni, tra cui il nostro, per ottimizzare i costi e affidare opere più impegnative. L’unione dovrebbe fare la forza. Questo almeno è lo spirito con cui sono, dalle ceneri degli ATO, si sono formati gli ARO (Ambiti di raccolta ottimali) nella gestione dei rifiuti, e che potrebbero entrare all’attivo nei prossimi anni, in modo che più comuni affidano insieme uno stesso appalto per gestire e raccogliere i rifiuti solidi urbani e la differenziata. Giovedì 11 dicembre, il sindaco ha già incontrato alcuni rappresentanti dei comuni di Conversano, Mola, Rutigliano e Noicattaro per portare a termine questo progetto di stazione appaltante unica per i lavori pubblici.

Tra gli altri punti, sarà discussa anche l’adesione di Polignano al progetto “Cuore di Puglia”. Un gruppo di comuni, tra cui il nostro, per volere delle Amministrazioni comunali, si sta coalizzando per promuovere insieme i nostri prodotti tipici dell’eno-gastronomia e dell’agricoltura, da presentare all’Expo 2015 di Milano, che si terrà dal prossimo 1° maggio al 31 ottobre, e che prevede 20milioni di visitatori da tutto il mondo. L’Expo di Milano avrà come tema l’alimentazione: “Nutrire il pianete, energia per la vita”. Adesione a Cuore di Puglia, in vista dell’Expo di Milano. E stazione appaltante unica per i comuni di Polignano, Conversano, Mola, Rutigliano e Noicattaro per la gestione dei Lavori Pubblici.